5_PROGRAMMA‎ > ‎

SOCIALE

Come già anticipato nel paragrafo relativo al volontariato, codesta amministrazione intende proseguire le politiche di sostegno già attuate dalle precedenti amministrazioni, mantenendo i rapporti con le istituzioni preposte (ULSS, SERT, SIL) per la lotta al disagio e il sostegno a situazione socialmente complesse.

E’ intenzione inoltre rafforzare l’aiuto alle giovani famiglie, favorendo e sviluppando l’accesso ai servizi per la prima infanzia e a particolari iniziative come il centro estivo e lo studio assistito.

Per quanto riguarda l’aiuto ai cittadini privi di occupazione, è intenzione collaborare con gli enti proposti per arginare nel limite del possibile, il fenomeno.

In sinergia con le realtà già esistenti, si cercherà una collaborazione per la realizzazione di un sito in cui trovi spazio la comunicazione tra i giovani in modo tale che siano informati del funzionamento del mercato del lavoro e possano affrontarlo adeguatamente. (Sportello Giovani).

Si cercherà di promuovere e trovare relativi finanziamenti per l’attivazione di un servizio di supporto psicologico nelle scuole per i bambini che presentano problematiche di vario genere.

Per quanto riguarda gli anziani si cercherà di rafforzare la collaborazione con le associazioni presenti sul territorio, con servizi di trasporto, animazione ecc. e si punterà sul concetto di domiciliarità, per quanto possibile, nella continuazione e implementazione di politiche già in essere, per garantire alla persona anziana la possibilità di vivere quanto più possibile nel luogo in cui ha trascorso la vita.

Si privilegeranno anche gli incontri tra generazioni per un passaggio di saperi che non deve andare perduto.

Ci impegneremo a proporre e sostenere nelle sedi appropriate la delocalizzazione di servizi di assistenza sanitaria a valenza comprensoriale dell'intero Alpago (centro decentrato convenzionato con l'ULSS per l'erogazione di servizi sanitari - diagnostica radiologica, fisioterapia, ecografia... - come già esistente a Belluno - SALUS).

Vorremmo inoltre riportare in Alpago la guardia medica, se la ristrutturazione del sistema sanitario in corso lo permette.

Comments