La Spugna Storica









L'eco storico, come la dimensione informativa della dinamica vitale, ha la funzione di rendere trama le linee direzionali di passato-futuro per la tessitura del presente:

  • La metafora della tessitura riesce a far comprendere il legame passato-presente-futuro della permanenza storica in ogni tempo 0 di presente. 
Nella dinamica organizzativa della realtà ogni quanto storico è il nodo di partenza del concretizzarsi della vita che assume una forma e una direzione spazio-temporale; la forma è la sagoma-individuo, la direzione è il processo evolutivo che apre ad una particolare dinamica di campo.

L'individuo e il campo sono i due agenti storici che si forgiano insieme, assumendo l'uno il riflesso-contorno dell'altro, in tale gioco del rispecchiamento-
modellamento l'individuo si pone come il limite del campo e il campo limite dell'individuo, come in un abbraccio vitale essi sono con-responsabili della direzione evolutiva del sistema tutto che assume gradi più o meno ampi di vita/morte.

La parvenza di realtà è solo una fragranza che rivela una presenza che sfugge al limite gnoseologico della lente cognitiva:
  • Accettare il limite è l'onestà intellettuale dell'osservatore.



L'intreccio dei fili crea il ricamo vitale.


La vita è nell'insieme che coabitando pulsa come Organismo Cosmico che permane pur stratificandosi, intricandosi e moltiplicandosi in nicchie e stanze spazio-temporali. Di tale complesso vitale l'occhio-mente osservatore può cogliere solo "brandelli di muro"  che danno la parvenza dell'interezza.

 

U. Boccioni - Dinamismo.


La spugna storica pone la vita come un corpo-organismo unico con tante facce-campi in movimento che visualizzano la bellezza e la ricchezza degli ordini complessi:
  • in ogni quanto c'è una quantità del tutto,
  • in ogni nicchia c'è un eco di tutto,
  • l'uno/tutto è la Storia che pur mutando permane in ogni fotogramma di realtà.










Di queste case non è rimasto che qualche brandello di muro Di tanti che mi corrispondevano non è rimasto neppure tanto Ma nel cuore nessuna croce manca E' il mio cuore il paese più straziato G. Ungaretti





Voce ai silenzi... Ricami di voli. In Il Filo, A. Colamonico


"... La trama come la rete informativa è la struttura a spugna con nodi-linee-vuoti che fa sì che gli eventi possano assumere nel suo interno un corpo spessore, una biofisicità... in tal senso l'eco-trama permette l'oggettivarsi del fatto che si intesse come contemporaneità finita nell'infinito storico: il finito quale quanto e l'infinito quale struttura a spugna, coabitano insieme nell'attimo di realtà, in tal modo il tutto è nell'uno e l'uno è nel tutto..." A Colamonico, Ordini Complessi. Il filo 2002.




G. Balla





Marcos Novak







Indice saggio.


La Spugna Eco-biostorica.

Il nodo storico: Osservato-osservatore-osservazione
La presa di realtà
Le gemmazioni storiche in una lettura a Nodi/Rete della Vita.
  • La Comunicazione: La democrazia creatrice del processo dialogico, a individuo/campo.

La Verità Vincolata.

 Antonia Colamonico. © 2012/2013





© 2010 - Il Filo s.r.l.
e-mail:



La Spugna storica come organismo vitale a corpo uno/tutto.











Le trame della spugna storica rendono coesa la vita.








Ogni vuoto e ogni pieno di spugna è il risultato di una dinamica che ha cambiato indirizzo nella cresta di futuro, come un prendere e un  perdere realtà, quale processo di vita/morte che coabitando dà la forma porosa al campo e nel contempo alla coscienza dell'osservatore.








L'osservatore storico assume una posizione di lettura che gli apre uno spaccato di realtà, vincolato dalla stessa posizione che si rivela come la gabbia concettuale che rende discreta la lettura e quindi soggetta ad essere modificata. Ogni lettura storica è un'alterazione-deformazione di realtà, poiché ogni individuo storico piega-riflette a sé, come spazio cognitivo, quello che i suoi occhi vanno visualizzando e decifrando. Ogni individuo storico è l'osservatore-attore-abitante della vita.






Ogni singolo evento ha una ricaduta ch
e tende all'infinito.

Aprire la mente all'infinito è il compito storico.










"Solo un enorme Caos dentro di noi può generare una stella danzante" Nietzsche




Evento-Mostra "L'intreccio quantistico tra Ordine e Caos".
Spazio d'Arte L'Altrove, Ferrara 20 novembre - 6 dicembre 2010.












(da A. Colamonico. Biostoria. il Filo 1998)











Echi-trame di vita nella
spugna della coscienza.



Ogni realtà biostorica è un frammento unico di vita e si può definire questo il valore storico di ogni reale che con la sua impronta informativa contribuisce all'edificazione della struttura universo.


Le fate.













Attrattore di E. N. Lorenz












Comments