0603          PANORAMA RECANATESE          2015
BLOG DI INFORMAZIONI QUOTIDIANE DI RECANATI E DINTORNI DIRAMATE DA COMUNI - ENTI - ISTITUZIONI - ASSOCIAZIONI VARIE O TRASMESSE LIBERAMENTE DA COLLABORATORI VOLONTARI RESIDENTI NELL'AMBITO TERRITORIALE DI COMPETENZA

Anona

Si riunisce il C.O.C. per verificare le condizioni di rischio idrogeologico del territorio

Coordinato dall'assessore alla Protezione civile Stefano Foresi si è riunito questa mattina il Comitato Operativo Comunale con lo scopo di verificare le condizioni di rischio idrogeologico del territorio, in considerazione delle cospicue precipitazioni degli ultimi giorni che si sono sommate a quelle persistenti della stagione invernale 2014-2015, e di attuare opera di prevenzione a questo riguardo. Il Comitato ha deciso l'attivazione di personale tecnico che procederà nei prossimi giorni a sopralluoghi nelle zone considerate più a rischio per verificare le condizioni del terreno. In situazione di tempo stabile le verifiche andranno avanti fino alla fine del mese.

Ancona

Convocato il Consiglio Comunale per lunedi 16 marzo

Il Presidente del Consiglio Comunale, Marcello Milani ha convocato nella sede di Palazzo degli Anziani, in Piazza Stracca n. 2, la seduta del Consiglio Comunale nel giorno di lunedi 16 marzo 2015 alle ore 9,30 per la trattazione degli argomenti iscritti all’Ordine del giorno n. 05/2015.

La seduta sarà trasmessa in diretta web e visibile sul sito www.comune.ancona.it.

Ancona

Ritorno Volontario Assistito: incontro formativo in comune per chi opera in prima linea con i migranti

ome informare, orientare ed accompagnare il migrante al ritorno volontario assistito: questo il tema della sessione in-formativa che si è svolta questa mattina in una gremita sala ex consiglio comunale in occasione dell'incontro di formazione/informazione di ambito regionale sul Ritorno Volontario Assistito (RVA), progetto cofinanziato dall'Unione Europea e dal Ministero dell'Interno.

Il programma permette di ritornare in modo volontario e consapevole nel proprio Paese di origine in condizioni di sicurezza e con un’assistenza adeguata e prevede oltre all'assistenza per l’organizzazione e il pagamento del viaggio anche un adeguato supporto alla reintegrazione sociale e lavorativa nel Paese d’origine con l’erogazione di beni e servizi.

Organizzato dalla Rete Italiana per il Ritorno Volontario Assistito (che sostiene la misura con un sistema di riferimento nazionale per l’informazione e la consulenza ad operatori e cittadini) in collaborazione con l'Ordine regionale degli Assistenti sociali, l’incontro ha costituito l’occasione di aggiornare le realtà aderenti alla Rete RIRVA della Regione Marche sulle novità del progetto avviato lo scorso settembre e approdato alla sua sesta fase, e sui progetti che rendono possibile il ritorno nel Paese di provenienza, attivi fino al prossimo 30 giugno 2015. “Ringrazio tutti voi presenti, assistenti sociali e operatori di Questure e Prefetture- ha esordito l'assessore alle Politiche sociali, Emma Capogrossi- per l'interesse e l'impegno con cui operate in prima linea nei servizi di prossimità ai migranti. Credo che la questione che oggi viene portata all'attenzione di voi tutti nelle sue accezioni operative sia estremamente importante perché implica la possibilità ed il diritto di rivendicare la libera scelta della persona di tornare nella sua terra, con piena dignità e il necessario supporto per poterlo fare. ”.

Il ritorno al paese che si è lasciato, difatti, è inteso come una delle fasi del progetto migratorio individuale e non necessariamente come un suo fallimento. La migrazione, infatti, è un processo complesso che include la partenza, il viaggio e l’arrivo ma anche un possibile rientro nel paese d’origine per cominciare una nuova fase di vita

Durante l’incontro, un focus particolare è stato dedicato alle buone pratiche di accoglienza e accompagnamento a migranti nei colloqui di orientamento e informazione pre-partenza. L’obiettivo è quello di sostenere gli operatori dei servizi nel supporto all’utilizzo della prassi valorizzando le linee guida sviluppate dalla Rete RIRVA e l’Ordine Nazionale degli Assistenti Sociali. Sono stati invitati ad intervenire: il responsabile di progetto della Rete RIRVA, Simona Sordo; il focal point della Rete, Roberta Veltrini, responsabile dei servizi di consulenza e informazione rivolti alle realtà aderenti alla Rete della Regione e ai migranti; il referente dell’Ordine degli Assistenti Sociali, Simona Giovagnoni.

Il progetto RIRVA VI, è gestito dal Consorzio Nazionale Idee In Rete con il Consiglio Italiano per i Rifugiati, Oxfam Italia, Gea, il Consorzio Nazionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali e il supporto della Fondazione ISMU.

Per maggiori informaziono si consiglia di consultare il sito: www.reterirva.it – info@reterirva.it.

Tolentino

Teatro Vaccaj. Accettato un risarcimento di parte civile

Come si ricorderà in data 29 luglio 2008, mentre la struttura era interessata da lavori di ristrutturazione, si verificò un incendio all’interno del Teatro “Nicola Vaccaj”, di proprietà del Comune di Tolentino, che ne distrusse una parte rilevante, tra cui il plafone e tutta la zona del palcoscenico.

L’Autorità Giudiziaria iniziò immediatamente indagini volte a verificare eventuali responsabilità penali da parte di diversi soggetti, dipendenti e non del Comune che, a vario titolo, avevano partecipato ai lavori in corso o avevano la responsabilità della sicurezza del cantiere e della struttura. Tra questi anche due dipendenti comunali dell’Area Tecnica, uno dei quali è stato condannato dal Tribunale di Macerata al risarcimento del danno cagionato nei confronti delle parti civili.

Il Dipendente, a mezzo del suo Legale di fiducia, dopo diversi incontri con l’Amministrazione Comunale, ha avanzato una proposta risarcitoria di € 300.000,00 a totale ristoro di ogni danno derivato al Comune dall’incendio del Teatro Vaccaj.

Valutato che tale proposta è apparsa favorevole per il Comune per diverse motivazioni e in considerazione del fatto che anche qualora vi fosse in secondo grado, ed eventualmente in Cassazione, una condanna definitiva del Dipendente per il danno causato per importi superiori ai 300.000,00 Euro, ben difficilmente il Comune potrebbe effettivamente recuperare una somma di tale entità e che con tutta probabilità, avendo il Comune già incassato l’indennizzo del danno fisico per intero dalla Compagnia assicuratrice, che ben difficilmente il danno ulteriore (danno di immagine, danno per mancato utilizzo dello stabile, peraltro già chiuso per altri lavori indispensabili) potrà essere quantificato in importi elevati e comunque non per intero attribuibile al solo Dipendente essendovi anche altri indagati per lo stesso fatto e infine valutato che nel pagamento di tale somma interviene la compagnia assicurativa e quindi vi è la certezza di recuperarla entro tempi brevi e senza ulteriori defaticanti procedimenti che comporterebbero anche ulteriori spese legali, la Giunta municipale guidata dal Sindaco Giuseppe Pezzanesi ha deliberato di accettare la somma omnicompresiva di € 300.000,00 proposta del Dipendente espressa tramite nota del suo legale per la chiusura della vertenza civile relativa al danno connesso all’incendio del Teatro Nicola Vaccaj e nel contempo di revocare la costituzione del Comune di Tolentino parte civile nel processo penale con prosecuzione dell’azione civile nei confronti degli altri imputati del processo penale presso la Procura Tribunale di Macerata

Ancona

Ancora una sentenza del Tribunale favorevole al Comune

Con sentenza del 26 febbraio 2015 il Tribunale di Ancona – Sezione Lavoro – ha respinto il ricorso proposto da FP (Funzione Pubblica) Cisl e Uil FP (Funzione Pubblica) contro il Comune per presunto comportamento antisindacale verificatosi in occasione della Fiera di San Ciriaco dell’anno 2013.

Lo stesso Tribunale ha condannato le Organizzazioni Sindacali ricorrenti al pagamento delle spese legali che ha quantificato in duemila euro oltre ad accessori.

E’ appena il caso di ricordare che quel presunto comportamento antisindacale, ora negato dal Giudice, si riferiva alla decisione dell’allora Commissario Straordinario di non consentire ai Vigili Urbani di tenere assemblee nei giorni 1 e 4 maggio 2013, giorni della fiera di San Ciriaco e giorni, quindi, di eccezionale afflusso di persone nel centro di Ancona.

