Il comune spende più soldi per i cani che per i bambini

pubblicato 2 apr 2016, 09:09 da Quattro Zampe

Questa è, più o meno, è la recente affermazione di un Sindaco del Vicentino alle prese con i costi della mensa scolastica. Siamo alle solite: di fronte alle proprie difficoltà certi amministratori ricorrono ai luoghi comuni. Purtroppo la categoria è in buona compagnia. Se volete delle conferme potete andare a controllare uno scambio di messaggi tra pseudo animalisti “esperti di amministrazione pubblica”, a proposito dei canili di Roma, al seguente indirizzo:  HYPERLINK "http://www.ilfattoquotidiano.it/" IlFattoQuotidiano.it /  HYPERLINK "http://www.ilfattoquotidiano.it/blog/" BLOG / di  HYPERLINK "http://www.ilfattoquotidiano.it/blog/tmastroiaco/" Tamara Mastroiaco. Da queste vicende, a prima vista prive di collegamento, si ricava un quadro piuttosto deludente della situazione. Chi paragona il costo della mensa scolastica al mantenimento dei randagi ha idee molto confuse circa il servizio di cattura e custodia. Allo stesso modo chi affida a canili privati (legittimi speculatori) il servizio di cattura e custodia per ridurre i costi, probabilmente è più interessato al proprio rendiconto politico che ai bisogni dei cittadini. Diceva un illustre politologo che la differenza tra un politico e uno statista sta tutta nelle prospettive: il politico guarda alle prossime elezioni; lo statista alle prossime generazioni. Le norme che impongono ai Comuni di dotarsi del servizio di controllo del randagismo sono tese principalmente alla  tutela della salute pubblica (tolgo i cani dalla strada perché sono un pericolo per l’incolumità delle persone e perché potrebbero veicolare malattie pericolose per l’uomo). Per ridurre le spese del servizio è sufficiente ridurre le quote dei vaganti: fare prevenzione. Non sarà certo l’imprenditore a investire in prevenzione, non ne ha alcun interesse. Al contrario, l’Amministratore oculato sarà più attento ai costi del futuro piuttosto che al prezzo di oggi, e quindi investirà sulla riduzione delle quote di randagismo. Stiamo parlando di fantascienza? Forse si.

Comments