AsapInforma‎ > ‎

2013


Nota cooperative e imprese

pubblicato 12 mag 2014, 04:08 da asapi piemontesi

Prot. 068/2013
 
Con la nota “Istruzioni per la predisposizione del Programma Annuale per l’e.f. 2014” il Ministero dell’istruzione ha assegnato alle scuole la risorsa finanziaria per i contratti di pulizia e di altre attività ausiliarie.
La somma assegnata risulta nettamente inferiore (meno della metà) rispetto a quella dell’anno scorso per lo stesso periodo (8/12).
La comunicazione non dà istruzioni alle scuole per l’acquisto dei servizi e rimanda a nota successiva, in un momento dell’anno in cui è molto complicato pensare ad una riorganizzazione del servizio.
Tutto ciò, se non ci saranno cambiamenti urgenti, porterà alla mobilità e al licenziamento di lavoratori già appartenenti a fasce deboli della società e alla drastica riduzione del servizio di vigilanza e pulizia nelle scuole.
L’ASAPI si assume l’impegno di invitare le scuole interessate dal problema ad un incontro, che verrà al più presto reso noto, per fare un comunicato congiunto agli organi di stampa e ai parlamentari.
 

La Vicepresidente ASAPI                                                     Il Presidente ASAPI
     Nunzia Del Vento                                                           Tommaso De Luca

Incontro riforma legge elettorale 6.12.2013

pubblicato 12 mag 2014, 04:06 da asapi piemontesi

L'Associazione radicale Adelaide Aglietta, il movimento Scegliamoci la repubblica-Torino e Libertàeguale di Torino, organizzano un incontro con il Vicepresidente della Camera dei Deputati, l'On. Roberto Giachetti dal titolo:
"NO AL PORCELLUM - SI ALLA RIFORMA DELLA LEGGE ELETTORALE, ADESSO"

Venerdì 6 dicembre 2013
ore 18.30 - 20.30
Aula magna "G. C. Rattazzi" IIS  Avogadro
via Rossini 18 - Torino

Roberto Giachetti dal 7 ottobre scorso sta conducendo uno sciopero della fame contro il Porcellum e contro l'inerzia di questo Parlamento sulla riforma della legge elettorale

Saluto ai lavori dal Presidente ASAPI, Prof. Tommaso De Luca
interventi di:
Magda Negri - Libertàeguale di Torino
Igor Boni - Presidente Associazione radicale Adelaide Aglietta
Luigi Brossa - Presidente comitato Scegliamoci la Repubblica-Torino

Verbale assemblea rinnovo cariche 22.11.2013

pubblicato 12 mag 2014, 04:02 da asapi piemontesi   [ aggiornato in data 12 mag 2014, 04:05 ]

Prot. 061/2013

Resoconto dell’Assemblea ASAPI del 22 novembre 2013

All’IIS Avogadro di Torino in data 22.11.2013 si è tenuta l’assemblea delle scuole aderenti all’ASAPI per il rinnovo del Comitato di coordinamento e della presidenza.

L’assemblea è stata preceduta da un incontro molto importante con l’Onorevole Umberto D’OTTAVIO già Segretario all’Istruzione della Provincia di Torino, unico parlamentare di Torino nella VII Commissione Istruzione della Camera.

Sono intervenuti nella mattinata a portare il loro saluto anche il Sottosegretario Marco ROSSI DORIA e la Dottoressa Giuliana PUPAZZONI della Direzione Regionale.

Dopo il benvenuto del Dirigente scolastico e Presidente di ASAPI Tommaso DELUCA agli ospiti la Dottoressa PUPAZZONI con un intervento molto apprezzato da tutti per la cortesia e l’affabilità dimostrata, riconosce i meriti delle associazioni di scuola che ha imparato a conoscere in Lombardia, a Brescia, e che apprezza in Piemonte, perché possono far bene al sistema scolastico e aiutare a risolvere problemi che ancora ora si debbono affrontare a distanza di 13 anni dall’avvento dell’autonomia: le associazioni di scuole funzionano, agevolano e non ostacolano le singole relazioni.