Fiastra

Maltempo, sei paesi dell'alto Maceratese senza elettricità

Si trovano in una situazione davvero drammatica i comuni montani di Fiastra, Bolognola, Acquacanina per la totale mancanza di elettricità da quasi 24 ore . Alle 20 di ieri infatti ha ceduto un cavo dell’alta tensione ed è finito nel lago e sulla careggiata all’altezza del ponte di San Lorenzo a Lago. Traffico nella zona è rimasto interrotto sino a questa mattina quando è stata tolta la corrente ed alzato di circa 3 metri il traliccio per consentire il passaggio delle auto, ma non il pulman di linea. Cosicché le abitazioni sono rimaste senza riscaldamento e illuminazione. Analogamente è accaduto a Pieve Torina e Muccia dove la corrente elettrica è venuta a mancare poco dopo la mezzanotte per i danni causati dalla pesantezza della neve e dal forte vento che hanno colpito la linea proveniente da Visso. Complicazione a complicazione: la disattivazione dei collegamenti telefonici per mancanza di elettricità. Inutilizzabili anche i cellulari serviti dalle compagnie che hanno ripetitori nella zona.

Ancona

Aperture straordinarie parcheggi domenica 8 marzo

Domenica prossima 8 marzo, in occasione di diverse manifestazioni organizzate nel centro cittadino, è stata prevista l’apertura pomeridiana del parcheggio Traiano, dalle 14.00 alle 21.00 per il Carnevalò e il parcheggio Umberto I°, dalle 07.00 alle 21.00, per Azzurro festival al Viale.

Civitanova

Continua l'emergenza idrica

Rimane in vigore, fino a disposizione di revoca, l'ordinanza urgente emessa nel tardo pomeriggio di ieri, di divieto di utilizzo dell'acqua per scopi potabili distribuita dal civico acquedotto.

Sin dall'insorgere dell'emergenza, personale dell'Atac ha provveduto ad effettuare operazioni di pulizia delle vasche e delle tubature e si ritiene che entro la mattinata di domani la situazione possa tornare alla normalità.

Nella mattinata odierna sono stati effettuati prelievi, a cura dell'azienda Consulchimica, per analizzare la salubrità dell'acqua. Gli esami richiedono un tempo di 24 ore per gli opportuni riscontri batteriologici, saranno noti quindi nella tarda mattinata di domani, sabato 7 marzo. Un ulteriore campionamento è stato effettuato alle ore 15 di oggi.

Verrà effettuata inoltre una controanalisi da parte dell'Arpam, per conto dell'Asur, nella mattinata di domani, i cui riscontri non sono previsti prima di lunedì mattina. In assenza del via libera da parte dell'Asur, l'ordinanza sulla potabilità dell'acqua non potrà essere quindi revocata.

La società Atac ha provveduto alla fornitura di acqua potabile per ospedale, casa di riposo e mense scolastiche del territorio comunale.

Per i titolari e gestori di pubblici esercizi è raccomandato l'approvvigionamento presso i punti di distribuzione collocati nel territorio comunale, oppure alla sede centrale dell'acquedotto sita in via Lelli in località Piane Chienti. Anche le farmacie del territorio comunale sono state rifornite di provvigioni di acqua potabile da distribuire alla cittadinanza e sono in arrivo ulteriori autobotti nel pomeriggio.

L'elenco dei punti di distribuzione allestiti è il seguente: Via della Repubblica (Porta Zoppa), Campo Boario, Piazza del Tricolore, San Domenico (Villa Graziani), Via Gobetti, Via Lotto,

Piazza XX Settembre (seguirà spostamento in Largo Caradonna), Viale Vittorio Veneto (Palmeto), Via Campana (Coop), Via Crescimbeni (Villa Eugenia), Via Cecchetti-Piazza San Francesco di Sales, Largo Don Lauro Chiaramoni, Verde attrezzato IV Marine, Via Saragat (Bocciofila).

Tommaso Claudio Corvatta - Sindaco di Civitanova Marche

Recanati

''Impara a navigare nell’informazione'', corso di computerin Biblioteca

Continua presso la Biblioteca Comunale il Corso gratuito per portare il computer nella vita quotidiana dal titolo " Impara a navigare nell’informazione" a cura del Circolo Acli “Don Lorenzo Milani” in collaborazione con il Comune.

Scopo delle lezioni è di stimolare la curiosità verso uno strumento con funzionalità utili per la vita quotidiana di tutti.

I Temi del Corso sono brevi concetti teorici di base sul funzionamento del computer, utilizzo delle principali funzioni del software Windows, ricerca sicura di informazioni in internet e loro salvataggio nel computer, utilizzo della posta elettronica, utilizzo applicativi Office di Windows, Word, Excel, Foto.

I giorni e gli orari del corso sono lunedi dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 17.30 alle 19.00, martedi dalle 10.30 alle 12.30. Per informazioni rivolgersi alla Biblioteca Comunale Tel 071.9740021. Il corso è aperto a tutti.

Porto Recanati

Due arresti per paccio di stupefacenti

Il comportamento di alcuni tossicodipendenti era tenuto da un po’ di tempo sotto controllo dai Carabinieri della Stazione di Porto Recanati. Dopo aver osservato le loro abitudini, hanno messo in atto il blitz ed arrestato due cittadini pakistani: R.N.L. 27enne e A.M. 29enne, i quali avevano appena ceduto alcune dosi di eroina ad alcuni giovani. L’operazione ha inoltre consentito di rinvenire nell’abitazione dei due pakistani oltre venti grammi di eroina e circa mille euro, presumibile provento dell’attività illecita, ed anche l'attrezzatura per confezionare le dosi. Sono stati altresì identificati diversi consumatori di stupefacenti della zona e della provincia di Ancona.

Civitanova Marche

Denunciati due ragazzi che occupavano abusivamente un garage

Usavano il box di un'abitazione per dormire e spacciare, due giovani tunisini senza fissa dimora, di 24 e 26 anni, sono stati scoperti dalla Polizia e denunciati alla Procura di Macerata per invasione di edificio e possesso di stupefacente. Si tratta del garage di un’abitazione sita in viale Vittorio Veneto a Civitanova Marche dove gli agenti hanno rinvenuto, tra le altre cose, due ovuli di eroina (13 grammi), siringhe e uno scooter risultato rubato e quindi riconsegnato subito al legittimo proprietario.


Ancona

Te la do io l’America! Le imprese delle Marche guardano al mercato statunitense

Si tratta del quinto mercato per l'export marchigiano dietro Belgio, Francia, Germania e Russia. Un mercato in crescita fino al 2013 ma che ha perso 15 milioni di euro nei primi nove mesi del 2014, scendendo da 475 a 460 milioni di euro di merce esportata

Sabatini e Gregorini: "grazie al trattato di libero scambio tra Usa ed Europa, per le imprese marchigiane si prevede una crescita dell'export verso gli Stati Uniti del 10 per cento nel prossimo triennio".

Te la do io l'America! Le imprese marchigiane guardano con grande interesse alle opportunità offerte dagli Stati Uniti, il quinto mercato per l'export marchigiano dietro Belgio, Francia, Germania e Russia. Un mercato in crescita fino al 2013 ma che ha perso 15 milioni di euro nei primi nove mesi 2014, scendendo da 475 a 460 milioni di euro di merce esportata. Continuano invece a crescere le importazioni, che tra ottobre 2013 e ottobre 2014 sono passate da 74 a 99 milioni di euro.

Fino ad oggi, a frenare l'espansione delle merci marchigiane sul mercato statunitense, sono stati i dazi troppo elevati e l'esistenza di barriere non tariffarie eccessivamente restrittive. Aspetti che potrebbero cambiare con l'entrata in vigore del Trattato di libero scambio (TTIP) tra Usa ed Ue.

"La presenza di prodotti marchigiani sul mercato statunitense" affermano il presidente Cna Marche Gino Sabatini e il segretario Otello Gregorini "riguarda soprattutto la meccanica (146 mln) e la moda (132 mln) ma il trattato di libero scambio tra Usa e d Unione Europea, creerà grandi occasioni di sviluppo anche per i prodotti alimentari, i mobili e le altre attività manifatturiere della regione, con una crescita delle esportazioni di almeno il 10 per cento nel prossimo triennio, a patto che si faciliti la mobilità delle piccole e medie imprese nel rilascio dei visti per chi si reca negli Usa e si combatta efficacemente la contraffazione dei prodotti "made in Italy", soprattutto nel settore alimentare".

