2 - Minibasket‎ > ‎

2.1 - Cos'e' il minibasket

Il Minibasket è un gioco rivolto ai bambini dai 5 agli 11 anni, e trae riferimenti e peculiarità che lo caratterizzano da uno sport specifico: la Pallacanestro.

Tale affermazione però non può e non deve trarre in inganno; i riferimenti che arrivano dallo sport dei grandi sono una sorta di trabocchetto educativo, una banale scusa pedagogica, metodologica e didattica, attraverso la quale i canestri, la palla, i fondamentali di gioco e le regole vengono utilizzati per perseguire finalità ed obiettivi specifici, adeguati alle motivazioni ed ai bisogni dei bambini.

I primi Centri di Addestramento Minibasket, sono sorti in Italia nel 1966. In questi anni venivano insegnati ai bambini, anche in giovane età, i fondamentali di gioco, tralasciando spesso l’aspetto ludico, vera motivazione che spinge il bambino a venire a giocare in palestra a basket. Con il tempo i programmi di gioco dedicati al minibasket hanno subito una costante ma radicale evoluzione.

“Protagonista” del gioco è diventato il bambino, che attraverso questa attività ha bisogno di sentirsi persona, di conoscere il proprio corpo, lo spazio, il tempo, la palla, le regole, i compagni e gli avversari e di esercitare la propria creatività e fantasia motoria. In questa ottica il minibasket è e deve sempre più diventare comunicazione, gioco, divertimento, confronto e non scontro, e deve fornire delle risposte valide ai bisogni e alle motivazioni dei bambini.

Il Minibasket si adatta molto bene al bambino e costituisce un’attività motoria divertente, compensativa, addestrativa e competitiva, dove l’agonismo deve essere vissuto come un momento di confronto e non deve essere inteso come “vittoria a tutti i costi”. Per questi motivi è un giocosport fortemente consigliato nella fascia d’età 5-10 anni.

“E’ importante far presente che il minibasket è come un gioco tra i giochi: così come un bambino che studia italiano, aritmetica, storia, geografia, da grande non necessariamente diventerà uno scrittore, uno storico, un matematico, così anche giocando a Minibasket non necessariamente diventerà un “cestista”, ma potrà diventare un dirigente, un arbitro, un istruttore o anche solo un simpatizzante” .

Giocando a Minibasket il bambino accresce la capacità di attenzione e di concentrazione, si prepara a giocare con gli altri compagni, socializza, comunica, misura le proprie capacità, si controlla, si migliora, educa le sue capacità senso-percettive, gli schemi motori e posturali, le capacità e le abilità motorie e si diverte giocando liberamente.

Il minibasket promuove:

  • Uno sviluppo muscolare armonico;
  • Adattamenti fisiologici importanti;
  • Permette di trasformare progressivamente gli schemi motori di base in abilità specifiche.

In realtà è molto difficile raccontare a parole cos’è davvero il minibasket, ma è più facile invece apprezzare questo entusiasmante giocosport nelle ore di lezione dedicate ai piccoli atleti in palestra. E’ questo l’invito che noi facciamo: passate in palestra a vedere il minibasket “dal vivo”. Verrete sicuramente contagiati.

Il Minibasket non è quindi la pallacanestro dei piccoli, ma un “giocosport” dove il bravo e competente Istruttore – Insegnante – Educatore da il suo personale e derminante contributo alla crescita e formazione psico-fisica del bambino.

Comments