Anche il Dottor ROSSI DORIA, giunto a Torino per la visita istituzionale in memoria del lutto del Darwin, ha voluto dare un saluto ad ASAPI, confermando la sua buona conoscenza e frequentazione dell’Associazione ASAL del Lazio grazie alla presenza al Ministero di Paolo Mazzoli, già Presidente dell’ASAL stessa.

Con un intervento politico di speranza e con qualche ottimismo il Sottosegretario ha sostenuto che si sta finalmente entrando in una stagione nuova per la ripresa di investimenti in cultura e ricerca, con un’unanime richiesta della Camera in tal senso.

Anche il Decreto Legge 104 -che sarà il tema della relazione dell’On.D’Ottavio- ha avuto un dibattito prolungato e ricco: con oltre 600 emendamenti nel merito, con numerosissime audizioni, trasformato in legge 128 con i voti della maggioranza, ma con l’astensione di quasi tutta l’opposizione.

La Legge rappresenta un’inversione di tendenza: nonostante i pesanti vincoli di bilancio promuove una ripresa degli investimenti anche triennali.

L’autonomia e la responsabilità tornano ad essere temi importanti perché non si può ritornare ad una visione centralistica: gli investimenti non potranno non esserci, in nessun Paese dell’OCSE che non si può permettere nessuno spreco di risorse di giovani preparati per il futuro. Non possiamo tollerare una dispersione del 17.8%.

Saranno ripresi i temi degli art. 50 e 51 della legge sulle semplificazioni ribadendo la potenzialità delle reti autonome di scuole, anche per la gestione di organici funzionali.

Chiude quindi il suo saluto, come aveva iniziato, con un riconoscimento all’attività dell’Associazione.

L’On. D’OTTAVIO illustra l’iter e i contenuti della legge 128, mentre viene distribuito ai presenti un estratto dei punti più importanti.(allegato).

Anzitutto riprende, condividendolo, il tema già toccato dal Sottosegretario: questa legge rappresenta un’inversione di tendenza. Se negli anni passati ci sono stati 8 miliardi sottratti alla scuola ora si riprende a finanziare l’Istruzione anche con il consenso convinto della maggioranza dei parlamentari.

40 sedute della commissione e 48 audizioni (interessante il vivace racconto dell’Onorevole su alcuni aspetti del dibattito e sulle diversissime e talvolta opposte richieste di integrazioni e/o modifiche che sono state presentate nelle audizioni).

Per il futuro potrebbero esserci ancora alcuni –modesti- finanziamenti nella legge di stabilità, mentre sono stati stoppati i contenuti del collegato alla finanziaria che non era stato sottoposto a nessun confronto; ma sicuramente si ripartirà non appena possibile a discuterne.

L’On. D’Ottavio illustra soprattutto l’art. 10sull’Edilizia scolastica, che ha seguito con particolare attenzione. E’ sua missione specifica riportare in Parlamento la situazione della sicurezza delle scuole e la necessità non solo di rifinanziare l’edilizia scolastica, ma anche la revisione delle responsabilità. L’esperienza come Assessore della Provincia di Torino e proprio l’impegno che nel pomeriggio lo farà presenziare al corteo al Darwin nell’anniversario della sciagura di 5 anni fa, rendono il suo operato come parlamentare molto intenso: la Commissione ha già invitato il Procuratore Guariniello ad una audizione.

Si sollecita il MIUR ad affrontare finalmente la regolamentazione delle responsabilità e l’emanazione del Regolamento attuativo dell’81.

In base all’art. 10 si prevede la possibilità di stipula di mutui trentennali per gli interventi in edilizia scolastica, e in particolar modo per la sicurezza.

Si prevede una possibilità di risorse per la Regione Piemonte di 50-60 milioni di euro, esclusi dal patto di stabilità, poi dovranno essere definiti i criteri di intervento in un’opera di concertazione tra Regione ed Enti locali.

Il Presidente DE LUCA al termine dell’esposizione dell’On. D’Ottavio apre il dibattito intervenendo già sulle difficoltà e ambiguità che potranno nascere dalle disposizioni su scuola e lavoro e saranno molti gli interventi dei presenti tra cui PAPPALETTERA, PUTTILLI, ASCHIERO, PERRINI, MIOTTI, RAPISARDA, MASTROPAOLO.