Circa il 20 per cento delle 6.798 imprese esportatrici marchigiane è presente negli Stati Uniti. Secondo un sondaggio Cna, per il 50 per cento delle imprese già presenti sul mercato statunitense e per il 45 per cento di chi vorrebbe accedervi, il trattato di libero scambio (TTIP) Usa - Ue, rappresenterà un'opportunità rilevante per l'economia delle piccole imprese. L'economia Usa è cresciuta nel 2014 al ritmo del 2,2% e per il 2015 prevede di crescere del 3,1%, ha un tasso di disoccupazione di solo il 6,3% e prevede di abbassarlo al 5,9%, ha un'inflazione ridotta e una popolazione sistematicamente crescente, un reddito procapite ai massimi livelli mondiali (oltre 54mila dollari a testa). Con il nuovo rapporto di cambio tra dollaro e euro, le importazioni statunitensi dall'Europa, già sistematicamente crescenti dal 2009, sono destinate a rafforzarsi ulteriormente. L'economia di piccola impresa delle Marche potrebbe avvantaggiarsi in maniera rilevante di tale situazione.

CNA Marche

Macerata

Commercio Ingrosso: nuova procedura di iscrizione dell'attività

In seguito alle modifiche apportate al T.U. regionale in materia di commercio, dal 28/11/2014 l’iscrizione al registro imprese non costituisce più requisito abilitante all’esercizio dell’attività di commercio all’ingrosso, che pertanto non deve intendersi assoggettata a SCIA (segnalazione certificata di inizio attività) bensì a mera comunicazione da effettuarsi al registro imprese contestualmente alla presentazione della pratica di inizio dell' attività allegando la dichiarazione attestante il possesso dei requisiti di onorabilità previsti dall'art. 8 L.R. Marche n. 27/2009 e dall'art. 71 D.Lgs 59/2010.

Venendo meno il carattere abilitante dell’iscrizione non risulta applicabile l’art. 19 della L. 241/90 né è più dovuto il pagamento della tassa di concessione governativa.

Poichè l’art. 59 della predetta legge regionale assoggetta a sanzione amministrativa pecuniaria (da euro 2.500 ad euro 15.000) nonché alla chiusura dell’esercizio lo svolgimento dell’attività di commercio all’ingrosso senza i requisiti di onorabilità previsti dall’art. 8 della medesima legge, alla comunicazione presentata al RI andrà comunque allegata la dichiarazione sostitutiva apposita nonché il consueto modello antimafia da assoggettare ai normali controlli a campione, fermo restando che la vigilanza sul rispetto della legge regionale è dei Comuni.

In conseguenza si fa presente che:

- l'attività non potrà essere iniziata in data anteriore a quella dell’invio della pratica di comunicazione unica;

- la comunicazione deve essere accompagnata dalle dichiarazioni sostitutive relative ai requisiti di onorabilità ed all’antimafia redatte mediante la modulistica presente sul sito camerale;

- le predette dichiarazioni saranno assoggettate ai consueti controlli a campione;

- nel caso i controlli si risolvano sfavorevolmente dovrà essere avviato il procedimento di cancellazione d’ufficio dell’attività dal REA oltre che fatta segnalazione al Comune di competenza per l’applicazione delle previste sanzioni amministrative;

- non è più dovuta la tassa di concessione governativa di euro 168,00;

- chi ritiene che sussistano i presupposti per il rimborso della tassa di cc.gg. pagata, può presentare istanza in carta semplice all'Agenzia delle Entrate entro il termine prescrizionale di tre anni.

Camera di Commercio di Macerata

Ancina

Ex consiglieri regionali si fanno caricio della riduzione dei vitalizi

Una lettera del Presidente della Associazione Luigi Micci al Presidente del Consiglio Vittoriano Solazzi

Con una lettera inviata al Presidente dell’Assemblea legislativa Vittoriano Solazzi (in foto) il presidente della Associazione ex consiglieri regionali delle Marche, Luigi Micci, formula una serie di riflessioni sulla recente revisione legislativa dei cosiddetti vitalizi.

"Prendiamo atto con soddisfazione del coinvolgimento della nostra Associazione durante l’iter di approvazione della proposta di legge che apprezziamo nel suo complesso.

La nostra riflessione - puntualizza Micci - si è concentrata in particolare sull'art. 14 che prevede la riduzione temporanea dei vitalizi per il triennio 2015-2017.

Con questo articolo la Regione Marche ha recepito, prima in Italia, le indicazioni di un o.d.g. approvato dalla Conferenza dei Presidenti delle Assemblee Legislative delle Regioni e delle Province Autonome.

Le Marche sono considerate da sempre Regione virtuosa fra le più morigerate ed attente nel combattere ogni forma di spreco e di eccesso.

La nostra piena disponibilità a farci carico della riduzione temporanea dei vitalizi è testimoniata anche dalla decisione della Associazione di non promuovere alcun ricorso al provvedimento (fermi restando i diritti dei singoli a farlo), pur consapevoli che eventuali opposizioni potrebbero trovare accoglimento, come confermano autorevoli pareri di giuristi e sentenze della Corte costituzionale.

La nostra critica all'art. 14 - spiega Micci - non è dettata solo da ragioni di diritto, ma anche da un principio di equità rispetto ad altre Regioni.

C’è in noi la determinazione di salvaguardare un istituto, che con la prossima legislatura, verrà trasformato in trattamento pensionistico non più di natura retributiva, ma contributiva. Un istituto nato con le Regioni con l'obiettivo di assicurare la piena autonomia e libertà per i Consiglieri e il cui godimento avviene a seguito di versamenti individuali anche molto onerosi, effettuati ogni mese per tutta la durata del mandato.

Da parte della nostra Associazione c’è la totale disponibilità, soprattutto nel momento di crisi attuale a farsi carico di quello che a tutti gli effetti rappresenta un contributo di solidarietà e così avremmo preferito si intitolasse il già citato art. 14. Contributo, tra l'altro, che preferiremmo venisse finalizzato a progetti di natura sociale ben specifici e non genericamente alla riduzione della spesa di bilancio.

bilancio.

Va aggiunto - conclude Micci - che la riduzione dei vitalizi in ugual misura per tutte le Regioni costituisce un'ingiustizia perché lascia inalterate le profonde diversità che esistono ancora tra le varie realtà territoriali e penalizza proprio quei Consigli regionali come il nostro che sono stati sempre attenti, parsimoniosi e virtuosi".

Ancona

Difesa della costa. Lunedì in Regione firma della convenzione con Rete ferroviaria italiana Spa

Lunedì nove marzo alle 11 e 30 in Regione, presso la Sala Raffaello, l’assessore alla Difesa della Costa Paola Giorgi e Stefano Morellina, direttore territoriale produzione Ancona di Rete ferroviaria italiana Spa, firmano la convenzione, realizzata nell’ambito della programmazione delle opere di difesa della costa, relativa alla tratta ferroviaria Bologna – Lecce. L’accordo prevede la trattazione congiunta delle principali problematiche per la messa in sicurezza dei collegamenti ferroviari e della zona costiera in generale. La convenzione riguarda gli aspetti relativi alla proprietà delle aree d’intervento, la manutenzione delle opere esistenti, gli interventi urgenti, la realizzazione di nuovi lavori.(f.b.).

Osimo

Approvata modifica al vigente regolamento Tosap

Approvata in consiglio comunale la modifica regolamento TOSAP (tariffa occupazione suolo pubblico) che prevede importanti nuove riduzioni per diverse categorie sociali. Escluse le ONLUS, per le quali è già prevista esenzione totale, nello specifico l'Amministrazione comunale agevola le occupazioni temporanee per le associazioni che organizzano manifestazioni politiche, culturali e sportive in città con riduzione all’80% del dovuto. Lo scopo è quello d’incentivare future iniziative nel cuore di Osimo: il centro storico.



Macerata

Frane e smottamenti nel Maceratese. Neve nell'entroterra

a sala operativa integrata della Protezione Civile della Provincia è stata attivata da questa mattina per seguire da vicino i fenomeni atmosferici segnalati dall’allerta meteo di questi giorni ed in pieno svolgimento.

Il quadro è sotto controllo, come assicura il presidente Antonio Pettinari che sta seguendo l’evolversi delle situazioni sul territorio direttamente dalla sala medesima: “Non ci sono criticità preoccupanti; i fiumi presentano limitatissime fenomeni di esondazione; le strade sono interessate da una frana sulla provinciale potentina e da qualche limitato allagamento; per il resto sappiamo che il nostro territorio è fragile ed ogni precipitazione di una certa entità crea sempre qualche problema; sopra i seicento metri la neve sta creando dei disagi e stiamo provvedendo con gli uomini e i mezzi di cui disponiamo; in qualche caso sporadico con le ditte appaltatrici. Potrebbero verificarsi dei disagi in alcune località in quanto si è deciso di non attivare il Piano Neve, ma la situazione finanziaria generata dalla legge di stabilità ce lo impedisce”.

