Educazione alla salute

Prossimi appuntamenti

Dentro questo enorme contenitore sono presenti tutte le attività che favoriscono la realizzazione di una scuola che, a qualsiasi livello, promuova la formazione integrale della personalità, considerata nella molteplicità delle sue diverse dimensioni (fisica, affettiva, sociale, psicologia..) recuperando così la visione classica dell'uomo come unità psicofisica; in tale prospettiva l'educazione alla salute si pone l'obiettivo di promuovere lo stato di completo benessere fisico, mentale e sociale di ogni singolo individuo.

Pertanto essa è promozione della piena realizzazione delle potenzialità dell'intelligenza, dell'affettività, dell'integrazione sociale dei singoli alunni, in modo da assicurare la pienezza della vita personale e l'attivazione di tutta l'umanità di cui ogni soggetto è ricco. Si tratta dunque di un percorso che, in modo graduale, coinvolge TUTTI gli studenti dell'Istituto, attraverso l'attivazione di singoli progetti. Di seguito vengono riportati alcuni progetti consolidati:


- "Primo soccorso". I corsi, tenuti da volontari e formatori della CRI, prevedono la diffusione delle norme di primo soccorso rivolte alla prevenzione degli incidenti e di quegli errori che potrebbero causare gravi conseguenze, come nei casi degli eventi traumatici, se non trattati adeguatamente. La conoscenza del Primo Soccorso dovrebbe essere patrimonio di tutta la popolazione. Tutti potremmo potenzialmente essere vittime di incidenti o trovarci nella situazione di dover portare soccorso al prossimo o verso i propri familiari

- ABC. L'attività di Educazione alla Sessualità e Prevenzione delle Malattie Sessualmente Trasmissibili (MST) nasce dalla volontà di promuovere l'interesse della popolazione verso l'adozione di stili di vita sani e sicuri. Le attività e le tematiche, affrontate con volontari e formatori della CRI, sono adattate e modulate a seconda del target con cui si fa attività e le informazioni diffuse sono basate su evidenze medico-scientifiche e vertono sull'Educazione alla Sessualità, sulla contraccezione e sulla prevenzione delle MST. Le attività inoltre sensibilizzano al rispetto delle persone, dei loro orientamenti sessuali e alla promozione di una cultura della non-discriminazione.

- Peer education (educazione tra pari). La metodologia utilizzata è la peer education, il percorso ha durata triennale ed è finalizzato a sviluppare nei ragazzi le capacità di scelta responsabile rispetto a temi di loro interesse, individuati in accordo con la direzione scolastica e i rappresentanti di istituto. La formazione dei peer e quella che essi rivolgono ai compagni permette di acquisire abilità personali e relazionali (life-skills) che servono per affrontare positivamente gli eventi della quotidianità. La formazione riguarda il tema delle dipendenze ed è finalizzata ad accrescere capacità critiche per la scelta responsabile del proprio modello di vita. Il progetto prevede la costituzione di un gruppo di peer, la formazione sulla comunicazione efficace e sul tema identificati, la realizzazione di interventi in classe e la verifica finale partecipata con i destinatari.

- Donazione sangue, midollo e organi. Si prevedono due incontri tra studenti e medici dell'Avis e della Città della Salute e della Scienza di Torino per sensibilizzare gli studenti rispetto alle donazioni di sangue e midollo e alle scelte responsabili per la donazione di organi.