Durante le conclusioni l’On. D’Ottavio si impegna a ritornare ad informare sull’attività legislativa specifica e richiede ad ASAPI di raccogliere e inviare tutte le osservazioni, le proposte che potranno essere avanzate soprattutto nella fase di attuazione della legge e sui temi che dovranno andare in discussione nel prossimo futuro.

 

Alle 12.30 l’Assemblea delle scuole aderenti ad ASAPI si riunisce per svolgere i compiti previsti :

relazione del Presidente De Luca;

approvazione del conto consuntivo e del bilancio preventivo;

rinnovo del Comitato di coordinamento.

 

Dopo le approvazioni  la segretaria MORTAROTTO riassume l’attuale composizione del Direttivo e le semplificazioni che sono state apportate nelle ultime assemblee in riferimento ai comitati di area e alle sezioni territoriali: sono stati componenti finora:

DE LUCA, DEL VENTO, ABBIO, ALPESTRE, AINARDI, AROSSA, EANDI, FRANCAVILLA, FURIOSO, GILLONE, IANNUZZI, MATTIUZZO, LONGO.

Per quanto riguarda i Coordinamenti territoriali la Segretaria ringrazia particolarmente PRIOLO, coordinatore di Cuneo per l’impegno costante e attento suo personale e di tutta la sezione di Cuneo.

Viene richiesto all’Assemblea se, dopo le prossime verifiche anche dei componenti che non sono presenti (alcuni come Del Vento, Mattiuzzo, Eandi, Furioso giustificati) si accolgano tutte le nuove candidature.

L’ASSEMBLEA decide di approvare per acclamazione il nuovo comitato di coordinamento che vedrà come nuovi componenti:

MARZOLA Giannino - IC Racconigi

BODINI Maria Grazia - IC Castello di Mirafiori Torino

RE Ivan - IIS Maxwell di Nichelino

CALANDRI Tiziana - ITI Majorana di Grugliasco

MIOTTI Valeria - DD Caluso

Alle 13.30 il comitato di coordinamento approva all’unanimità di rielegge il Professor Tommaso DE LUCA come PRESIDENTE, ringraziandolo per la sua preziosa attività svolta finora e per il futuro.

Non viene ancora definita la Vicepresidenza, anche per l’assenza giustificata di alcuni membri.

Si definisce che il Prof. Giannino Marzola sostituirà il Presidente De Luca alla prossima convocazione delle Associazioni a ROMA sul lavoro già avviato di esame dei provvedimenti sui BES.

Il Comitato propone la rielezione come Segretaria della Prof. Gabriella MORTAROTTO.

La riunione termina alle ore 14.00.

La Segretaria

Gabriella Mortarotto

Torino, 26 novembre 2013

 

Incontro D'Ottavio 22.11.2013

pubblicato 12 mag 2014, 03:56 da asapi piemontesi   [ aggiornato in data 12 mag 2014, 03:58 ]

INCONTRO

“L’ISTRUZIONE RIPARTE”
 
In data 7 novembre il Senato ha definitivamente convertito in legge il DL 104/2013 già modificato ed approvato dalla Camera in data 21 ottobre “MISURE URGENTI IN MATERIA DI ISTRUZIONE, UNIVERSITA”, RICERCA” anche detto “L’ISTRUZIONE RIPARTE”.
 
L’Onorevole Umberto D’Ottavio, già Assessore all’Istruzione della Provincia di Torino, deputato piemontese presente nella Commissione Istruzione alla Camera, che ha contribuito come relatore di maggioranza anche a formulare emendamenti soprattutto in merito all’edilizia scolastica, ha dato la sua disponibilità a illustrare il testo del decreto e a spiegare le ulteriori procedure e i tempi di attuazione delle misure contenute. Sono stati invitati anche i sindacati della scuola per un incontro organizzato da ASAPI aperto a tutte le scuole piemontesi il

 
22 novembre 2013

dalle ore 10.00 alle ore 12.00

presso l’IIS “Avogadro” di Torino

Corso San Maurizio 8


Al termine dell’incontro alle 12.30 si terrà l’Assemblea ASAPI delle scuole associate per il rinnovo delle cariche.