In effetti la situazione generale non desta per ora grosse preoccupazioni. Sui fiumi si sono verificate alcune esondazioni del Musone in zone agricole; del Chienti a monte dell’abitato di Sforzacosta; del Potenza nella zona Paccamiccio e Chiarino. La portata, pur notevole, rientra nella norma; anche perché, forti delle esperienze passate, nei giorni scorsi gli invasi erano stati ridotti nei volumi ed abbassati di livello, proprio a seguito delle segnalazioni dell’allerta meteo.

La frana che invece ha ostruito la provinciale potentina sta limitando il traffico ma sono in corso i lavori di rimozione.

La provinciale cingolana è stata interessata da qualche allagamento così come il guado di Colbuccaro è completamente sott’acqua. Altri smottamenti si sono verificati sulle strade provinciali, ma riconducibili a limitata pericolosità; resta evidente che se le precipitazioni continuassero si potrebbero verificare ulteriori smottamenti e frane. L’attenzione, nella sala operativa integrata, resta comunque alta così come l’attività di monitoraggio e controllo.

Serravalle di Chienti

Automobilisti soccorsi a Colfiorito

Una quindicina di persone sono rimarte bloccate nelle loro auto sul valico di Colfiorito a causa della neve e soccorse nella notte dai vigili del fuoco che le hanno soccorse con una speciale turbina e mezzi fuori strada e portate in un albergo. Lungo la 77 vigili hanno rimosso 20 automezzi (per la maggior parte pesanti) rimasti bloccati per la tormenta. La statale Val di Chienti è ancora chiusa.

Ancona

Il consiglio regionale convocato per martedi’ 10 marzo

All’ordine del giorno la proposta di legge sul governo del territorio. In coda le mozioni sui timori occupazionali alla Indesit/Whirpool e sulla sede del Giudice di Pace di Osimo.

L’Assemblea legislativa regionale è convocata martedì 10 marzo, alle ore 10, presso la Sala consiliare di via Tiziano, Ancona. Dopo le interrogazioni previste in apertura di seduta, l’Aula sarà chiamata ad esaminare la proposta di legge in materia di governo del territorio (relatori i consiglieri Giancarli e Silvetti, rispettivamente Presidente e Vicepresidente della quarta Commissione Ambiente dell’Assemblea). In coda, un lungo elenco di mozioni, a partire da quelle sulla crisi occupazionale della Indesit-Whirpool ed il mantenimento della sede dell’ufficio del Giudice di Pace di Osimo. (l.b.)

Osimo

Campocavallo: nuova scuola, compiuto il primo vero grande passo

con il consiglio comunale di ieri fissato il primo tassello verso la realizzazione della nuova scuola primaria di Campocavallo.

Deliberata l’acquisizione del terreno sul quale verrà edificato non

solo il plesso scolastico, ma anche una palestra polifunzionale che di pomeriggio servirà altresì le numerose associazioni sportive cittadine.

Entro la primavera costituzione del fondo immobiliare, sottoscritto grazie anche ai fondi MIUR, che detterà la scadenza finale dei lavori. La futura inaugurazione coinciderà con la realizzazione di un grande sogno dei cittadini di Campocavallo e per tutti gli osimani.

Montecassiano

Le eccedenze alimentari diventano una preziosa risorsa

razie alla collaborazione del Comune di Montecassiano e ad un accordo con l’Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII da febbraio anche l’Ipersimply di Via Giuseppe Mainini (località Piane di Potenza) ha attivato la procedura di donazione delle eccedenze alimentari, devolvendo circa 1.221 kg di alimenti, che corrispondono a circa 2.220 pasti per le persone in difficoltà del territorio.

«L’Amministrazione Comunale di Montecassiano, fin dal suo insediamento, ha voluto mettere al primo posto l’attenzione al cittadino in quanto persona e all’ambiente dove viviamo che merita rispetto al pari della persona umana. E’ questo il filo conduttore che motiva le nostre scelte e determina il giusto entusiasmo alla base della realizzazione di progetti importanti come questo» Leonardo Catena, Sindaco di Montecassiano, si esprime così nell’esporre i particolari dell’iniziativa.

Ecco, dunque, come del compito del recupero di questi preziose eccedenze si occupa l’Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, presente a Montecassiano con una casa famiglia e con altre quattro case famiglia nel resto del territorio provinciale.

«Essere responsabili socialmente per noi significa aderire e promuovere progetti di solidarietà concreti, che siano utili alla comunità che ospita i nostri supermercati - commenta Carlo Delmenico, Direttore Responsabilità Sociale d'Impresa Simply® Italia -. In quest’ottica, abbiamo prontamente aderito all’invito del Sindaco Catena, attivando anche il punto vendita Montecassiano nella raccolta e donazione delle eccedenze alimentari, consentendoci di valorizzare preziose risorse che altrimenti andrebbero sprecate.»

Simply è impegnata dal 2008 nella riduzione degli sprechi alimentari nei supermercati della rete, attraverso la donazione alle associazioni caritative del territorio dei prodotti alimentari che non sono più vendibili, perché prossimi alla scadenza o con confezioni rovinate o aperte, ma che sono tuttavia ancora perfettamente commestibili. L’attività di raccolta coinvolge oggi una novantina di supermercati Simply in dieci regioni d’Italia e ha permesso nel 2014 di donare a 45 Onlus locali oltre 390 tonnellate di prodotti alimentari, che corrispondono a circa 710 mila pasti per le famiglie che si trovano in una situazione di momentaneo disagio, assistite dagli enti caritativi del territorio.

Ancona

Oggi scioperano i lavoratori del porto con un presidio in prefettura. Probabili disagi

Domani, venerdì 6 marzo, sciopero per l’intera giornata del porto di Ancona. Per l’occasione, è stato organizzato un presidio di lavoratori e sindacati dalle 10 a 12 sotto la Prefettura di Ancona.

Nel corso della mattinata, verso le 11, è previsto un incontro tra sindacati e una delegazione di lavoratori presso la Prefettura. La protesta è contro i provvedimenti del Governo sulla riforma della legge 84 del 1994 e contro le ultime misure stralciate dal Ddl “Concorrenza” e che saranno inserite all’interno della riforma dei porti italiani. Provvedimenti che mettono a rischio il lavoro e la sicurezza di tutto il settore, autorità portuale compresa di cui ad oggi non è conosciuta la sorte.

San Severino

Al cardinale Menichelli le chiavi della città

A Sua Eminenza Edoardo Menichelli, primo cardinale della sua storia, la Città di San Severino Marche, dove egli è nato, dedicherà una festa d’accoglienza domenica prossima (8 marzo) promossa dall’Arcidiocesi e dal Comune.

Alle ore 17, nella concattedrale di Sant’Agostino, il cardinale Menichelli presiederà la concelebrazione eucaristica alla presenza dell’arcivescovo di Camerino – San Severino Marche, monsignor Francesco Giovanni Brugnaro. Poi, intorno alle ore 18,30, ci si sposterà tutti al teatro Feronia per il saluto delle istituzioni nel corso del quale il sindaco, Cesare Martini, consegnerà al porporato le chiavi della città. A seguire ci sarà un fraterno incontro nel chiostro di San Domenico organizzato con la collaborazione dei Comitati dei rioni e delle frazioni e delle parrocchie della vicaria.

Nominato cardinale il 14 febbraio scorso, Menichelli ha ricevuto in anteprima la notizia direttamente dalle parole pronunciate da Papa Francesco nel corso dell’Angelus del 5 febbraio. Nato nella frazione di Serripola il 14 ottobre 1939, “don Edoardo” - come lo conoscono tutti nella sua San Severino Marche -, ha frequentato gli studi medi e ginnasiali nell’allora seminario settempedano e quelli filosofici e teologici nel pontificio seminario regionale “Pio XI” di Fano. A Roma, presso la Pontificia Università Lateranense, ha conseguito la licenza in teologia pastorale. È stato ordinato sacerdote il 3 luglio 1965. Dopo l'ordinazione, fino al 1968, ha prestato la sua opera come vice parroco della parrocchia di S. Giuseppe e, contemporaneamente, ha avuto anche l'incarico di insegnante di religione. Dal 1968, e fino al 1991, ha lavorato come officiale presso il supremo tribunale della Segnatura Apostolica. In seguito, dal 1992 al 1994 è stato chiamato a collaborare presso la Congregazione per le Chiese Orientali come addetto di segreteria. Ha ricoperto anche l'incarico di segretario particolare dell'allora Prefetto, il cardinale Achille Silvestrini. Dal 1970 al 1994 ha prestato la sua opera nella pastorale come cooperatore presso la parrocchia romana dei SS. Cuori di Gesù e Maria, seguendo soprattutto la pastorale familiare. E’ stato assistente spirituale nella clinica Villa Mafalda per più di venti anni. E’ stato anche collaboratore del Consultorio familiare della facoltà di Medicina al Policlinico Gemelli dove, per alcuni anni, ha insegnato etica professionale nella scuola per infermieri professionali. Ha preso parte attiva al Sinodo della Diocesi di Roma. Il 10 giugno 1994 è stato nominato arcivescovo di Chieti-Vasto. L’8 gennaio 2004 è stato nominato arcivescovo metropolita di Ancona-Osimo. Nella Cei, la Conferenza Episcopale Italiana, ha ricoperto gli incarichi di vice presidente della Conferenza Episcopale Marchigiana e di membro della commissione episcopale per l'educazione cattolica, la scuola e l'università. È assistente ecclesiastico nazionale dell’Amci, l’associazione che riunisci i medici cattolici italiani. (Daniele Pallotta)

