Cronaca di una magnifica impresa..

pubblicato 11 feb 2017, 12:26 da Quattro Zampe

Se Sic é di nuovo al caldo e al sicuro di una casa, é merito di persone stupende e di un cane fantastico.

A fine gennaio Sic, il nostro segugio tutto gambe e orecchie, finalmente ha trovato una meravigliosa famiglia che lo ha scelto e ha deciso di dargli una possibilità, consapevole che per le prime settimane sarebbe stata necessaria qualche precauzione in più. Ma una sera non é bastato! Sic è riuscito a sfilarsi dalla pettorina e uscire dal cancello benché chiuso, dandosi alla fuga. Sic è un cucciolone buonissimo e tanto spaventato, che grazie a facebook ci è stato ripetutamente segnalato non lontano dalla sua nuova casa. Mercoledì scorso Cristina e Stefania hanno seguito le segnalazioni che davano Sic in una precisa zona tra Boca e Cavallirio, avvistato grazie alla loro pazienza e tenacia, hanno chiamato in canile e, mantenendolo sempre a vista, hanno aspettato che arrivasse il vero protagonista del miracolo: FIDO! Fido é stato il compagno di box di Sic quasi dal suo arrivo; é un cane determinato e saggio, un vero punto di riferimento per un segugino timido e spaventato! Dopo un po' di ricerche Sic si é finalmente accorto della presenza del suo amico e ha iniziato ad avvicinarsi. Guaiva teneramente, attirato dal legame con Fido ma allo stesso tempo indeciso e spaventato all'idea di avvicinarsi agli esseri umani che lo accompagnavano. Questa scena é durata diversi minuti:  Sic si avvicinava sempre di più fino a farsi toccare, fino a cercare il contatto. Quando è arrivato a distanza di un braccio, si é accucciato e si è fatto prendere in braccio dall’operatore. Dopo tre giorni e tre notti di paura e corse senza sosta, Sic é stato messo in braccio nella macchina del suo padrone e lì si é addormentato, esausto. Questa famiglia stupenda ha continuato a cercarlo in quei giorni di ansia e lo ha riportato a casa nonostante lo spavento, certi che un'avventura così sarà l'inizio di un legame speciale. Un grazie speciale va anche alla vigilessa di Boca che si é prodigata durante tutte le ore della ricerca. Un pensiero a Fido, che si é guadagnato ulteriormente la nostra stima e affetto...ma che purtroppo è ritornato in canile. E infine un abbraccio speciale a Stefania e Cristina, nostre volontarie, nostre amiche, che hanno sperato, cercato e trovato, che hanno reso possibile questo lieto fine.  Ancora una volta hanno dimostrato cosa significa fare volontariato in canile: Grandi ansie, grandi gioie, grandi emozioni e grandi cuori.


Comments