ALFRED ANGELO FLOWER GIRLS - ALFRED ANGELO

ALFRED ANGELO FLOWER GIRLS - BOUQUET ABSAT.

Alfred Angelo Flower Girls


alfred angelo flower girls
    alfred angelo
  • Alfred Angelo Bridal is a worldwide distributor and retailer of bridal gowns headquartered in Philadelphia, Pennsylvania.
    flower girls
  • A young girl who carries flowers or scatters them in front of the bride at a wedding; a child bridesmaid
  • (flower girl) a woman who sells flowers in the street
  • (Flower Girl) Wedding ceremony participants, also referred to as the wedding party are the people that participate directly in the wedding ceremony itself.
  • (Flower Girl) young girl up to 9 years of age that immediately proceeds the bride either carrying flowers or scattering rose petals.
  • A woman or girl who sells flowers, esp. in the street
alfred angelo flower girls - Le Mans
Le Mans [VHS]
Le Mans [VHS]
A classic auto-racing movie starring Steve McQueen, Le Mans puts the audience in the driver's seat for what is often called the most grueling race in the world. The French auto race Le Mans is a 24-hour affair through the French countryside, a demanding ordeal for any driver. McQueen (Bullitt, The Great Escape) plays the American driver, locked in an intense grudge match with his German counterpart even as he wrestles with the guilt over causing an accident that cost the life of a close friend. McQueen is his usual stoic magnetic self, and the racing sequences are among the best ever committed to film. A solid character-driven story combines with raw visceral power to make Le Mans a rich tapestry of action and thrills. --Robert Lane