Loreto

Domenica consegna della 'Mimosa D'Oro' a Giusy Versace

La Prelatura di Loreto è lieta di comunicare che domenica 8 marzo 2015, in occasione della Giornata Internazionale della Donna, avrà luogo la ormai tradizione consegna della “Mimosa d’Oro”. Organizzata dal C.I.F., Centro Italiano Femminile, in collaborazione con il Comune di Loreto, la giornata avrà il seguente svolgimento:

Ore 11,00 – Basilica della Santa Casa di loreto Santa Messa

Ore 16,30 – Sala “Pasquale Macchi” – Palazzo Apostolico di Loreto Introduzione di Maria Teresa Schiavoni, Presidente del C.I.F. di Loreto Consegna della “Mimosa d’Oro” a Giusy Versace e sua testimonianza Consegna di attestati ad alcune famiglie “speciali” di Loreto

Intervengono:

- Don Andrea Principini, Vicario Generale Delegazione Pontificia

- Simona Calcagnini, Commissario Prefettizio Comune di Loreto

- Moreno Pieroni, Consigliere Regione Marche

Intrattenimento artistico: Luca Violini, attore e doppiatore, e Corale della Parrocchia del Sacro Cuore di Loreto. La manifestazione sarà presentata da Tiziana Bonifazi.

Macerata

Confartigianato: grande entusiasmo per il corso di vetrinistica, ultimi due appuntamenti

Il 2015 si è aperto con nuovi percorsi professionali dedicati ai commercianti che hanno aderito con grande entusiasmo al corso di vetrinistica di Confartigianato Imprese Macerata che si è svolto a Corridonia presso la sala Congressi dell’Hotel Grassetti.

A questi primi appuntamenti le aziende partecipanti, principalmente attività commerciali, hanno seguito un percorso professionale intensivo di 8 ore con una parte teorica e una pratica nella quale a gruppi, sono state coinvolte nella realizzazione di piccole vetrine modello create da zero con materiali forniti al momento. Le docenti hanno fornito importanti suggerimenti e spiegazioni tecniche per allestire in modo innovativo le proprie vetrine rendendole più accattivanti agli occhi attenti dei clienti.

Le partecipanti al corso, titolari di negozi e attività varie ma anche dipendenti o imprenditrici di diversi settori (dal vino ai centri estetici), hanno lavorato intensamente per ottenere degli ottimi risultati che sicuramente riporteranno nelle loro realtà mettendo in pratica i segreti sveltati durante il corso.

Abbiamo riscontrato con piacere – afferma il Dott. Riccardo Golota responsabile del settore Turismo di Confartigianato Imprese Macerata, che si è occupato del progetto - una grande partecipazione nei primi incontri organizzati in questa settimana a Corridonia. Nelle prossime due date fissate per domenica 8 e lunedì 9 marzo a Tolentino, proporremo il corso pratico di Incarto Pasquale che, dopo il successo della versione natalizia, è stato richiesto da molti commercianti e artigiani del settore enogastronomico (fornai, pasticceri), oltre che da estetiste e profumerie. Questo corso molto pratico è pensato per un massimo di 15 persone ad incontro, durante il quale i partecipanti potranno imparare ad inventare e realizzare nuovi modi per incartare in maniera creativa i propri prodotti.

Ci sono ancora dei posti disponibili per le ultime due date del Corso di Incarto che si svolgerà presso la sala corsi dell’ufficio territoriale di Confartigianato di Tolentino.

Per informazioni e prenotazioni rivolgersi agli uffici della Confartigianato di Macerata 0733/366253 o direttamente al responsabile del corso Riccardo Golota al 389/6489661.

Tolentino

Molte le adesioni alla serie di corsi per favorire le occasioni e gli stimoli di crescita culturale

L'Amministrazione Comunale ha inteso promuovere una serie di corsi per favorire le occasioni e gli stimoli di crescita culturale e contribuire a realizzare un sistema di servizi e di offerta culturale adeguata alle richieste ed esigenze della comunità tolentinate.

I corsi, realizzati presso l'Auditorium della Biblioteca Filelfica hanno avuto molte adesioni da parte della cittadinanza, che si è dimostrata soddisfatta anche per la qualità dei corsi stessi.

Diversi giovani utenti hanno chiesto di poter usufruire di corsi di Storia dell'Arte nelle sue varie espressioni e dal momento che l'architetto Stefano Leonangeli di Tolentino si è offerto di tenere un corso sull'Architettura, si è pensato di iniziare con questa tematica.

Ritenuto che sia importante proseguire nell'esperienza iniziata e dimostratasi di notevole successo e sia importante soprattutto aderire alle richieste e proposte avanzate dagli utenti, la Giunta municipale vista anche la disponibilità dell’architetto Stefano Leonangeli a tenere le lezioni gratuitamente per cui il corso non avrà alcun costo né per il Comune né per l'utenza, ha deliberato di organizzare un corso di Storia dell'Architettura presso l'Auditorium della Biblioteca Filelfica nel periodo conpreso tra il 10 aprile e il 5 giugno 2015 a cadenza settimanale, il venerdì alle 21 per un totale di 8 lezioni, che come detto saranno aperte a tutti gratuitamente.

Camerino

Continua a riscuotere successi l’attività didattica e artistica dell’Istituto Musicale Nelio Biondi

L’attività didattica e artistica dell’Istituto Musicale Nelio Biondi di Camerino continua a riscuotere successi.

Con la nuova struttura organizzativa “Adesso Musica” che unisce due importanti realtà camerti, Istituto Musicale e Banda si moltiplicano le iniziative e i corsi. Importante sarà la collaborazione attiva con “l’Accademia Italiana del Clarinetto” e “Italian Clarinet University”, in programma due concerti della Banda che accompagneranno grandi talenti del clarinetto.

L’inaugurazione della nuova sede permetterà di poter programmare sia in autonomia che in collaborazione con il Conservatorio convenzionato di Fermo e “l’Accademia Italiana del Clarinetto” importanti eventi didattici e culturali. In programma anche una stagione concertistica divisa per cicli che si svilupperà nel corso di tutto l’anno 2015.

L’istituto Musicale Biondi fondato dal M° Nelio Biondi nel 1976 e poi dopo la sua morte rilevato dall’infaticabile M° Vincenzo Correnti ha permesso a moltissimi giovani di avvicinarsi alla musica e molti di loro raggiungere anche l’obiettivo del diploma e fare della musica una professione. Alcuni di questi giovani oggi sono anche insegnanti presso lo stesso Istituto Musicale. Quasi 150 iscritti frequentano i vari corsi strumentali divisi in vari livelli e tipologie didattiche. Grazie a tutti i nostri allievi che hanno scelto il nostro istituto, nella nuova sede sarà tutto ancora più "magico" Ci sono ancora dei posti liberi, venite a trovarci.

Recanati

La videosorveglianza abbassa la criminalità

Migliorare i numeri della sicurezza che hanno registrato già un -7% di furti e -10% di reati in città, e una nuova sede piu' funzionale e strategica per il corpo della Polizia Locale. Sono gli obiettivi fissati dall'amministrazione comunale di Recanati e resi pubblici nel corso del convegno che si è svolto lo scorso venerdì all'Aula Magna del Palazzo Municipale.

Un evento nel quale è stata evidenziata l'importanza della videosorveglianza che dal 2010 ha visto l'installazione di 45 telecamere nei punti strategici della città con l'obiettivo di garantire una maggiore sicurezza ai cittadini. Particolarmente interessante è stato a tal proposito l'intervento del vice comandante della Polizia Locale capitano Danilo Doria che attraverso slydes e video ha documentato la quotidiana attività dei 16 agenti in servizio a Recanati, sottolineando l'importanza della tecnologia di cui si è dotato negli ultimi anni il comando tra cui il Gps e le nuove ricetrasmittenti passate dall'analogico al digitale.