Invito incontro D'Ottavio

Assemblea rinnovo cariche

Scheda iscrizione 22 novembre

Verbale Direttivo ASAPI 14.11.2013

pubblicato 12 mag 2014, 03:54 da asapi piemontesi

Prot. 058/2013

Verbale della riunione del Direttivo ASAPI del 14.11.2013

IIIS Avogadro ore 12.30 di giovedì 14 novembre 2013

PRESENTI: DE LUCA, DEL VENTO, ABBIO, ALPESTRE, AROSSA, FRANCAVILLA, MATTIUZZO, PRIOLO.

Il Direttivo – Comitato di coordinamento si riunisce in vista dell’ASSEMBLEA triennale convocata per il 22.11, cogliendo l’occasione di un’iniziativa importante di cui ha dato disponibilità l’On. D’OTTAVIO già Assessore alla Provincia di Torino e membro della VII commissione parlamentare Istruzione, che ha seguito tutto l’iter del decreto 104 “L’ISTRUZIONE RIPARTE”.

Dalle 10.00 alle 12.00 di venerdì 22 novembre dunque l’On. D’Ottavio darà informazioni sulla conversione in legge del DL e risponderà alle domande delle OOSS regionali della scuola e dei presenti.

Dalle 12.30 si costituirà l’Assemblea degli iscritti ASAPI per procedere all’elezione del nuovo comitato di coordinamento ed eventualmente degli altri organismi i previsti dallo Statuto (comitati di area, sezioni territoriali …).Una volta formato, il comitato di coordinamento eleggerà Presidente e Vicepresidente e potrà anche indicare non più di 2 persone ai sensi dell’art. 12 che possano contribuire all’attività di ASAPI.

Si ricorda che dall’ultima assemblea non si sono più creati i comitati di area, se ci saranno molti rappresentanti delle diverse Province potranno essere costituite o integrate le sezioni territoriali.

Il Presidente dà alcune notizie sul Bilancio che potrà essere ancora esposto dal Dirigente Mastropaolo, ancora tesoriere.

Si apre l’ipotesi di reperire altre forme di finanziamento per ASAPI oltre le iscrizioni e il Presidente De Luca illustra al Direttivo la possibilità di coinvolgere ASAPI nel progetto “HackuniTo”, riservato alle scuole superiori che potrebbe essere definito in una prossima riunione Roma il 29 novembre. ASAPI potrebbe svolgere le funzioni di coordinamento del progetto.

Tutti i presenti concordano e ringraziano per la generosità dell’offerta che vede comunque coinvolto l’Avogadro e il suo Dirigente.

Per l’Assemblea del 22 tutti i presenti si impegnano a telefonare ai Dirigenti e alle scuole conosciute per invitare a candidarsi al Coordinamento e a impegnarsi in ASAPI.

Nel Caso in cui fossero molti di più di 12 i candidati si procederà alle elezioni e verranno predisposte le apposite schede.

Segue ancora il dibattito sulle possibili iniziative future.

Sia Alpestre che Mattiuzzo che Arossa ritengono che si debba discutere di molti problemi legati ad INVALSI.

A partire da un nuovo sollecito da inviare sia a Invalsi e sia al MIUR sulla data fissata per i test INVALSI per gli esami di licenza media del tutto incongrua rispetto alle esigenze del calendario, alla situazione dei risultati ottenuti soprattutto da alcuni Licei che sono “anomali” e sui quali c’è la necessità di approfondire.

Un’ipotesi emerge: invitare INVALSI a presenziare ad un convegno organizzato da ASAPI dove si potranno affrontare non solo i problemi già detti, ma anche la questione delle correzioni dei test a carico dei docenti che suscita molte difficoltà nelle scuole per il carico di lavoro e le obbiezioni o i rifiuti, soprattutto dopo i tagli drastici del FIS nelle scuole, e, più in generale, sul significato e la validità degli accertamenti tramite test.

