avvistate un cane vagante

Si definisce randagio un animale domestico vagante fuori dal controllo del proprietario o legittimo detentore. La Legge Regionale n. 18/2004 vieta al cittadino di catturare animali vaganti (clicca qui).

La cattura compete al personale in servizio presso il canile competente per area. Il servizio può essere attivato unicamente da un pubblico ufficiale ( Polizia Municipale, 112, 113, Servizio Veterinario, Corpo forestale dello stato ecc.ecc.). In caso di avvistamento di un cane randagio è sufficiente chiamare telefonicamente uno dei numeri pubblici gratuiti, lasciare le proprie generalità, il numero di telefono dal quale state chiamando ed attendere sul luogo l’intervento degli operatori. Generalmente, immediatamente dopo la chiamata, l’operatore del canile ti richiamerà per confermare i tempi di intervento. La rapidità di intervento dipende unicamente dalla distanza che l’operatore deve percorrere per raggiungerti. La nostra organizzazione mediamente interviene in meno di 30 minuti in orario diurno, qualche minuto in più in orario notturno. Il servizio è attivo H24 per tutti i giorni dell’anno.

Cosa non fare mai: catturare il cane, neppure se è ferito o sofferente. Potresti mettere in pericolo la tua salute o quella dei tuoi animali; potresti essere accusato di appropriazione indebita o essere sanzionato per violazione della L.R.

Attenzione: se non puoi attendere sul posto l’addetto alla cattura la tua segnalazione probabilmente si risolverà con una uscita inutile (e relativi costi); il cane in pochi minuti si può allontanare di qualche centinaio di metri e diventare irrintracciabile.