Lo spazio.

https://sites.google.com/site/biostoriaspugna/home/briciole-di-biostoria/quantostorico/spazio%20quanti%20storici.png
Lo Spazio è la multi-forma dell'Architettura 
della Realtà.







Struttura quantistica del cielo.












2a Manifestazione:
Open Network for
a new Science.
Bio-informazione e Sviluppi Cognitivi delle Scienze. Antonia Colamonico.

Firenze, 15/03/2005 - Palazzo Strozzi, Sala Ferri.





Legata all'idea di spazio è quella di geometria che è nata dal bisogno dell'uomo d'orientarsi nella vita-habitat, ad esempio lo studio dell'angolo retto si è imposto intorno al bisogno del drenaggio dei suoli per l'agricoltura e alla necessità di un risparmio-economia di terreno per la canalizzazione.

Via via che la lettura dello spazio-habitat si fa più elaborata e organizzata si moltiplicano le geometrie.
Ogni rappresentazione geometrica apre una finestra sull'infinito, strappandogli pezzettini di verità che concorrono a tracciare il puzzle della Vita.

Via, via che si è evoluta la visione, si è complicata la topologia dell'Infinito, esiste una relazione tra lettura e ignoranza storica:
  •  come cresce la consapevolezza, così cresce il buio cognitivo, quale rapporto utero-feto!












Ralf Baecker
Calculating Space









In relazione alle capacità di lettura dello spazio si pongono le capacità organizzative delle azioni umane:











Biennale Internazionale d’Arte – 21° Premio del Fiorino” (Firenze, “Fortezza da Basso”, 12 maggio – 24 giugno 1973)












Tessuti ...

Filare le parole.
Ricomporre i gomitoli dei segni
le matasse dei punti i velli dei pensieri.
E... poi...
Cardare i pensieri.
Comporre le matasse e i gomitoli.
Tessere la parole.

Il filo.


(da Antonia Comalonico, Il filo © 1994)











© 2010 - Il Filo s.r.l.
e-mail:



Il cielo di Boston.



Lo Spazio è la dimensione visibile, sperimentabile del processo di naturalizzazione della Vita. Assume anch'esso, se visto nella sua complessità, una sagoma a spugna con nicchie e creste; vuoti e pieni che variano in relazione alle scale e ai gradi di lettura: 
  •  è il Contenuto/contenitore della Vita che si mostra dalla forma discreta più piccola a quella più grande (micro-macro cosmo).
  •  Può assume molteplici aspetti in relazione all'occhio-lente-mente dell'individuo storico che l'osserva, ad esempio l'occhio di gatto lo vede bianco e nero, l'occhio di rana piatto, l'occhio uomo a 3 dimensioni - altezza, lunghezza, profondità -
  • Può essere racchiuso in un fotogramma che ne dà l'immagine dello stato-salute di quel particolare tempo 0 di Vita.




Lo Spazio è la vita che si mostra e
si lascia amare in ogni tempo 0!



La Coscienza dell'osservatore è il bordo-confine per delimitare lo spazio esterno e interno all'uomo che fa distinguere:
  • l'Io dal Mondo,
e fa dire:
  • io nel mondo...
  • io per il mondo...
  • io sul mondo...
  • io dal mondo...
  • io con il mondo...







Bozzolo di ragno.








L'osservatore costruisce la nicchia reticolare dei significati del suo io-habitat e ne rimane a sua volta ingabbiato, in tale stato di stallo storico, si parla di crisi del sistema:

  •  necessita un salto di prospettiva, come cambio di paradigma-occhiale per uscire dal bozzolo e trasformarsi in farfalla.
  • Il salto mette le ali al pensiero e lo apre ad uno spazio più ampio di realtà, in questo sfondare il tetto della conoscenza, questa s'inspessisce e si fa ricamo di vita.











Da baco a farfalla.
Comments