Il convegno è stato aperto dal saluto del comandante, capitano Luigi Baldassarri a cui è seguito l'intervento del Sindaco Francesco Fiordomo, del comandante Enzo Marinelli della compagnia Carabinieri di Civitanova Marche e della dottoressa Rosalia Mazza dell'Ufficio del Vicario del Prefetto di Macerata. Presenti in aula anche i volontari del gruppo di Protezione Civile e quelli dell'Associazione Carabinieri che da anni collaborano a fianco dell'amministrazione comunale. Il convegno ha rappresentato anche l'occasione per l'inaugurazione della nuova centrale operativa installata presso la caserma dei Carabinieri che è andata ad affiancare quella già attiva al comando della Polizia Locale.

"Gli ottimi risultati raggiunti in questi ultimi anni come sottolineano i numeri della Prefettura devono essere solo un punto di partenza - ha detto il Sindaco Francesco Fiordomo -. Sicurezza significa uomini e mezzi, un numero adeguato di agenti e risorse per essere piu' presenti con la prossimità nei quartieri, i servizi notturni che sono diventati una consuetudine non solo a luglio, giugno e agosto, le funzioni associate come quella recentissima con il Comune di Montelupone che va al di la degli obblighi di legge. Negli ultimi anni Recanati ha visto cambiare la figura del Vigile che non è piu' quello che dirige il traffico negli incroci e fa la multa all'auto in divieto di sosta. L'agente di Polizia Locale sta diventando una figura amica e di riferimento per il cittadino grazie ad una maggiore presenza sul territorio nonostante le sempre piu' pressanti incombenze burocratiche. La videosorveglianza ha dato ottimi risultati che vanno comunque migliorati anche attraverso la collaborazione con i quartieri, come quella recente con i residenti di Via del Mare. Dobbiamo continuare ad investire sulla sicurezza che è quel che ci chiede il cittadino, e il Comune sta valutando da tempo una collocazione piu' idonea e funzionale per il comando della Polizia Locale. Negli ultimi anni è stato fatto un lavoro molto positivo di presidio anche con gli altri organi delle forze dell'ordine a partire dai Carabinieri, Finanza e Guardia Forestale che è tornata in città dopo vent'anni. Un contrasto alla criminalità che è stato affiancato anche da una intensa attività nelle scuole con lezioni di educazione civica e stradale e le prove di evacuazione. Una vicinanza quella tra la Polizia Locale e i giovani che ha un fortissimo valore educativo, volto al rispetto delle regole, alla cultura della legalità che è importantissima e va inculcata sin da piccoli. La sicurezza è una priorità che si raggiunge anche attraverso la coesione sociale. Il calo dei reati evidenziato dalla Prefettura è il frutto di una città attiva, che aiuta chi è in difficoltà grazie al dinamismo del volontariato e delle parrocchie, che investe sul sociale, nella cultura, nello sport e nei luoghi di aggregazione".

Al termine del convegno è stato conferito un Encomio al capitano Vincenzo Berrè della Polizia Locale, vittima nel 2014 di un infortunio durante lo svolgimento del servizio che gli ha causato la perdita di sensibilità alle dita del piede e problemi permanenti alla schiena costringendolo di fatto alla sola attività d'ufficio dopo tanti anni trascorsi a stretto contatto con la comunita' recanatese.

Recanati

Domani Marc Pierre Toth inaugura le 'Serate Musicali'

Sabato 7 marzo alle ore 21,15 presso l’Auditorium del Centro Mondiale della Poesia concerto inaugurale delle “Serate Musicali”, una nuova iniziativa della Civica Scuola di Musica B.Gigli. A tenere a battesimo questa breve rassegna di concerti è il pianista tedesco-canadese Marc Pierre Toth impegnato in questi giorni in una Masterclass presso l’Accademia Pianistica delle Marche con sede a Recanati.

In programma musiche di L. van Beethoven, J. Brahms, F. Liszt. La stagione è promossa dal Comune di Recanati – Assessorato alle Culture. Ingresso libero.

Marc Pierre Toth si è diplomato con il M° Einar Steen-Nokleberg presso la Hochschule für Musik und Theater in Hannover, Germania. Laureato con lode speciale in Master’s Program presso l’Università di Toronto con il M° Marietta Orlov, ‘Performance Piano’ al Royal Conservatory of Toronto con il M°Boris Lysenko, ha poi conseguito anche il diploma in fortepiano alla Hochschule in Hannover con Prof.Gerritt Zitterbart.

I Premi in concorsi internazionali includono il 4° Premio al 52° Concorso Pianistico Internazionale “Ferruccio Busoni” che lo ingaggia per concerti al Lisinki Hall di Zagabria, Amici della Musica di Verona, Amici della Musica di Vicenza, Accademia Musicale di Pescara, Festival Maria Callas a Sirmione sul Garda, Virtuoses de Musica in Brasile, Fondacion Santillana a Bogotà etc…

Ha vinto Premi in altri concorsi come il 33° Concorso Internazionale V. Bellini, il Compositores d’Espana di Madrid, il Concorso Pianistico Internazionale Prokofiev 2003, il Concorso Chopin di Roma, Grand Prize of the Future Virtuosos Competition in Japan, il Valsesia-Musica International Competition, il Concorso Internazionale Vietri Sul Mare, il Glenn Gould International in Italia, e lo Chopin Society International Competition in Germania. Dopo il successo del progetto “Goldberg-das Ballett” , “Visions Fugitives” su musiche di Sergey Prokofiev, e ”BEGEGNUNG: Claudel-Rodin-Chopin” sui concerti di Chopin e Ravel in Bremerhaven, e ‘Prealudien &Fugen’ di Bach a Linz nel 2006 con il coreografo viennese Jorg Mannes, Toth è stato invitato a fare un progetto sulle Sonate e Concerti di Beethoven con la Ballet Company del Stadtstheater Hannover.

È stato direttore artistico della Concert Series in Bad Sachsa tra 2004 e 2006, e di “Pianofortissimo” allo Hochschule di Hannover dal 2010 ed è stato membro di giuria del 3° International Jazz Piano Competition ad Ostra, Italia. Nel 2002 ha fatto il suo debutto come professore e lettore ospite presso l’Università di Bogotà in Colombia durante un tour concertistico in Sud America. Da 2006, tiene corsi di perfezionamento regolarmente in diversi istituzioni in Canada, Germania ed in Italia.

Da 2007 lavora allo Hochschule die Musik&Theater Hannover ed è stato Professore all’Universita di Laval in Quebec (2010), e dal 2012 Docente al Conservatorio di Francoforte. Ha suonato come solista con orchestre in Canada, Orchestra Sinfonica di Roma e Lazio, Orchestra del Teatro Bellini, l’orchestra Haydn di Bolzano, ORCAM in Spagna, orchestra di Stadttheaters Bremerhaven in Germania, la Philarmonia Symphony Orchestra di Zagabria, ed è stato recentemente invitato come solista in Germania, Italia e Russia. Ha tenuto recitals in Canada e negli Stati Uniti, Belgio, Polonia, Ungheria, Romania, Bulgaria, Macedonia, Danimarca, Repubblica Ceca, Germania, Brasile, Colombia, Italia, Croazia e Austria.

Ha pure suonato con grandi musicisti come i violinisti Solenne Paidaissi, Hyuk-Joo Kuwn e Christoph Seybold con cui ha registrato un CD in 2006 per TUNAP. Dal 2009 sta eseguendo l’integrale delle Sonate di Beethoven in diverse citta in Germania e Canada. Nel 2011 ha inciso le Sonate Op.2 di Beethoven ed anche un disco di Variazioni di Mozart, Haydn e Beethoven sul fortepiano per Klassik Label.

Recanati

Il messaggio di Antonella Mariani, delegata alle pari opportunità, per l'8 marzo Festa delle donne

La Festa delle donne ricorre l'8 marzo di ogni anno per ricordare sia le conquiste economiche e sociali delle donne sia le discriminazioni e le violenze cui sono ancora oggetto nel mondo. A mio parere molta strada deve ancora essere percorsa per avere l'opportunità di giocare nella vita con le stesse carte che toccano agli uomini.

Penso che per raggiungere quella agognata parita' nei diritti e nelle opportunita' dobbiamo ,valorizzando le nostre diversita', raggiungere la liberta' di vivere come vogliamo e di poterci esprimere come desideriamo. Per ottenere questo risultato principalmente dobbiamo, rivendicando i nostri diritti, avere le stesse opportunita' professionali ed uguali stipendi. Anche noi donne dovremmo scrollarci di dosso retaggi culturali antichi.

Credo che per arrivare a questo obbiettivo sia fondamentale il ruolo della famiglia e della scuola che hanno l'importantissimo compito di costruire responsabilita' e coscienza dei diritti e dei doveri di ogni individuo ,femmina o maschio che sia per renderlo capace di costruire una societa' migliore. Infine le violenze che vengono esercitate ancora sulle donne frutto di un dominio maschile debbono essere denunciate senza timore.

