Punti di immersione

Secca del Tindari

È una delle secche più nota e ambita dai subacquei esperti. Si tratta di una montagna che si erge da un fondale di circa 100 metri, fino al sommo del cappello che si trova a 33 metri dalla superficie. Profondità min 33 mt., max 50 mt - grado di difficoltà: impegnativa - fondale: roccioso. Luogo: Patti (ME)

Scoglio di Patti

Detta anche "a petra i patti", offre un fondale molto interessante composto da numerosi scogli e anfratti posati su un fondale roccioso, che offrono rifugio ad una incredibile varietà di pesce. Profondità da 1 mt., a max 40 mt , difficoltà: medio - fondale: roccioso .-

Luogo: Patti (ME)

ScogliettoMolto frequentato dai subacquei, regala incontri straordinari con numerose specie pelagiche del Mediterraneo. L' ambiente roccioso, che degrada lentamente fino a raggiungere un fondale di circa 42 mt, lungo il quale si possono notare diversi canaloni con piccole grotte.Profondità da 1 mt., max 40 mt , difficoltà: medio , fondale: roccioso. Luogo: Patti

Secca di Capo Calavà

La secca in realtà è una lunga cigliata che da circa 18 mt scende fino a 35 mt. Percorrendo la cigliata gli incontri non mancano mai, dalle cernie di grosse dimenzioni, alle ricciole, ad enormi banchi di barracuda.Profondità : min 18 mt., max 40 mt, difficoltà: Impegnativa, Fondale: Scogli, Orientamento: Difficile

Luogo: Capo Calavà

Scoglio del Quaglietto

È il sito più frequentato delle Eolie. Il grosso scoglio staccato dal resto dell'isola, con le pareti che scendono a picco sul mare, una grotta alla profondità di 24 mt circa con un ingresso molto ampio da permettere comodamente la sua esplorazione. All'entrata troviamo la statua di una Madonnina. Profondità: min 18 mt., max 40mt. Luogo: Vulcano

Pietra MenaldaIl più piccolo dei due faraglioni di Lipari, ci offre un'immersione molto interessante.Il fondale costituito per la maggior parte da enormi massi sovrapposti. Una sommità che da circa 40 metri sale fino ai 16 metri è frequentata da dentici e da numerosissimi barracuda che spesso ci mostrano le doti di imbattibili predatori. Profondità : min 12 mt., max 35 mt

Luogo: Lipari

Le FormicheGruppo di scogli affioranti, che sono solo una minima parte di quello che possiamo vedere sotto, infatti lo scenario che si presenta davanti ai nostri occhi è bellissimo.

Grossi massi, una infinità di grotte, passaggi e tunnel.Profondità min 5 mt., max 30 mt , difficoltà: Facile, Fondale: Scogli , Orientamento: Facile

Luogo: Lipari

Scoglio del Bagno

Grosso scoglio che emerge dalla superficie, dove il fondale sale fino a 14mt.

Ai piedi della pietra il fondale è caratterizzato da grossi massi quasi cubici, habitat ideale per grosse cernie, possibile incontro con grossi pelagici come le ricciole.

Profondità : min 8 mt., max 38 mt - difficoltà: medio/facile - Fondale: Scogli

Luogo:Lipari

Secca del Bagno Gruppo di sei pinnacoli, circondati da grandi massi poggiati sul fondo e ricchissimi di vita. Un fondale ricco di massi e grotte abitate da una grande quantità di pesce. Acqua cristallina e quasi sempre presenza di corrente....Profondità min 14 mt., max 40 mt - Grado di difficoltà: Impegnativa - Luogo:Lipari

La CannaIl fondale, che qui scende molto repentinamente, risulta pieno di anfratti.

Profondità ideale: min 15 mt., max 37 mt - difficoltà: Impegnativa - Fondale: Parete e scogli.-

Luogo: Filicudi

Relitto di Lisca Bianca La prua della nave scorgere a 28mt di profondità.Il relitto giace sul fondo in posizione di navigazione e quindi ci permette di farsi ammirare dall’alto. La poppa si trova a 42mt di profondità e l’elica è perfettamente conservata e visibile. Relitto di un cargo inglese, affondato dopo aver urtato contro gli scogli di Lisca Nera. È l'unico relitto visitabile, in quanto tutti i relitti di navi romane presenti in zona, sono interdetti alle immersioni. Profondità: min. 28mt, max 45 mt -Luogo:Panarea