Chi siamo

Lucia Dallafior - Dopo aver conseguito la laurea triennale in Beni Culturali archeologici presso l’Università degli Studi di Trento, dove ho collaborato con il Laboratorio B. Bagolini di Archeologia preistorica, medievale e Geografia storica nell’ambito del Servizio Civile Provinciale, ho avuto modo di conseguire il titolo Magistrale Internazionale in Quaternary and Prehistory (Erasmus Mundus programme) con una tesi in palinologia. Il mio percorso di studi mi ha portata a vivere il mondo, da Parigi alla Spagna, dal Portogallo all’Inghilterra, dalla Tunisia fino alle Filippine. Tornata a Trento, da tre anni collaboro con diversi enti museali in qualità di operatrice didattica e mediatrice culturale. Volendo approfondire le mie conoscenze nella didattica, ho frequentato il Master di II livello in Mediazione culturale nei musei (Scienze dell’Educazione, Università di Roma 3) conseguendo il titolo nel novembre 2017.

Assia Kysnu Ingoglia - I miei studi e il mio lavoro mi hanno consentito di viaggiare tra Roma, dove mi sono laureata (con una tesi in protostoria europea), Milano, dove mi sono specializzata (con una tesi sul neolitico ligure), Cordoba (Spagna) e Tübingen (Germania) per il conseguimento del dottorato europeo (con una tesi sui contatti tra i popoli del Mediterraneo nel II millennio a.C.). Dal 2013 risiedo a Trento e collaboro con il Laboratorio B. Bagolini. Ho partecipato, come responsabile, a campagne di scavo sia in Italia sia all’estero. Da tre anni collaboro con l’Università di Ferrara, nell'ambito del corso di "Laurea Magistrale Interateneo in Quaternario Preistoria e Archeologia", come assistente alla didattica. Da 19 anni mi occupo di didattica che ho avuto modo di svolgere in diversi ambiti, con bambini e ragazzi di diverse età, sia nei campi archeologici estivi che nell'ambito di taluni siti gestiti dal Fai e dall’Unesco.

Omar Larentis - La mia formazione è improntata verso l’ambito artistico: ho frequentato le medie d’arte e mi sono perfezionato presso il liceo artistico A. Vittoria di Trento. Ho potuto inoltre formarmi alla SUPS (Secondary School of Arts and Crafts) di Bechyně e alla TASK (Traditional Art School of Kyoto) di Kyoto, dove ho migliorato le mie conoscenze e le mie capacità nell’arte fittile. Ho continuato la mia esperienza avvicinandomi al mondo del restauro dei Beni Culturali presso l’Accademia Cignaroli di Verona. A livello universitario ho intrapreso un percorso incentrato sulla Conservazione e Gestione dei Beni Culturali e Archeologici presso l’Università degli studi di Trento. Nel 2016 ho conseguito la laurea magistrale specializzandomi in antropologia fisica e paleopatologia dei resti umani grazie allo studio di vari siti trentini. Attualmente, sono dottorando presso il Centro di Ricerca in Osteoarcheologia di Biotecnologie e Scienze della vita all'Università dell'Insubria.

Fabio Santaniello - Seguo la mia passione per l'archeologia sin dai primi anni di studio presso l’Università di Napoli. Vivo a Trento dal 2011, dove ho iniziato a collaborare con il Laboratorio B. Bagolini. Nel 2016 ho conseguito il titolo di dottorato in cotutela tra le Università di Trento e Nizza con una tesi sui cacciatori-raccoglitori paleolitici. Durante questi anni ho preso parte ed organizzato stage e conferenze in Italia e all'estero ed ho avuto modo di confrontarmi direttamente con la comunicazione archeologica quale curatore di una mostra tenutasi sotto il patrocinio dell’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria (IIPP). Attualmente, sono cultore della materia presso l'Università di Trento, membro dell'Istituto Italiano di Paleontologia Umana e collaboro attivamente a scavi archeologici e ricerche incentrate sulla Preistoria italiana ed internazionale.