EVOLUZIONE

                                                                             Il cambiamento del senso pittorico e una continua ricerca.




 

Sicuramente è una delle fasi di espressione pittorica che mi impegna sin dal 2000 ovvero la serie "MEDITAZIONE SUL LINGUAGGIO"

Una lunga raccolta di disegni e opere di vario formato ,utilizzando materiali riciclati ,recuperandoli e riadattandoli a nuovi schemi espressivi.

-Il gesto antinaturalistico non significa più solo prescindere dall'imitazione del mondo sensibile, ma ripensare - e forse perfino ripercorrere per altra via - i processi attraverso i quali quel mondo arriva oggi ad essere sensibile (e quindi anche imitabile o, come si dice oggi, simulabile). Il gesto antinaturalistico sembra insomma procedere dal presupposto nietzscheano che noi non abitiamo il mondo, ma solo rappresentazioni di esso e che quindi il nostro pensiero di esseri umani risulta adeguato e conforme non al mondo in sé, ma a quelle rappresentazioni.-
 
Il simbolo,nel mio caso,è la rappresentazione della parola utilizzando
 i caratteri di stampa più comuni,le lettere dell'alfabeto diventano il soggetto più ricorrente.
La possibilità di modulazione di questo oggetto,peraltro infinita,è diventato lo stadio finale di un percorso che ora,tendenzialmente
ripensa e recupera da altre fonti nuove strade da percorrere.
La meditazione sulla forma umana di espressione e di comunicazione più comune il linguaggio che in ogni luogo cambia espressioni ed origini
ma fondamentalmente per essere "SCRITTO" usa un insieme determinato di simboli alfabetici.
Non mi dilungherò troppo su un argomento così vasto come quello della comunicazione verbale.
Un processo che evolve e si trasforma in corpo figurante,oppure in dialogo o scena  teatrale o battuta cinematografica e ,non meno importante,parola scritta come significato di fede e riconoscimento spirituale.


Spero siano le immagini che ho creato a dare un senso definitivo del mio pensiero.

 


 


 

 

 

 

 


 


 

                ARTMESH.ORG