Organo

Area formativa: Discipline interpretative
Scuola: ORGANO E COMPOSIZIONE ORGANISTICA (corso pre-accademico per l’accesso al corso di studio di I° livello DCPL/39)
Insegnamento: CODI/19, ORGANO, prassi esecutive e repertori
La formazione si articolerà nei seguenti ambiti formativi: 

LIVELLO A
Tecnica pianistica
Repertorio pianistico 

LIVELLO B
Tecnica pianistica
Repertorio pianistico
Composizione 

LIVELLO C
Tecnica pianistica
Repertorio pianistico
Tecnica organistica
Repertorio organistico
Composizione

 

LIVELLO A

Tecnica pianistica

Obiettivi specifici di apprendimento

Competenze: conoscenze e abilità da conseguire

Opere di riferimento

·  posizione alla tastiera
·  posizione delle cinque dita
·  note ribattute
·  scale e arpeggi
·  sostituzione del dito

·  sedere in modo corretto allo strumento
·  assumere un corretto assetto delle mani sulla tastiera
·  percepire e utilizzare le diverse articolazioni del braccio (polso, gomito, spalla) creando un rapporto di flessibilità tra mano, avambraccio e omero
·  conoscere e percepire la differenza intervallare tra accordo maggiore, minore e diminuito e applicarla all’esecuzione della posizione delle cinque dita in tutte le tonalità
·  eseguire la ribattuta di un tasto con tutte le dita
·  eseguire tutte le scale maggiori e minori per moto retto su quattro ottave
·  eseguire gli arpeggi sugli accordi perfetti maggiori e minori nelle tonalità che iniziano con tasto bianco
·  studi di tecnica diversa

 

I ANNO

· Trombone: I primi canoni
· Pozzoli: I primi esercizi di stile polifonico - 50 piccoli canoni
· Pozzoli: 30 studietti elementari
· Czerny: 20 esercizi di lettura in chiave di violino
· Berens: 50 pezzi per principianti op. 70
· Loeschhorn: 40 studi infantili op. 181
· Czernyana: raccolta di studi, fascicolo I°
· Beyer: Scuola preparatoria op. 101

II ANNO

Lebert-Stark: Gran metodo teorico-pratico, voll. I° e II°
Pozzoli: La tecnica giornaliera del pianista, voll. I° e II°
Rochner: Avviamento allo studio del pianoforte, vol. II°
Kohler: 12 piccoli studi op. 157
Czerny: 50 esercizi per principianti op. 481
Duvernoy: 25 studi facili e progressivi op. 176

III ANNO

·  Czernyana: raccolta di studi , fascicolo II
·  Kohler: studi op. 188
·  Kohler: studi op. 181
·  Kohler: die ersten etuden op. 50
·  Duvernoy: scuola preparatoria della velocità op. 276
·  Pozzoli: 15 studi facili per le piccole mani
·  Hanon: il pianista virtuoso – 60 esercizi
·  Duvernoy: scuola primaria del meccanismo op. 120
·  Silvestri: le scale, I volume

e/o altri metodi didattici di pari grado di difficoltà

 

Repertorio pianistico

Obiettivi specifici di apprendimento

Competenze: conoscenze e abilità da conseguire

Opere di riferimento

·  studi
·  danze
·  brani di carattere
·  brani polifonici ad almeno due voci
·  sonata

 

·  riconoscere e realizzare: i segni di fraseggio, le indicazioni dinamiche, le indicazioni ritmiche e agogiche
·  Individuare e realizzare le prime differenze d’intensità tra le due mani (accompagnamento e melodia)
·  conoscere gli elementi principali della pedalizzazione
·  riconoscere e realizzare le indicazioni grafiche del pedale
·  realizzare i più semplici segni d’abbellimento
·  eseguire le prime semplici forme di polifonia a due voci; apprendere le prime tecniche di memorizzazione
·  eseguire un brano con precisione ritmica, dinamica e agogica, realizzandone le caratteristiche espressive e producendo le sonorità adeguate al carattere del brano

