Attivazione GRA-7703 - Ossario del Montegrappa

 
 
 
 
Il Monte Grappa, cima delle Prealpi venete che domina dall’altezza di 1775 metri la città di Bassano del Grappa, è stato teatro negli anni delle due guerre mondiali di molti scontri, alcuni dei quali decisivi, e ai quali hanno partecipato moltissimi soldati appartenenti al corpo degli Alpini e delle truppe di Artiglieria di montagna. La cima è oggi nota principalmente per ospitare l’omonimo Sacrario Militare, monumento che conserva le spoglie di molti militari italiani e austriaci, oltre al Museo della Grande Guerra. Venuti a conoscenza del fatto che tale monumento faceva parte delle referenze del G.R.A. – 7703 – , un gruppo di radioamatori, composto da Alpini e simpatizzanti del corpo, appartenente alla sezione ARI di Bassano del Grappa, ha deciso di organizzarne l’attivazione. Dopo aver richiesto e ottenuto dal personale militare di stanza presso l’Ossario l’autorizzazione ad operare una stazione di radioamatore, e aver ottenuto anche la possibilità di posizionarci a fianco dell’Ossario presso una zona di atterraggio per gli elicotteri, ci siamo messi in marcia di buon mattino e ben presto un gazebo, tavoli e apparecchiature sono stati montati. Come trasmettitore avevamo in dotazione uno Yaesu FT-897, corredato di alimentatore e accordatore, e come antenna un dipolo per la gamma 40mt. Affiancava la stazione principale una stazione monitor, che nei tempi liberi ha operato in modi digitali. Inoltre, un collegamento a 5.7ghz verso la rete wi-fi radioamatoriale da tempo attiva in veneto ha permesso di tenere controllato il cluster, oltre ad avere a disposizione anche internet. Il tutto era alimentato da un gruppo elettrogeno, che avevamo posizionato un centinaio di metri distante in quanto non particolarmente recente e abbastanza rumoroso. Nella mattinata l’attività si è subito fatta frenetica, stante la propagazione molto buona…anche troppo buona! Skip corti e lunghi si alternavano a decine di minuti, creando istanti di pile-up e minuti di chiamate infruttuose. Verso mezzogiorno, l’intoppo: il generatore termina la benzina. Poco male, pensiamo: un rabbocco, e via! Invece, il generatore si avvia, ma la tensione in uscita è di 0V! Un rapido controllo col tester conferma i nostri timori, causati dall’aumento notevole del numero di giri: l’avvolgimento dell’alternatore sembra aperto! Non ci siamo tuttavia persi d’animo: prima ci siamo seduti a tavola e con un lauto pasto abbiamo allontanato i cattivi pensieri, poi, recuperate due batterie da 12V, che avevamo portato con noi ben consci che la iella ci vede benissimo, abbiamo continuato a operare ininterrottamente fino alle 16.45, orario entro il quale i responsabili dell’ossario ci avevano chiesto di terminare le operazioni. Il bilancio complessivo è stato di circa 140 QSO, effettuati in SSB. Il tutto è stato corredato da una giornata di tempo splendido, temperatura in quota gradevole (circa 25°, nel fondovalle oltre 32°!), sole, un fantastico panorama, tante chiacchiere tra radioamatori e appassionati di montagna, e una conclusiva visita all’ossario, al quale alcuni di noi, pur abitando a Bassano, non si recavano da anni! Arrivederci alla prossima attivazione!
 
 

Montegrappa GRA-7703

Il team IQ3CW

IZ3FJM Massimo, IZ3BTB Giorgio,

IW3IEA Giovanni, IZ3KFA Emanuele,

IZ3XCA Giorgio, I3QAI Gianfausto

 
Comments