Il Comune di Recanati, sensibile a questa problematica ha istituito lo sportello antistalking. Voglio terminare invitando chi subisce qualsiasi forma di violenza fisica o psichica a rivolgersi a questo sportello per essere assistito nel suo problema.

Civitanova

Infiltrazioni nei pozzi, vietato consumare acqua per scopo alimentare

A causa del forte maltempo e delle piogge prolungate delle ultime 24 ore, uno smottamento di terreno ha provocato infilitrazioni di acqua piovana in uno dei pozzi della società Tennacola, quindi nella rete di distribuzione dell'acquedotto pubblico di Civitanova Marche.

Per questa ragione, va evitato il consumo di acqua potabile per uso alimentare. Il sindaco Tommaso Claudio Corvatta, appena ricevuta nota dall'Atac sull'immediata costituzione del Comitato di gestione della crisi idrica, ha emesso un'ordinanza urgente in materia.

Sono stati tempestivamente attivati i gruppi di lavoro per affrontare la situazione di emergenza e sono state diramate informazioni foniche alla cittadinanza per evitare il consumo di acqua.

Inoltre secondo gli ultimi aggiornamenti della Protezione Civile, venerdì mattina saranno distribuite delle bottigliette d'acqua nelle scuole e sarà presente una cisterna del comune con acqua potabile in piazza XX Settembre.

Osimo

L'azienda Campetella dona al 'Laeng' due robot per l'addestramento degli allievi

Martedì 10 febbraio Paolo Bravi, tecnico della “Campetella Robotic Center”, ha consegnato agli studenti dell’Istituto Laeng di Osimo due Robot cartesiani. I macchinari, usciti dall’attività produttiva, diventeranno preziosi strumenti di lavoro e addestramento dei giovani tecnici che si formeranno nell’Istituto Osimano che, da tre anni, vanta nella propria offerta formativa il corso di Istituto Tecnico in “Meccanica e Meccatronica”.

Uno dei Robot, pienamente operativo, servirà a studiare il funzionamento dell’attrezzatura e ad individuare le specifiche capacità operative; l’altro verrà aggiornato dai ragazzi con una CPU Siemens (PLC) di ultima generazione e programmato con i moderni software per l’automazione. Nell’attività i docenti del Corso si avvarranno anche, come nelle precedenti esperienze, della preziosa e paziente collaborazione di tecnici esterni quali Agostino Coppari della “ICA” di S. Maria Nuova e di Mirco Recanatesi della “R.M. SERVICE” di Osimo, che supporteranno i docenti e seguiranno gli studenti nel percorso di cablaggio e di programmazione della nuova CPU.

L’importante iniziativa, promossa e coordinata dal Prof. Paolo Falasconi, rappresenta solo una parte di una più ampia collaborazione, che ha visto il docente incontrare i vertici dell’azienda e i tecnici, i quali fin dai primi contatti hanno tutti dimostrato grande sensibilità e disponibilità a far sì che l’offerta formativa dell’Istituto risponda sempre più alle esigenze professionali del territorio che richiede fortemente tecnici specializzati nel settore della Meccanica e della Meccatronica.

Montelupone

Domani “La Banda in Casa”al teatro 'Degli Angeli'

Torna il dialetto a “Teatro e Musica 2015” : sabato 7 marzo ore 21,15 al teatro “N. Degli Angeli” la Compagnia teatrale Quinta Dimensione presenta “La Banda in Casa”, una commedia dialettale, leggera divertente e attuale, ideata e diretta da Lorenzo Roscioli.

Una giovane coppia di sposi, alle prese con tutti i problemi economici peculiari agli inizi della vita in due, riesce a prendere per iniziativa del marito, un appartamento in locazione a un prezzo insperatamente conveniente. Si tratta però di un appartamento alquanto singolare: l’amministratore ha fretta di allontanarsi, in casa succedono cose stranissime e si incontrano frequentatori di condominio piuttosto bizzarri. Da qui un crescendo di situazioni grottesche e una serie di equivoci e la sposa, in apparenza piuttosto ingenua, faticherà non poco a venirne a capo.

Biglietto unico € 7,00 . Info e prenotazioni: 0733 2249301 (Comune) dalle 9 alle 13 dal lunedì al venerdì; 0733 2249319 (Biglietteria del Teatro) dalle ore 18 al botteghino.

Ancona

Nuovo Salesi: primo nulla osta del Comune che necessita di chiarimenti per alcuni dettagli

Si è svolta oggi la Conferenza dei Servizi richiesta dalla Regione Marche sul Nuovo Salesi da realizzare nell’area degli Ospedali Riuniti di Ancona a Torrette per l’acquisizione dei pareri che obbligatoriamente devono essere acquisiti per legge prima del rilascio del permesso di costruire.

Il Comune di Ancona ha dato il suo nulla osta esprimendo parere favorevole solo sotto il profilo urbanistico ed edilizio così come richiesto, con la necessità di chiarimenti per alcuni dettagli.

La Regione verificherà se saranno necessari altri incontri con gli Enti interessati, vista l’assenza dei Vigili del Fuoco. Il parere richiesto dalla Regione è pertanto esclusivamente relativo alla realizzazione del Nuovo Salesi e non anche a quella di altri edifici. Resta quindi irrisolto -e neanche affrontato- uno dei nodi da sciogliere in via preliminare rispetto alla realizzabilità del progetto, cioè quale sarà la nuova struttura che dovrà accogliere la camera mortuaria e gli uffici della Direzione allocati nella palazzina ex-Anatomia Patologica.

Visto che il progetto del Nuovo Salesi prevede la demolizione, evidentemente preliminare e prioritaria, di questo edificio e di questo neanche si parla- sottolinea l'assessore alle Politiche sociali e alla Sanità, Emma Capogrossi- quali ovvie conclusioni devono trarre i cittadini?”

Ancona

Fiom-Cgil: "Come rottamare giovani e precari. Il caso Fincantieri"

Con la crisi ed i i processi di riorganizzazione degli ultimi anni Fincantieri ha più volte dichiarato esuberi ed eccedenze, arrivando in certi momenti, anche ad annunciare chiusure di cantieri.

Oggi che il lavoro riparte sarebbe auspicabile una ripresa delle assunzioni, che dovrebbe essere un obbligo per un’azienda pubblica: redistribuire lavoro, reddito e formare lavoratori che devono rappresentare solide fondamenta per il futuro della società stessa, dovrebbero essere proprio i principi da cui ripartire. Le tanto decantate nuove regole del mercato del lavoro, denominate Jobs Act, ci vengono presentate come la panacea contro la disoccupazione dilagante e che permetteranno alle imprese di far ripartire l’occupazione. E Fincantieri che fa? Da azienda pubblica dovrebbe contribuire a contrastare la disoccupazione, soprattutto giovanile che è arrivata a livelli mai conosciuti prima, attraverso percorsi di assunzioni ed inserimenti al lavoro di persone dal territorio; invece contro ogni logica, anche quella portata avanti dal non eletto Governo Renzi, non assume direttamente personale ma continua a precarizzare e frantumare ulteriormente il lavoro operaio con un ricorso sempre maggiore ad appalti, e non si cura di formare progettisti ed ingegneri neanche adesso che si è in presenza di significativi carichi di lavoro, ma fa rientrare in azienda persone già pensionate da oltre un decennio.

Questa cosa avviene sia negli uffici Fincantieri che nelle ditte di appalto: quindi anche persone uscite con salvaguardie, prepensionamenti dovuti all’esposizione all’amianto (aspettativa di vita inferiore rispetto alla media) ritornano in cantiere come capi delle ditte di appalto e consulenti negli uffici, qualcuno anche nell’ufficio nel quale ha lavorato, andando quindi ad occupare un posto di lavoro che potrebbe costituire spazio libero per nuove assunzioni. Fincantieri sbaglia! Torni indietro rispetto a questa logica e si apra al territorio tornando ad essere il riferimento industriale ed economico, facendo lavorare le persone a partire dai giovani, per combattere la crisi di lavoro e costruire il proprio futuro.

RSU FIOM Fincantieri Ancona FIOM-CGIL Ancona

Marche

Garanzia Giovani, Mastrovincenzo: 'Passi avanti sui tirocini, ora le altre misure'

"Il nostro obiettivo era trovare soluzioni rapide e condivise e poter fornire risposte alle preoccupazioni dei giovani tirocinanti del Programma Garanzia Giovani", così il segretario della CISL Marche Stefano Mastrovincenzo (in foto) dopo l’incontro con l’Assessore regionale Luchetti, il dirigente Montanini, il Direttore regionale Inps Fiorino.

L’INPS ha accreditato i rimborsi della trattenuta Inps del 23%, che da ora non verrà più effettuata e ha confermato al sindacato che il problema dei ritardi nei pagamenti (che verranno effettuati con cadenza bimestrale) si sta gradualmente risolvendo, col superamento dei vari problemi informatici e di accredito delle risorse finanziarie.

