Primo periodo didattico (ex licenza media)

ORARIO COMPLESSIVO: 400 ore più eventuali 200 ore ulteriori se l’adulto non possiede la certificazione di scuola primaria

Il conseguimento del Titolo Conclusivo del Primo Ciclo (ex Diploma di Licenza Media) consente:

  • un accesso più qualificato al mondo del lavoro da parte di cittadini disoccupati, o sotto-occupati

  • l'accesso ai percorsi di Istruzione Secondaria Superiore e della Formazione Professionale

  • una formazione linguistica e culturale di base, anche a favore di cittadini stranieri

L’approccio formativo adottato è completamente nuovo, il più possibile personalizzato.

Questo permette il recupero delle lacune culturali e della motivazione allo studio come primo passo per il rientro nella formazione professionale, nell'istruzione secondaria superiore, o per l'inserimento lavorativo.

ACCOGLIENZA E PATTO FORMATIVO

Uno degli aspetti innovativi del percorso per il conseguimento del Titolo Conclusivo del Primo Ciclo (ex Diploma di Licenza Media) è la negoziazione del percorso, o Patto Formativo.

Questa fase di accoglienza si svolge all'inizio dell’anno scolastico, in essa i docenti rilevano i bisogni, le aspettative e gli interessi di ciascun iscritto, vengono poi individuati gli eventuali crediti culturali e formativi e chiariti ai corsisti tutti gli aspetti organizzativi e regolamentari.

L'ESAME DI STATO

L’esame di stato per il conseguimento del Titolo Conclusivo del Primo Ciclo (ex Diploma di Licenza media) si svolge nel mese di giugno e si compone delle seguenti prove:

  • Prova scritta d'Italiano

  • Prova scritta d’Inglese

  • Prova scritta di Matematica

  • Prova orale sui contenuti disciplinari affrontati nel corso dell’anno scolastico

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI

Hai già compiuto,

o compirai entro l'anno 16 anni?

Hai un'età compresa

tra 15 anni e 19 anni?

PUOI CONSEGUIRE L'EX DIPLOMA DI LICENZA MEDIA CON LA FREQUENZA DI UN NOSTRO CORSO SERALE NELLE SEDI DI GORIZIA O MONFALCONE.


IL PERCORSO

I corsi di I livello l’anno scolastico è diviso in due quadrimestri.

I percorsi di istruzione di primo livello sono organizzati in modo da favorire lo sviluppo e il consolidamento delle Competenze chiave in materia di cittadinanza da acquisire al termine dell’istruzione obbligatoria (allegate al DM 139/2007: Imparare ad imparare; Progettare; Comunicare; Collaborare e partecipare; Agire in modo autonomo e responsabile; Risolvere problemi; Individuare collegamenti e relazioni; Acquisire ed interpretare l’informazione) e le Competenze chiave per l’apprendimento permanente (definite dal Parlamento europeo e dal Consiglio dell’Unione Europea (Raccomandazione del 22 maggio 2018: competenza alfabetica funzionale; competenza multilinguistica; competenza matematica e competenza in scienze, tecnologie e ingegneria; competenza digitale; competenza personale, sociale e capacità di imparare a imparare; competenza in materia di cittadinanza; competenza imprenditoriale; competenza in consapevolezza ed espressione culturale).

I curricoli sono stati progettati per Unità di Apprendimento, intese come insieme autonomamente significativo di conoscenze, abilità, e competenze, correlate ai livelli e ai periodi didattici.

I contenuti delle Unità di Apprendimento rappresentano il riferimento per il riconoscimento dei crediti e sono la condizione necessaria per la personalizzazione del percorso.

La materia alternativa alla Religione nei percorsi di II periodo didattica è stata individuata in un percorso di Informatica centrato sulla cittadinanza digitale.

Rispetto al monte ore complessivo, la quota oraria del 10% è destinata alle attività di accoglienza e orientamento.

In parte, le competenze possono essere acquisite attraverso la fruizione a distanza, in misura del 20% del monte ore complessivo del periodo di riferimento.


COMPETENZE A CONCLUSIONE DEL 1° PERIODO DIDATTICO

DEL 1° LIVELLO

1. Interagire oralmente in maniera efficace e collaborativa con un registro linguistico appropriato alle diverse situazioni comunicative.