76% (7)
Gong, 25th Birthday Party Concert, Florence 1994
Gong, 25th Birthday Party Concert, Florence 1994
Come cantar uno yodel al supermercato. Un'introduzione a Daevid Allen A Melbourne lo si sapeva studente d’arte, poi estroso poeta, quindi attore teatrale. Ma nel ’62, dopo svariate peregrinazioni europee, Daevid Allen opto per Canterbury e, senza nessun progetto ben definito, indusse il giovane batterista Robert Wyatt ed il chitarrista Kevin Ayers a lasciare il loro gruppo di r’n’b, i Wild Flowers, per tentare qualcosa di piu azzardato. Di li ebbe inizio una delle carriere piu significative che la musica pop-rock abbia mai potuto vantare. Affittata una stanza nella casa dei genitori di Wyatt il nostro introdusse gli ex-‘Fiori Selvaggi’ alle gioie psichedeliche e al free-jazz. Fu allora che nacquero i Soft Machine (nome rubato da un romanzo del solito William S. Burroughs). Con i Soft egli si esibiva sovente presso lo storico locale londinese UFO(tracce alleniane nella raccolta demo della ‘Macchina Morbida’ Jet Propelled Photographs), dividendo il palco con i Pink Floyd di Syd Barrett e ponendo le coordinate stilistiche per quel Canterbury soundche tanto influenzo il miglior rock progressivo negli anni a venire. Poi nel ’67, causa un permesso di soggiorno scaduto, Daevid e costretto ad archiviare l’esperienza a fianco dei compagni e decide di trasferirsi in Francia con la moglie (poetessa e giornalista) Gill Smith.. Qui, nella Parigi delle insurrezioni studentesche, nacque Magick Brother Mystick Sister, primo album attribuito ai Gong. Durante tutta la travagliata vicenda coi Gong si alterneranno decine di musicisti di grande levatura come Pip Pyle (poi Hatfield & the North) Pierre Moerlen e Steve Hillage ma l’impronta che fa la differenza, beh quella e da rintracciarsi in Daevid che con le sue liriche in bilico tra il puro dadaismo (per essere precisi e giusto scomodare la "Patafisica" di Alfred Jarry) e la fiaba ‘sballata’ da vita a una saga vera e propria che parla di alieni, folletti e di navi spaziali a forma di teiera. Per i piu curiosi va detto che nel sito ufficiale dei Gong e possibile scaricare le traduzioni in italiano di album storici come Camembert electrique (’71) e Flying Teapot (’73) che, con Angel egg’s e You (’74), costituiscono le tappe fondamentali del vicenda riguardante il pianeta Gong. Svilito dall’approccio sempre piu tecnicista e meno spontaneo emerso nelle ultime esibizioni Allen, con estrema coerenza, abbandona il gruppo per tornare al suo vagabondaggio. Dopo You la band procedera senza il suo fondatore dando origine a lavori trascurabili e ‘di maniera’. Poi una gran confusione di date, eventi, partecipazioni, ritiri subito dopo smentiti si accavallano contro la figura del nostro; e pero doveroso estrarre da questo caos (inestricabile anche per il fan piu accanito) l’LP acustico Now is the happiest time of your life zeppo di cantilene infantili e non-sense, il live del ’77 Floating Anarchy a nome Planet Gong e, dopo la separazione con Gill, i lavori della parentesi newyorkese. Si tratta in questo caso di registrazioni live ove la scarsa qualita sonora e sopperita da un ispirazione creativa ai massimi livelli, tanto che il nostro appare perfettamente in linea con le nuove tendenze della scena off no-wave. E poi, nei ’90, a Daevid avanza il tempo per la reunion in grande stile dei Gong ‘prima maniera’ (o quasi) e da li via nuovamente per San Francisco dove verranno concepiti gli album in bilico tra kraut-rock e psichedelica spaziale a nome University of Errors… insomma, impossibile non tralasciare qualcosa. Il fatto e che verrebbe da soffermarsi su molti altri episodi topici della vita artistica e umana del nostro. Sarebbe un peccato tralasciare per esempio il primo album solista (’71) a titolo Banana moon nel quale Allen, recuperato permesso di soggiorno e un ispiratissimo Wyatt alla batteria, da vita a una jam-session straordinariamente efficace. Poi ci sono i 20 cd a tiratura limitata in 1000 copie della serie Obscura che raccolgono rare esibizioni live intrise di umorismo, reading, musica ambient e ogni possibile digressione sperimentale applicata al formato pop. Daevid Allen e un godibile mistero. Teorizzatore del movimento Freak, anticipatore di un surreale prog-rock, sorprendente alfiere di impro elettroniche e poi ancora disegnatore per diletto, scrittore, seguace dell’oscura Mistery School per la quale organizzo pure dei workshops intitolati Zero Initiation: da piu di 40 anni resta raro esempio di un estro creativo eclettico e dirompente. Si ascolti a questo proposito l’album del 2003 Acidmotherhood a nome Gong (ma la line-up comprende pure il leader dei giapponesi Acid Mothers Temple): pezzi come Brainwash Me o Supercotton risultano apolidi ad ogni definizione ed estremamente attuali al contempo. La vita di questo freak dal viso di bambino (nonostante i lunghi capelli bianchi che cadono su una figura alta e scheletrica) e in realta l’intricata sequenza di tanti e tali fatti che non basterebbe un enciclopedia per comprenderli tutti. Si dice abbia su
A mock-wedding on Elton Street
A mock-wedding on Elton Street
Mom: "I was the flower girl. The tall girl was Evelyn--she was a friend of Cookie's that helped her plan the wedding. Evelyn Messatesta was her name. She evidently lived on Elton Street somewhere. I think the little boy was Alfred Tedone--he was also Uncle John's nephew." Me: "I'm sure you haven't seen any of them in ages." Mom: "No."

alfred angelo flower girls
alfred angelo flower girls
WE ARE FRIENDS - Please Don't Call Us Varmints
An educational service of the Educational Foundation of the Desert Protective Council, Inc. Articles include: Badger Friends by Marguerite A. Smelser; The Porcupine by Dr. Alfred G. Etter; A Kit Fox Speaks by Loran E. Perry; Timmy the Tarantula by Dr. Earnest R. Tinkham; Coyote by Norrel Wallace; Ring-tailed Cat by Dr. Walter P. Taylor; Spotted Skunk by Burdette E. White; Wildcats by Dr. Edmund C. Jaeger; Hawks and Owls by Maurice Broun; Chuckwalla by Glenn Vargas; Raccoons are the Brightest People by Sterling North; Meeting a Mountain Lion Face to Face by Bob Leatherman; The Roadrunner by Dr. Edmund C. Jaeger; and Desert Tortoise by Glenn Vargas