 
III ANNO

·  J.S. Bach: libro di Anna Magdalena (i brani più semplici)
·  J.S. Bach: Kleine Präludien und Fughetten (i brani più semplici)
·  Haydn: Tänze für Klavier
·  Czerny: 100 ricreazioni
·  Peeters: esquisses de l’Age d’Or op. 27
·  Kabalewskij: 22 pezzi per fanciullli op. 27
·  Pozzoli: piccole scintille – 15 pezzettini facili
·  Eben: Svet Malych
·  Kabalewskij: Leichte variationen op. 40
·  Prokofieff: musiques d’enfants op. 65
·  Sostakovic: Tanz der puppen – 7 pezzi
 
e/o altri brani di pari grado di difficoltà

 


 
LIVELLO A – ESAME FINALE
  PROVE AL PIANOFORTE

·  esecuzione di una scala maggiore e della relativa minore per moto parallelo a scelta della commissione

·  esecuzione di un arpeggio consonante, in modo maggiore e minore, per moto parallelo con inizio su tasto bianco a scelta della commissione

·  esecuzione di uno studio estratto a sorte fra cinque di tecnica diversa presentati dal candidato

·  esecuzione di due brani del periodo barocco, di cui uno di J.S.Bach  e l’altro di autore diverso, presentati dal candidato

·  esecuzione di un brano del periodo classico estratto a sorte tra due presentati dal candidato

·  esecuzione di un brano del periodo moderno estratto a sorte tra due presentati dal candidato

·  esecuzione di un brano di scuola russa estratto a sorte tra due presentati dal candidato

 

LIVELLO B

Tecnica pianistica

Obiettivi specifici di apprendimento

Competenze: conoscenze e abilità da conseguire

Opere di riferimento

·  scale
·  arpeggi
·  studi di tecnica diversa

·  eseguire tutte le scale maggiori e minori per moto parallelo, in terza e in sesta e nell’estensione di quattro ottave
·  eseguire gli arpeggi su accordi maggiori, minori, di settima di dominante e di settima diminuita, in tutte le tonalità, nell’estensione di quattro ottave
·  studi di tecnica diversa


 I ANNO

·  Kohler: picocla scuola della velocità op. 242
· Czerny: 30 nuovi studi del meccanismo op. 849 (introduzione all'op. 299)
· Pozzoli: 24 studi di facile meccanismo - in preparazione agli "Studi di media difficoltà"
· Czerny: 24 studi della piccola velocità op. 636
· Heller: 25 studi op. 47
· Czerny: 70 esercizi progressivi (ed. Ricordi), scelti dalle op. 261, 821, 139, 599, 849, 636, 299
· Heller: 25 studi melodici op. 45
· Heller: 25 studi progressivi op. 46
· Bertini: 25 studi op. 100 - fascicolo I
· Dussek: 12 studi melodici op. 16
· Clementi: Preludi ed esercizi
· Pozzoli: 20  studi sulle scale
· Heller: Romanze senza parole op. 138 vol. I
· Burgmuller: 18 studi op. 109

II ANNO

·  Pozzoli: studi di media difficoltà
·  Cramer: 60 studi scelti
·  Berens: nuova scuola della velocità – 40 studi op. 61
·  Czerny: la scuola della velocità op. 299, parte I
·  Loeschhorn: studi melodici op. 38, parti II e III
·  Czerny: la scuola della velocità op. 299, parte II
· Pozzoli: il piccolo “Gradus ad Parnassum” 15 studi 

e/o altri metodi didattici di pari grado di difficoltà

 

Repertorio pianistico

Obiettivi specifici di apprendimento

Competenze: conoscenze e abilità da conseguire

Opere di riferimento

·  studi 
·  polifonia a due voci
  sonate

 

·  esercitare la capacità d’indipendenza delle dita di ciascuna mano nella graduazione dell’intensità e dell’articolazione ritmica
·  imparare a dedurre i principi elementari di diteggiatura e ad utilizzarli nello studio delle composizioni