2. Leggere, comprendere ed interpretare testi scritti di vario tipo.

3. Produrre testi di vario tipo adeguati ai diversi contesti.

4. Riconoscere e descrivere i beni del patrimonio artistico e culturale anche ai fini della tutela e conservazione.

5. Utilizzare le tecnologie dell’informazione per ricercare e analizzare dati e informazioni.

6. Comprendere gli aspetti culturali e comunicativi dei linguaggi non verbali.

7. Utilizzare la lingua inglese per i principali scopi comunicativi riferiti ad aspetti del proprio vissuto e del proprio ambiente. (Livello A2)

8. Comprendere e utilizzare una seconda lingua comunitaria in scambi di informazioni semplici e diretti su argomenti familiari e abituali. (Non attivata, le ore sono state utilizzate per rinforzare le competenze relative all’educazione civica).

9. Orientarsi nella complessità del presente utilizzando la comprensione dei fatti storici, geografici e sociali del passato, anche al fine di confrontarsi con opinioni e culture diverse.

10. Analizzare sistemi territoriali vicini e lontani nello spazio e nel tempo per valutare gli effetti dell’azione dell’uomo.

11. Leggere e interpretare le trasformazioni del mondo del lavoro.

12. Esercitare la cittadinanza attiva come espressione dei principi di legalità, solidarietà e partecipazione democratica.

13. Operare con i numeri interi e razionali padroneggiandone scrittura e proprietà formali.

14. Riconoscere e confrontare figure geometriche del piano e dello spazio individuando invarianti e relazioni.

15. Registrare, ordinare, correlare dati e rappresentarli anche valutando la probabilità di un evento.

16. Affrontare situazioni problematiche traducendole in termini matematici, sviluppando correttamente il procedimento risolutivo e verificando l’attendibilità dei risultati.

17. Osservare, analizzare e descrivere fenomeni appartenenti alla realtà naturale e artificiale.

18. Analizzare la rete di relazioni tra esseri viventi e tra viventi e ambiente, individuando anche le interazioni ai vari livelli e negli specifici contesti ambientali dell’organizzazione biologica.

19. Considerare come i diversi ecosistemi possono essere modificati dai processi naturali e dall’azione dell’uomo e adottare modi di vita ecologicamente responsabili.

20. Progettare e realizzare semplici prodotti anche di tipo digitale utilizzando risorse materiali, informative, organizzative e oggetti, strumenti e macchine di uso comune.

21. Orientarsi sui benefici e sui problemi economici ed ecologici legati alle varie modalità di produzione dell'energia e alle scelte di tipo tecnologico.

22. Riconoscere le proprietà e le caratteristiche dei diversi mezzi di comunicazione per un loro uso efficace e responsabile rispetto alle proprie necessità di studio, di socializzazione e di lavoro.

PUOI CONSEGUIRE L'EX DIPLOMA DI LICENZA MEDIA ASSIEME ALLA PRIMA ANNUALITÀ DI UN CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE TRIENNALE.


Il percorso richiede la frequenza di un corso di Formazione Professionale, in orario prevalentemente mattutino, assieme alla frequenza di un corso presso il CPIA in orario pomeridiano tre volte per settimana.

Al termine di questo percorso annuale è possibile conseguire i seguenti titoli:

  • Titolo Conclusivo del Primo Ciclo (ex Diploma di Licenza Media);

  • assolvimento del primo anno di un percorso triennale di Formazione Professionale (FP).

I destinatari di questi percorsi sono allievi di età compresa fra i 15 anni compiuti entro l’anno solare ed i 19 anni non compiuti nel momento dell'iscrizione.

ENTI COINVOLTI

Il percorso di studi è unitario e le iscrizioni sono raccolte dall'ente di Formazione Professionale.

I corsi di formazione professionale sul territorio sono offerti da ENFAP, IAL e AD FORMANDUM con sedi a Monfalcone e Gorizia.


IL PERCORSO

Il piano orario da seguire presso la sede del CPIA si compone di 6 ore settimanali di 60 minuti ciascuna, così suddivise:

  • Italiano, Storia, Geografia: 2 ore;

  • Matematica e Scienze: 2 ore;

  • Lingua straniera (Inglese): 1 ore;

  • Tecnologia: 1 ora.