5_PROGRAMMA‎ > ‎

ISTRUZIONE E CULTURA

Ad oggi, grazie agli sforzi attuati anche dalle amministrazioni che si sono succedute in questi anni, la collaborazione scuola ed ente pubblico è stata proficua e pare opportuno continuare su questa linea.

Tuttavia, quasi tutte le scuole necessitano di interventi importanti sia sotto l’aspetto della sicurezza sia sotto l’aspetto di offerte formative alternative e/o parallele che possano fornire un valore aggiunto agli studenti (per esempio un indirizzo di tipo ambientale visto il territorio in cui viviamo e considerato che questo modello in altre provincie è stato vincente).

Per quanto riguarda gli asili, è necessario mantenere e sostenere quelli esistenti, studiando delle sinergie che possano renderli sostenibili e di qualità.

Anche le biblioteche pubbliche, attraverso un’adeguata sensibilizzazione e promozione, possono diventare un luogo maggiormente frequentato e a servizio del cittadino.

Verranno poi attuate tutte quelle piccole politiche di supporto alle famiglie, come il sostegno nello studio pomeridiano (anche attraverso convenzioni con gli studenti delle superiori), la condivisione dei testi scolastici in comodato d’uso o a prezzo ridotto.

Per quanto riguarda l’aspetto culturale è impegno di questa amministrazione, l’organizzazione di eventi che riguardino le tradizioni, le arti e l’artigianato.

Inoltre la valorizzazione del Centro Ittiogenico può essere un volano per far crescere un ramo di conoscenza relativa al settore lacustre che insieme a quello del legno, dell’ambiente e dell’agricoltura rappresentano la “cultura” del nostro territorio (vecchie pescherie, rivitalizzazione dei corsi d’acqua, ..)




Comments