 
I ANNO
·  Dussek: 6 sonatine op. 20
· Diabelli Sonatine op. 151 e 168
· Kuhlau: 12 sonatine op. 20, 55, 59
· Kuhlau: 7 sonatine op. 60, 88
· Grieg: lyrische Stucke op. 12
· Bartòk: Mikrokosmos (ed. Boosey & hawkes, vol. III)
· Glinka: Thema con variazioni
· Grieg: Lyrische Stucke op. 12, 38, 43, 47, 54 vol. I; op. 57, 62, 65, 68, 71 vol. II

II ANNO
·  J.S. Bach: invenzioni a due voci
·  Pozzoli: cinque sonatine nello stile classico
·  Czerny: sei sonatine facili op. 163
·  Tschaikowsky: album per la gioventù op. 39
·  Schumann: scene fanciullesche (o “infantili”) op. 15
·  Debussy: il mio primo Debussy (ed. Ricordi ER 2730)
·  Casella: 11 pezzi infantili
·  Schumann: album per la gioventù op. 68
·  Franck: danse lente (anno di comp. 1885)
·  Mendelssohn: Sechs Kinderstücke op. 72 (serie 11 n. 64)
·  M.E. Bossi: Sechs Kinderstücke op. 133
e/o altri brani di pari difficoltà

 

Composizione

Obiettivi specifici di apprendimento

Competenze: conoscenze e abilità da conseguire

Opere di riferimento

·  studio iniziale dell’armonia diatonica consonante

·  conoscenza teorica ed esercitazioni pratiche di: intervalli e scale, accordi di tre suoni, moto delle parti, estensione delle voci, collegamento degli accordi, cadenze armoniche, armonizzazione del basso (primi elementi), armonizzazione della melodia (primi elementi), progressioni

 
I e II ANNO
·  Farina: trattato di armonia, voll. I e II
·  De Ninno: trattato di armonia, voll. I e II
 e/o altri metodi di armonia

 


 
LIVELLO B – ESAME FINALE
  PROVE AL PIANOFORTE

·  esecuzione di una scala maggiore e della sua relativa minore (armonica e melodica) nell’estensione di quattro ottave per moto parallelo, in terza e in sesta a scelta della commissione

·  esecuzione di un arpeggio da eseguirsi nei modi maggiore e minore nell’estensione di quattro ottave a scelta della commissione

·  esecuzione di due studi estratti a sorte fra sei di tecnica diversa presentati dal candidato

·  esecuzione di due invenzioni di J.S.Bach presentate dal candidato

·  esecuzione di un brano del periodo classico estratto a sorte tra due presentati dal candidato

·  esecuzione di un brano del periodo romantico o moderno estratto a sorte tra due presentati dal candidato

·  esecuzione di un brano di scuola russa estratto a sorte tra due presentati dal candidato
 
PROVA DI COMPOSIZIONE

·  armonizzazione a  4 parti vocali di un basso dato dalla commissione relativo al programma di studio,  nel tempo massimo di 4 ore

 

LIVELLO C

Tecnica pianistica

Obiettivi specifici di apprendimento

Competenze: conoscenze e abilità da conseguire

Opere di riferimento

·  scale in doppie terze e in doppie seste.
·  studi di tecnica diversa

·  studio del meccanismo delle doppie note e applicazione nelle scale maggiori e minori in doppie terze e doppie seste
·  studi di tecnica diversa

 

I, II e III ANNO

· Silvestri: Le scale, II° vol.
·  Bertini: 25 studi op. 29, fascicolo II;
·  Czerny: l’arte di rendere agili le dita – 50 studi brillanti op. 740
·  Longo: 12 studi di terze op. 35
·  Clementi: Gradus ad Parnassum, vol. I
·  Czerny: la scuola del legato e dello staccato – 50 esercizi op. 335;
·  AA.VV. 15 studi per il corso medio di pianoforte (ed. Curci)
·  Longo:  sei studi d’ottave op. 48
·  Czerny: Oktavenstudien op. 553
·  Clementi: Gradus ad Parnassum, vol. II
·  Loeschhorn: oktavenschule op. 176

e/o altri metodi didattici di pari grado di difficoltà

 

