Libriamoci

LEGGERE

A SCUOLA

Cittadino in.forma e sano chi legge il quotidiano. Questo è lo slogan scelto dalla scuola Michelangelo di Bari per a 6^edizione di Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole che si è svolta dall'11 al 16 novembre. Tante le iniziative e i momenti di riflessione che hanno accompagnato in questi giorni i nostri studenti. Le classi, attraverso la lettura di libri e giornali o attraverso incontri con degli ospiti speciali, hanno approfondito le diverse tematiche proposte, ossia " La finestra sul mondo: perché leggere i giornali"; "Noi salveremo il pianeta"; "Gianni Rodari: il gioco delle parole tra suoni e colori". Nelle pagine seguenti condividiamo articoli, riflessioni, poesie e video frutto della riflessione comune.

Buona lettura!

Perché leggere il quotidiano?

Leggere un quotidiano potrebbe sembrare per noi ragazzi un’abitudine obsoleta, di cui oggi si può fare a meno, considerata la diffusione e la presenza massiccia di internet nelle nostre vite. Eppure non è così. Grazie al progetto “Libriamoci” su cui abbiamo lavorato in classe, abbiamo capito che acquistare un quotidiano rimane certamente una buona e sana abitudine, insostituibile e fondamentale dal punto di vista della crescita e della formazione della persona. Leggere i quotidiani ci permette innanzitutto di informarci su tutto ciò che accade quotidianamente nel nostro paese e nel resto del mondo, dalla politica all'economia, dalla cronaca allo sport e allo spettacolo. Oltre a ciò ci consente di riflettere, su approfondimenti di autorevoli giornalisti, su determinati aspetti che a una prima lettura superficiale probabilmente sfuggono. In questo modo ciascuno di noi ha la possibilità di sviluppare il proprio pensiero critico, cioè di riflettere e di elaborare delle idee in modo personale ed autonomo.

Angelica T. (classe terza)


https://drive.google.com/file/d/1HFeRPLqlPnN9Epe_PJBfYsN3VyYZvJCl/view?usp=sharing

(realizzato da alunni di classe seconda)