La Regione Marche ha inoltre trasmesso all’INPS un ulteriore elenco di 197 giovani cui corrispondere l’indennità, giovani che si aggiungono ai 2.228 già trasmessi con l’elenco del 10 febbraio.

Riferisce Roberta Fabretti del Dipartimento Lavoro Cisl Marche «abbiamo anche posto la questione dei 250 giovani sorteggiati dalla Regione per i controlli di primo livello previsti dal Ministero, per i quali abbiamo chiesto di accelerare per superare a breve i ritardi nei pagamenti, e delle altre 100 posizioni ancora da sbloccare per incompletezza dei dati e delle necessarie comunicazioni».

«Abbiamo colto con soddisfazione – prosegue Mastrovincenzo – la delibera della Regione sulla rimodulazione dei fondi di Garanzia Giovani, che consentirà di sbloccare i 1.000 tirocini che non erano stati attivati a causa dell’esaurimento dei fondi. Dopo l’autorizzazione del Ministero i tirocini in questione saranno attivabili presumibilmente ad aprile. »

Sui chiarimenti chiesti dal sindacato in merito alle altre misure del Programma GG, la Regione ha assicurato l’avvio a breve dei corsi di formazione, compresi quelli rivolti ai minori; tempi un po’ più lunghi per l’uscita dei Bandi sull’ Autoimprenditorialità e sull’Accompagnamento al lavoro, per verifiche inerenti la regolamentazione del Fondo Sociale Europeo.

Ancona

Imprese femminili. Cataldi: "Le Marche un pò meglio dell'Italia, la provincia di Ancona un pò meglio delle Marche"

e imprese femminili marchigiane sono 39.799: vale a dire il 22,9% del totale delle imprese della regione che è un po’ più vocata alla titolarità femminile rispetto alla media Italiana (a livello nazionale infatti le imprese guidate da donne sono il 21,6%).

Nel nostro Paese il tasso di femminilizzazione del tessuto imprenditoriale presenta punte più elevate in punte più elevate in Molise, 28,3%, Basilicata 26,5%, e Abruzzo 25,7% mentre i valori più bassi si riscontrano nel Trentino Alto Adige (17,3%), in Lombardia (18,2%) e nel Veneto (19,3%). In ambito marchigiano, la provincia di Ancona conta 10.959 imprese femminili, con un tasso di femminilizzazione del 23,4%, leggermente più elevato dunque della già discreta media regionale.

Commenta il Presidente della Camera di Commercio di Ancona Giorgio Cataldi “Certo, il dato Marche e in particolare quello di Ancona sulla presenza di imprese a titolarità femminile è migliore rispetto a quello nazionale. Nondimeno non lo saluterei ancora come un successo: le imprese guidate da donne non rappresentano neanche il 30% della totalità, si tratta perlopiù di imprese individuali e sono concentrate in settori tradizionalmente femminili di servizio e assistenza alla persona. La strada dunque è ancora lunga. Le donne devono fare i conti con disparità importanti tanto a livello di mansione quanto di retribuzione nonostante siano mediamente più scolarizzate e aumenti progressivamente il numero delle studentesse nei percorsi di studio ad indirizzo tecnico scientifico proprio per rispondere meglio alle esigenze del sistema produttivo. Ancona peraltro ha una Politecnica d’eccellenza che prepara ogni anno brillanti laureati e soprattutto laureate che si fanno valere nelle imprese (lo abbiamo visto nell’ambito del nostro progetto “Talenti perla crescita”). Quando registreremo una maggiore parità nelle titolarità di azienda e una presenza di donne in ruoli apicali anche in settori ritenuti maschili, beh allora avremo fatto un significativo passo avanti. Qualcosa si muove anche nelle istituzioni di più antica tradizione come la nostra: nel rinnovato Consiglio della nostra Camera di Commercio siedono ora 8 donne, e un movimento di questo genere è sempre un buon segnale da incoraggiare”.

Recanati

Anche Recanati partecipa a 'Tipicità', festival delle eccellenze gastronomiche in programma a Fermo

Si presenta come una importantissima vetrina per dare un ulteriore slancio al turismo cittadino la partecipazione di Recanati alla 23esima edizione di Tipicità, il festival dedicato alle Marche e alle sue eccellenze gastronomiche in programma a Fermo dal 7 al 9 marzo.

L'evento è infatti realizzato in sinergia con l'Anci Nazionale ed è patrocinato da Expo 2015 per il quale è iniziato il conto alla rovescia. Anche quest'anno la città della poesia e del bel canto sarà presente nei padiglioni della kermesse fermana con un grande stend nel quale promuovere i suoi tanti gioielli sfruttando l'onda mediatica del grande successo ottenuto da Il giovane favoloso, il film sulla vita di Giacomo Leopardi diretto dal regista Mario Martone che è stato senza ombra di dubbio la sorpresa cinematografica dello scorso anno raccogliendo oltre 1 milione di spettatori e 6 milioni di incassi.

Durante i tre giorni di Forum in programma a Tipicità sono in calendario oltre novanta eventi, saranno presenti più di trecento realtà in rassegna e molte delegazioni italiane e straniere, a testimonianza della crescita di un evento a cui Recanati collabora con i piu' importanti Comuni della Regione quali Ancona, Ascoli e Urbino. L'obiettivo è quello di far crescere l'interesse turistico, e la partecipazione di Recanati non si limita al solo stand di Fermo dove saranno presenti gli operatori eno gastronomici del territorio.

L'8 marzo 35 giornalisti accreditati a Tipicità saliranno infatti sul colle per assistere ad un recital di Villa Incanto, uno degli eventi piu' caratteristici dell'estate recanatese con la presenza di artisti della lirica internazionale. L'evento è in calendario alle ore 16 e ad ad accogliere la delegazione sarà l'assessore al turismo Armando Taddei. Recanati è presente a Tipicità come Città del buon vivere.

Osimo

Tariffe delle mense scolastiche in base all'ISEE. La giunta azzera anche i diritti degli ambulanti

Azzerati i diritti di autorizzazione per gli ambulanti in occasione di fiere e mercati. Un impegno preso e rispettato. Una scelta cha va nella direzione di essere da incentivo alla valorizzazione e promozione del centro storico e della città tutta.

Inoltre La Giunta Comunale ha deliberato poi le tariffe per la refezione scolastica. Sì è seguito il principio costituzionale della progressività a differenza del passato quando questi servizi non ne tenevano conto. Questo significa che per la scuola dell’infanzia, primaria e media le quote dei singoli pasti sono prodotte sulla base dell’ISEE.

Dunque tariffe calibrate sull’effettiva situazione economica e patrimoniale delle famiglie. Una scelta fatta dall’Amministrazione che cerca di essere rispettosa della crisi economica che continua a vedere molte famiglie in difficoltà.

Ancona

Strepitoso primo posto per gli studenti del Rinaldini ai Colloqui Fiorentini

Strepitoso primo posto per gli studenti del Rinaldini ai Colloqui Fiorentini, dedicati quest'anno a Umberto Saba, che ogni anno portano nella città di Dante Alighieri tremila giovanissimi appassionati di letteratura provenienti da tutta Italia.

Quattro le sezioni cui possono partecipare gli studenti degli Istituti di istruzione Secondaria di II grado: Arte, Narrativa, Tesine nel Biennio e Tesine nel Triennio. Gli studenti del Rinaldini (classi 4AT e 4CM, 5AM, 5CM e 5DMS) hanno partecipato alle tre giornate di studio su Umberto Saba nell'Auditorium di Firenze Fiera, al termine delle quali ieri a mezzogiorno sono stati dichiarati i vincitori: per la sezione principale - Tesine nel Triennio - un urlo ha accolto la proclamazione di vincitore assoluto per il gruppo di lavoro formato da Amir Badreddine, Eleonora Barbano, Marta Durantini, Chiara Salvolini e Antonella Valenza della classe 4CM, con una tesina dal titolo: "In questo è tutta la mia forza: guardare ed ascoltare", coordinata dalla loro prof di Italiano, Ilaria Sebastiani. Questa la lusinghiera motivazione del primo premio: "Un vero e proprio viaggio nelle liriche del poeta, ricco di suggestioni, finestre, punti di fuga - Dante, Leopardi, Manzoni, Hugo... - ma sempre percorso da una matura capacità di giudizio personale. Uno sguardo che fa tornare voglia di rileggere Saba e, in lui, noi stessi". Tra gli allievi del Rinaldini partecipanti è stata anche segnalata con menzione d'onore per la sezione Narrativa la studentessa Valeria Morici della classe 4AT per il racconto "Scorciatoie e raccontini", col coordinamento della prof.ssa Alessia Del Prete.