Repertorio pianistico

Obiettivi specifici di apprendimento

Competenze: conoscenze e abilità da conseguire

Opere di riferimento

·  studi di tecnica diversa
·  polifonia
·  sonate

 

·  conoscere e realizzare una vasta gamma di segni di fraseggio, d’indicazioni dinamiche, ritmiche e agogiche dei brani studiati e collocarli nei diversi contesti stilistici
·  individuare e realizzare possibilità di tocco differenziato tra le due mani e coordinare l’esecuzione simultanea di fraseggi diversi
·  usare il pedale per favorire il fraseggio, la ricchezza timbrica e dinamica dei brani eseguiti
·  conseguire una buona autonomia nella scelta e nell’uso delle diteggiature
·  conoscere e realizzare una vasta gamma di abbellimenti e contestualizzarli stilisticamente
·  aumentare l’indipendenza delle dita di ciascuna mano nella graduazione delle intensità e dell’articolazione ritmica
·  eseguire con proprietà stilistica e caratterizzazione espressiva composizioni di diversi periodi storici
·  sviluppare le tecniche di memorizzazione
·  utilizzare la propria immaginazione e intuizione nella soluzione dei problemi che si incontrano
·  comunicare in modo efficace le proprie scelte interpretative e fornirne le motivazioni
·  ascoltare con spirito critico la propria esecuzione

 
I, II e III ANNO
 
·  J. S. Bach: sinfonie
·  D. Scarlatti: sonate
·  J. S. Bach: suites inglesi
·  Handel: suites
·  J. S. Bach: Suites francesi
·  Haydn: sonate (ed. Peters 713a)
·  Clementi: 12 sonate, voll. I e II
·  Mozart: sonate e fantasie
·  J. S. Bach: clavicembalo ben temperato, voll. I e II
·  Beethoven: sonata
·  Mendelssohn: 48 romanze senza parole
·  Schumann: 7 Klavierstücke in fughettenform op. 126
·  Karg-Elert: Sonatine facile in G dur op. 67 n. 1
·  Tschaikowsky: Die Jahreszeiten op. 37 bis
·  Reger: Blätter und Blüten-Zwölf Klavierstucke
·  Reger: 4 Sonatinen op. 89
·  Chopin: valzer
·  Chopin: 24 (25) preludi op. 28
·  Chopin: notturni
·  Schubert: 8 improvvisi op. 90, op. 142
·  AA.VV.: 12 pezzi romantici per l’esame di compimento medio di pianoforte (ed. Curci)
·  Schumann: danze infantili – Kinderball op. 130
 
e/o altri brani di pari grado di difficoltà

 

 

Tecnica organistica

Obiettivi specifici di apprendimento

Competenze: conoscenze e abilità da conseguire

Opere di riferimento

·  tecnica della pedaliera.

 

·  percepire e utilizzare le diverse articolazioni della gamba e del piede
·  conoscere l’uso delle punte alternate, delle punte consecutive dello stesso piede, dell’alternanza punta-tallone,dello scivolamento, dell’uso delle coste del piede
·  eseguire studi elementari per solo pedale con tecnica del legato del periodo romantico o del Novecento
·  eseguire semplici cadenze o passi di solo pedale del repertorio barocco

 
III ANNO
 
·  Bossi – Tebaldini: Metodo teorico-pratico
·  Germani: metodo per organo, parte I e II
·  Remondi: Gradus ad Parnassum dell’organista op. 77
·  Molfino – Demonte: Lo studio dell’organo
·  Centemeri: pedalazione organistica
·  Mostosi: Metodo per la pedaliera
·  Doppelbauer: 10 Etüden fur Orgelpedal solo
·  Stockmeier: 16 Pedalstudien fur orgel
·  Schneider: pedalstudien fur orgel op. 67, vol. I
 
e/o altri metodi didattici di pari grado di difficoltà

 

 