Mattiuzzo riporta le ipotesi di futuri impegni considerati importanti dall’ANDIS: i problemi dell’autonomia e dei ruoli all’interno dell’autonomia, ma soprattutto dei finanziamenti all’interno delle scuole (a partire dai contributi volontari) e la consueta esigenza dell’attuazione di norme per la scuola in merito al DL 81 sulla sicurezza.

Si aggiunge la proposta di Del Vento di fare una riflessione sulla collaborazione tra scuola e territorio comprese le associazioni del volontariato e tutte le risorse possibili che possano venire incontro alle esigenze delle scuole.

Informazioni sul DIMENSIONAMENTO 

ASAPI ha seguito tutte le fasi dell’ATTO di Indirizzo regionale e delle conferenze provinciali di Torino: non sono pervenute notizie delle altre conferenze provinciali.

Ora, in attesa che le Province inviino in Regione gli esiti delle loro conferenze, le valutazioni che ASAPI potrà fare in occasione dell’ultimo incontro con la Provincia di Torino forse fissato il 21 o 22 novembre ,sono le seguenti:

  • Rammarico perché non sono ancora in vigore le nuove norme previste dall’art. 12 del decreto 104; la questione delle scuole attualmente sottodimensionate che potrebbe essere superata dall’accordo STATO REGIONI; la questione del numero di autonomie e di DS da assegnare nelle varie Regioni,
  • In merito ai CPIA, ammesso che dal 2014 si realizzino, l’attuale proposta di 16 CPIA in Piemonte di cui 1 per Provincia, 3 a Cuneo e 7 a Torino si configura con un assetto organizzativo molto difforme e disomogeneo. L’assoluta mancanza di certezze sull’assegnazione di Dirigenti e DSGA sui costituendi CPIA e la minaccia che vengano dati in reggenza  rende di fatto fallimentare già in partenza la loro realizzazione e funzionamento.
  • la profonda disparità di trattamenti delle autonomie scolastiche anche sugli stessi territori (si va da scuole di 601 alunni a scuole con 1700!- Si va dalla maggior parte di IC non sempre equilibrati, ad un resto di scuole da un unico ordinamento) non permette di dare un parer positivo sull’operato delle Province e della Regione.
  • ASAPI ribadisce il suo parere negativo sui futuri dimensionamenti che portano alla creazione di Istituti (per giunta comprensivi) eccessivamente grandi, bel oltre i 1600 alunni.

L’imminente e più volte annunciata soppressione delle Province dal 1 gennaio, rende ancora più incerta la prospettiva del futuro assetto delle autonomie scolastiche.

Nota dolente: se la Regione manterrà i criteri espressi nell’atto di indirizzo sull’istituzione di nuove sezioni di scuola d’Infanzia statale subordinata al parere delle scuole private e delle loro associazioni, si rischia di avere ricorsi e di dover riaprire questa vicenda con una malaugurata e malaugurabile guerra di religione di cui non si avverte proprio la necessità.

DIRITTO ALLO STUDIO

Non sono pervenute notizie in merito sia alla presentazione delle domande on line sia sull’erogazione delle provvidenze degli anni passati. Per altro le notizie dai giornali sui tagli del bilancio regionale per l’Istruzione rendono ancora più preoccupanti le prospettive di risorse per le scuole e per le famiglie.

Tutti i presenti hanno avuto la sensazione che la modalità di domande on line abbia ridotto le richieste e si dovrà chiedere in Regione di avere informazioni in merito.

Si cercherà di capire meglio come potranno incidere le provvidenze previste dal 104.

INIZIATIVE VARIE

COOPERATIVE SOCIALI

Del Vento e Mortarotto riferiscono degli incontri sulle cooperative. Attualmente siamo venuti a conoscenza dell’accordo stipulato tra OOSS e MIUR che prevede ancora per il mese di dicembre la corresponsione alle scuole delle somme assegnate finora. Sugli appalti CONSIP dovranno arrivare ancora degli ulteriori chiarimenti.

Deludente è stato l’incontro con il Sottosegretario ROSSI DORA venerdì scorso alla FABBRICA delle E, anche con Assessori e Consiglieri regionali. Il sottosegretario si è limitato a dire che la questione deve essere seguita dal Ministero del Lavoro, come se il MIUR non avesse più ruolo in merito.

