Parliamo di LEA..

pubblicato 10 set 2016, 10:25 da Quattro Zampe

LEA: acronimo di Livelli Essenziali di Assistenza; il compendio del livello minimo dei servizi che devono essere assicurati ai cittadini. Si tratta principalmente di servizi alla persona quali: istruzione, socio- assistenza, sanità ecc. ecc. Dentro alla sanità ci sono anche i servizi che interessano gli animali. Abbiamo scritto recentemente che l’ambito in cui operiamo è regolato da norme che risalgono al secolo scorso, quindi bisognose di aggiornamenti. In verità alcuni aggiornamenti indiretti ci sono stati, generando non poche incertezze sulla corretta interpretazione. Aggiungiamo un cronico deficit di emanazione di decreti interpretativi e troviamo un panorama normativo decisamente “nebbioso”. Segnatamente si tratta di servizi assegnati a imprese attraverso gare di appalto o altri sistemi che devono garantire la competitività, sistemi regolati da altre norme sintetizzate nel “Codice degli appalti”: circa 600 pagine di codicilli! Riepilogando: dovendo procedere alla erogazione di un qualsivoglia servizio, l’Ente locale deve stabilire quali sono i LEA da applicare, deve predisporre un capitolato d’oneri (elenco dei servizi da erogare), predisporre la gara d’appalto, stabilire i criteri di assegnazione (vietate le gare al massimo ribasso) ed infine verificare che i concorrenti siano in possesso dei requisiti di legge oltre alla capacità economica e operativa. Una mole enorme di lavoro che spesso produce risultati modesti: la classica montagna che partorisce il topolino. Soprattutto nelle piccole realtà locali spesso gli stessi funzionari devono riciclarsi in troppe funzioni, a scapito della profondità della conoscenza, rischiando errori ed omissioni. Considerando che nel nostro bel paese la schiera dei furbetti è in costante aumento, spesso ad approfittare della situazione sono personaggi senza scrupoli che speculano sulla complessità e contano sulla scarsa informazione, per erogare servizi che non rispettano i LEA. La questione ci riguarda da vicino, considerata la nostra battaglia quotidiana per imporre la legalità sostanziale e non solo quella formale: una servizio che non rispetta i LEA forse si paga meno, ma rende molto meno ai contribuenti.

Comments