Repertorio organistico

Obiettivi specifici di apprendimento

Competenze: conoscenze e abilità da conseguire

Opere di riferimento

·  repertorio facile manualiter e con pedale obbligato fino al sec. XIX
·  letteratura moderna e contemporanea

 

·  usare una tecnica appropriata al repertorio
·  conoscere e realizzare i principali segni di fraseggio e le principali indicazioni agogiche dei brani studiati
·  conseguire una buona autonomia nella scelta e uso delle diteggiature
·  conoscere e realizzare una vasta gamma di abbellimenti e le differenze di esecuzione degli stessi in relazione al contesto stilistico del brano
·  conoscere ed eseguire brani polifonici, in stile imitato e fugato ad almeno tre voci
·  conoscere brani semplici del repertorio moderno e contemporaneo
·  eseguire con interpretazione appropriata un brano studiato, realizzandone le caratteristiche espressive. Imparare ad utilizzare la propria immaginazione e intuizione nella soluzione dei problemi tecnici
·  esporre in modo semplice le proprie scelte interpretative e fornirne le motivazioni

 
III ANNO
·  brani facili di musica antica italiana
·  otto piccoli preludi e fughe,  attribuiti a J. S. Bach
·  preludi corali facili manualiter e per manuale e pedale del periodo barocco
·  brani facili per manuale e pedale del periodo romantico
·  brani facili per manuale e pedale del periodo moderno

 

 

Composizione

Obiettivi specifici di apprendimento

Competenze: conoscenze e abilità da conseguire

Opere di riferimento

·  armonia diatonica dissonante

·  Conoscenza teorica ed esercitazioni pratiche di: modulazione, accordo di quinta diminuita, accordi dissonanti di quattro suoni (accordi di settima di tutte le specie), accordi dissonanti di cinque suoni (accordi di nona di tutte le specie), accordi di undicesima e tredicesima, l'accordo di sesta napoletana, gli accordi di sesta aumentata, l'accordo di quinta alterata, armonizzazione della scala (secondo la scuola napoletana), risoluzioni eccezionali degli accordi dissonanti, progressioni di accordi di settima e di nona, ritardi, note ornamentali melodiche, pedale armonico

 
I, II e III ANNO

·  Farina: trattato di armonia, voll. I e II
·  De Ninno: trattato di armonia, voll. I e II
·  Napoli: bassi, melodie, temi per lo studio della composizione, vol. I
·  Riffero: il bigino d’armonia
·  Cioni: manuale di armonia
·  Schönberg: manuale di armonia
·  Piston: armonia
 
e/o altri metodi di armonia

 

LIVELLO C – ESAME FINALE 

  PROVE AL PIANOFORTE

·  esecuzione di una scala maggiore e della relativa minore per doppie terze tra almeno sei presentate dallo studente a scelta della commissione.
·  esecuzione di due studi estratti a sorte tra sei di tecnica diversa presentati dal candidato

·  esecuzione di un preludio e fuga di J.S.Bach tratto dal Clavicembalo ben temperato, vol. I o II, presentato dal candidato.

·  esecuzione di  una suite inglese o francese di J.S.Bach presentata dal candidato.

·  esecuzione di un brano del periodo classico presentato dal candidato.

·  esecuzione di un brano del periodo romantico o moderno presentato dal candidato
 
PROVE ALL'ORGANO

·  esecuzione di uno studio per solo pedale estratto a sorte tra sei presentati dal candidato.

·  esecuzione di uno studio per manuale e pedale estratto a sorte fra tre presentati dal candidato.

·  esecuzione di un facile brano di musica antica italiana presentato dal candidato.

·  esecuzione di uno degli Otto piccoli preludi e fughe attribuiti a J.S.  Bach presentato dal candidato.

·  esecuzione di un facile preludio corale per manuale e pedale del periodo barocco.

·  esecuzione di un facile brano per manuale e pedale del periodo romantico o moderno
 
PROVA DI COMPOSIZIONE

·  armonizzazione a 4 parti vocali di un basso dato dalla commissione relativo al programma di studio, nel tempo massimo di 4 ore

Comments