Mortarotto riferisce dell’incontro avuto in USR con le associazioni dei genitori del FORGAS

(FORUM DELLE ASSOCIAZIONI REGIONALI DI GENITORI ), presenti CGD, COOGEN, AGESC, MOIGE .

Tale Forum istituito all’epoca Moratti e riconosciuto dagli USR, raccoglie tutte le associazioni e coordina le loro attività a favore delle famiglie: genitori e studenti. E’ attualmente in atto l’iniziativa MOVE UP e sta per partire un corso di formazione per i nuovi eletti negli OOCC.

E’ stato chiesto ad ASAPI di convenzionarsi con il FORGAS per organizzare insieme delle attività. Per i prossimi impegni si è data l’adesione a diffondere l’informazione (28 NOVEMBRE E 5 DICEMBRE lezioni serali presso il Regina Margherita di Torino).

Il Direttivo concorda la collaborazione.

CONFERENZA CITTADINA DELLE AUTONOMIE DI TORINO

In data 13 novembre ASAPI ha partecipato all’ultima riunione organizzativa presso l’ASSESSORATO ISTRUZIONE DI TORINO, in via Bazzi, con Abbio e Mortarotto.

L’avvio di questo organismo fortemente voluto dall’Assessora Pellerino è fissato per il 27 novembre dalle 8.30 presso il salone ATC in corso Dante.

(Si VEDANO I RESOCONTI DELLE RIUNIONI PREPARATORIE, LA DELIBERA E IL REGOLAMENTO).

Il Comune chiede ad ASAPI di incoraggiare la presenza delle scuole e le candidature dei Dirigenti scolastici per far parte del Comitato tecnico di coordinamento.

Durante l’Assemblea del 22 si ricorderà ai presenti di Torino la scadenza.

SICUREZZA

Come è noto queste ultime settimane sono state segnate dalle notizie sulla sentenza relativa al Darwin. Ieri è stato emanato un documento unitario.

La riunione termina alle 15.00

La segretaria

Gabriella Mortarotto

 

Convegno 12 dicembre 2013

pubblicato 12 mag 2014, 03:50 da asapi piemontesi   [ aggiornato in data 12 mag 2014, 03:50 ]

Giovedì 12 dicembre 2013 ore 9.30 - 12.30 presso l'Aula Magna "G. C. Rattazzi" IIS Avogadro di Torino Corso San Maurizio 8 si svolgerà il


CONVEGNO : Aggressori, vittime e ribelli: gli italiani nella Seconda guerra mondiale


Programma

Deliberazione atto indirizzo dimensionamento

pubblicato 12 mag 2014, 03:44 da asapi piemontesi   [ aggiornato in data 12 mag 2014, 03:45 ]

Con la deliberazione del Consiglio Regionale n. 252-33474 del 29 ottobre 2013 è stato approvato l'atto di indirizzo relativo ai criteri per il dimensionamento della rete scolastica e la programmazione della rete formativa per l'anno scolastico 2014/15.

Incontro 4 novembre 2013 Appalti storici

pubblicato 12 mag 2014, 03:41 da asapi piemontesi   [ aggiornato in data 12 mag 2014, 03:47 ]

L’Alleanza della Cooperative del Piemonte Settore Sociale che rappresenta le tre centrali cooperative regionali Federsolidarietà Confcooperative, Legacoopsociali e Agci Solidarietà, ha organizzato un incontro con i Parlamentari e gli Amministratori locali

lunedì 4 novembre ore 11.30 presso la Scuola A.Gabelli di via Santhià 25 aTorino,

per portare all’attenzione la questione dei rischi occupazionali negli “Appalti Storici” delle scuole del Piemonte in cui operano le cooperative sociali di inserimento lavorativo


Invito                                                Nota

Regione Piemonte Atto indirizzo Dimensionamento

pubblicato 12 mag 2014, 03:38 da asapi piemontesi

Pubblichiamo la risposta della Regione alle osservazioni ASAPI sull'Atto di indirizzo sul dimensionamento scolastico a.s. 2014-2015

Leggi documento

1-10 of 40