Home page

Associazione Nazionale per la promozione e la difesa
dei diritti delle persone disabili -  Sezione di Vicenza
http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/?uri=URISERV%3Aem0029

Accettare i disabili significa accettare anche tutti gli altri così come sono con le loro diversità fisiognomiche e caratteriali, le contraddizioni, i limiti, le inclinazioni e gli interessi. Perché tutti noi,  chi più e chi meno, siamo tutto questo. La domanda da porsi è un'altra: che cosa può fare un disabile per la collettività in cui vive? È una domanda rivoluzionaria, un cambio drastico di cultura e immagine, una trasformazione radicale.

Adattarsi alla disabilità richiede molta abilità. E i disabili sono molto abili nel trasformare la disabilità in abilità!

http://garantedirittipersona.consiglioveneto.it/














http://www.pianetamobilita.it/

http://www.handylex.org/


"Sono poche le famiglie italiane che non abbiano o non abbiano avuto tra i loro parenti una persona disabile o un anziano non autosufficiente. Perciò non impegnarsi a costruire un habitat giuridico, fisico e culturale amico della disabilità significa ignorare una grande questione di umanità e civiltà. Le persone con disabilità non devono solo superare barriere materiali e pratiche, ma anche barriere di indifferenza e di ignoranza, devono affrontare anche esplicite offese e persino aggressioni fisiche. È importante [...] impegnarci ad abbattere tutte le barriere materiali ed immateriali di questa discriminazione. Si deve anche riflettere sul fatto che condizioni penose e speciali, come quelle che impediscono di muoversi, di parlare, di vedere al pari dei cosiddetti 'normodotati', non costituiscono solo mutilazioni e perdite. Quelle particolari condizioni servono ad acuire altre capacità, altre attenzioni e sensibilità. Noi vorremmo mettere in evidenza come la disabilità rappresenti una potenziale ricchezza nella dimensione dell'etica e dei sentimenti; essa può insegnare molto non solo a chi la subisce, non solo ai familiari ma [...] può nutrire moralmente chi si dedica a queste come ad altre fasce più deboli della società."
Giorgio Napolitano, discorso per la Giornata Internazionale delle persone con disabilità, Roma, 2007
Pagine secondarie (4): Contatti Direttivo Finalità Sostienici