Il tempo 0.



Il tempo 0 è lo stato del presente
  •  unica dimensione di Realtà.




https://sites.google.com/site/biostoriaspugna/home/struttura/assorbire/tempo%200.png













Il quanto d'evento produce un effetto dirompente nello stato  presente di un sistema, come una rottura di simmetria del campo che si propaga nel tempo, effetto domino, negli altri campi. L'evento genera, quindi, un grado di disordine informativo e il sistema, avendo memoria dell'ordine, tenderà a riequilibrarsi elaborando a sua volta una risposta d'evento.










La dinamica storica può essere letta come un'alternanza di
stati di crisi che tendono ad un ordine che è  intrinseco alla dinamica, la quale ha in sé un fine, un senso-direzione.

Il fine o senso storico richiede un continuo modellamento dello stato dei sistemi che innesca un gioco di Entropia/Sintropia a più strati di realtà:

  • la ricerca e la perdita d'ordine produce il dinamismo cinetico degli stati che, di presente in presente, prendono una particolare forma.

Il tempo presente è uno stato-forma di realtà che ha in sé un grado di ordine/disordine. La forma è un modo dell'equilibrio dello Spazio e non del Tempo, per cui si può parlare di tempo 0.


Il tempo 0, come tempo vitale è fuori dalle scale di lettura temporali , è un'incognita che resta nella zona d'ombra del buio cognitivo; per quanto l'uomo possa affinare gli oggetti di lettura, non potrà mai leggere la dinamica vitale nel suo costruirsi a tempo 0.















La lettura dei movimenti quantici richiede una
sensibilità affinata:



A. Colamonico, Biostoria. Il Filo, Bari (1998)












ConVersAzioni storiche:
  •  dare verso comune alla Vita.
  • Il senso dà forma alla cresta della spugna storica.








A. Colamonico, Biostoria. Il Filo, Bari (1998)

















https://sites.google.com/site/biostoriaspugna/home/struttura/patrimonio-culturale/topologia-del-gioco/nota%20finale.png


















Quando conoscerò la tua anima, dipingerò i tuoi occhi.
(Amedeo Modigliani - I colori dell'anima)
















© 2010 - Il Filo s.r.l.
e-mail:

Comments