Lab2Go

ASL in collaborazione con l'Università "La Sapienza di Roma"

Il progetto è strutturato in più fasi, durante la prima fase si intende catalogare e documentare gli esperimenti presenti all’interno del laboratorio di fisica. Si possono identificare i seguenti compiti:

  1. produrre la lista degli strumenti presenti, identificare quelli da riparare . Questo compito sarà gestito dai borsisti della Sapienza con l’ausilio del personale docente e tecnico delle scuole e sotto il coordinamento di un “coordinatore” della Sapienza o dell’INFN. Saranno anche coinvolti gli studenti delle scuole stesse, fino ad un massimo di 15 studenti, come attività di Alternanza Scuola/Lavoro.
  2. realizzare un sito web con geolocalizzazione dove inserire per ogni scuola le esperienze presenti. Questo compito è a carico dell’INFN nella realizzazione del sito e a carico dei borsisti e degli studenti per il suo riempimento
  3. riparare le esperienze non funzionanti. Questa fase è a carico del personale tecnico della Sapienza e/o INFN e/o del personale tecnico nelle SSS.
  4. scrivere schede illustrative delle esperienze. Per minimizzare il lavoro occorre identificare esperienze che sono comuni tra vari laboratori e dividere tra borsisti della Sapienza e studenti delle SSS le schede da produrre. L’attivita’ sara’ supervisionata dai “coordinatori” e ci saranno dei pomeriggi in cui sara’ possibile svolgere questo lavoro negli spazi della Sapienza sotto la supervisione dei “coordinatori”.

Dopo un primo incontro introduttivo e di presentazione del dipartimento di Fisica svoltosi il 4 novembre presso l’università, il 7 dicembre è iniziato il lavoro vero e proprio dei nostri studenti presso l’open space della sede liceo alla presenza del prof. Gianluca Cavoto.