Fagotto

Area formativa: Discipline interpretative
Scuola: FAGOTTO  (corso pre-accademico per l’accesso al corso di studio di I livello DCPL/24)
Insegnamento:  CODI/12, FAGOTTO, prassi esecutive e repertori
La formazione si articolerà nei seguenti ambiti formativi: 

LIVELLI A, B
Tecnica
Repertorio
Lettura a prima vista 

LIVELLO C
Tecnica
Repertorio
Lettura a prima vista
Conoscenza dello strumento
Improvvisazione

 

LIVELLO A

Tecnica

Obiettivi specifici di apprendimento

Competenze: conoscenze e abilità da conseguire

Opere di riferimento

Elementi fondamentali di tecnica strumentale:

·  postura
·  impugnatura dello strumento
·  imboccatura: emissione e articolazione dei suoni
·  respirazione: esercizi propedeutici direspirazione diaframmatica
·  scale e arpeggi
·  studi giornalieri
·  studi

·  acquisire un equilibrio psico-fisico adeguato al controllo dei parametri fondamentali all’esecuzione
·  eseguire le scale e gli arpeggi a memoria, nell’ambito di 2 ottave, applicando semplici modelli di articolazione 
·  coordinare i parametri strumentali fondamentali
·  armonizzare la tecnica strumentale alle finalità espressive 
·  eseguire studi stilistici di livello elementare (ovvero composizioni musicali propedeutiche allo strumento in forma di duetto, variazione sul tema, preludio…, possibilmente in stili diversi)

E. OZI: Metodo popolare per fagotto (prima parte sonatine escluse)

J. WEISSENBORN: Bassoon studies op. 8 vol.1  (scelta di studi a discrezione dell’insegnante)

E. KRAKAMP: Metodo per fagotto (I parte fino a studio n. 17)

A. GIAMPIERI: Metodo progressivo per fagotto (prima parte fino alle scale)

 

Repertorio

Obiettivi specifici di apprendimento

Competenze: conoscenze e abilità da conseguire

Opere di riferimento

·  brani solistici
·  brani per più fagotti

 

·  eseguire facili brani tratti dal repertorio originale del proprio strumento e/o adattamenti con accompagnamento di pianoforte, altri strumenti o basi registrate
·  riconoscere e realizzare: i segni di fraseggio, le indicazioni dinamiche, le indicazioni ritmiche e agogiche
·  realizzare i più semplici segni d’abbellimento  

conoscenze e abilità complesse:
·  eseguire un brano con precisione ritmica, dinamica e agogica, realizzandone le caratteristiche espressive

·  saper ascoltare se stessi e gli altri nelle esecuzioni di gruppo

Per un primo approccio al repertorio:

FRANCO FUSI: Il giovane fagottista  (Suvini-Zerboni, Milano)

GRAHAM SHEEN: The really easy bassoon book (Faber music limited, London)

LYNDON HILLING: First and second book of bassoon solos (Faber music limited)

WALTER BERGMANN: The really easy bassoon book (Faber music limited)

GRAHAM SHEEN: Going solo (Faber music limited)

 

 

Lettura a prima vista

Obiettivi specifici di apprendimento

Competenze: conoscenze e abilità da conseguire

Opere di riferimento

·  lettura estemporanea di brani per fagotto solo e/o duetti

·  leggere a prima vista brani di facile esecuzione 

NAGAMASA TAKAMI, Bassoon melodies

LIVELLO A – ESAME FINALE
·  scale e arpeggi maggiori e minori fino a 3 diesis e 3 bemolli
·  esecuzione, a scelta della commissione, 2 studi fra 6 scelti dal candidato di difficoltà pari o superiore alle raccolte indicate (gli studi devono essere selezionati fra almeno due raccolte differenti)
·  esecuzione di un facile brano per fagotto e pianoforte

 

LIVELLO B

Tecnica

Obiettivi specifici di apprendimento

Competenze: conoscenze e abilità da conseguire

Opere di riferimento

·  esercizi di base su articolazione, intonazione, dinamica, meccanica
·  scale e arpeggi
·  studi giornalieri
·  studi

·  acquisire una padronanza strumentale adeguata all’esecuzione di repertori scelti
·  eseguire le scale (maggiori e minori fino a 5 diesis e 5 bemolle, più la scala cromatica) e gli arpeggi (nelle medesime tonalità con ampliamento dell’estensione) con vari schemi ritmici e differenti articolazioni
·  coordinare i parametri strumentali fondamentali
·  eseguire facili studi stilistici (ovvero composizioni musicali in forma di duetto, variazione sul tema, preludio…, possibilmente in stili diversi)
·  eseguire gli abbellimenti e apprendere le relative diteggiature
·  armonizzare la tecnica strumentale alle finalità espressive

E. OZI: Metodo popolare per fagotto (brani a scelta fra le 6 sonatine)

J. WEISSENBORN: Bassoon studies op. 8, vol. 2  (fino allo studio n. 30)

A. GIAMPIERI: Metodo popolare per fagotto (studi progressivi – II parte)

L. MILDE: 25 studies in scales and chords op. 24 (scelta di studi a discrezione dell’insegnante)

E. KRAKAMP: Metodo per fagotto (Studi a scelta fino fine I parte)

E. MUCCETTI: esercizi giornalieri per fagotto

 

Repertorio

Obiettivi specifici di apprendimento

Competenze: conoscenze e abilità da conseguire

Opere di riferimento

·  brani appartenenti a diversi stili

 

·  eseguire brani scelti dal repertorio originale del proprio strumento e/o adattamenti con accompagnamento di pianoforte o altri strumenti o basi registrate
·  riconoscere e realizzare: i segni di  fraseggio, le indicazioni dinamiche, le indicazioni ritmiche e agogiche
·  realizzare i segni di abbellimento 

conoscenze e abilità complesse:
·  eseguire un brano con precisione ritmica, dinamica e agogica, realizzandone le caratteristiche espressive
·  produrre suoni le cui qualità dinamiche e timbriche siano in relazione al carattere del brano

Brani consigliati di repertorio:

J.B. DE BOISMORTIER: Sonate per fagotto e b.c.

A. VIVALDI: Sonate per fagotto e b.c.

M. CORRETTE : “Les Delices de la solitude”, per fagotto e b.c.

F. FARKAS: Sonatine “uber hungarisches volkslieder”,  per fagotto e pianoforte

N: ROTA: Toccata per fagotto e pianoforte

J.E. GALLIARD: 6 sonate per fagotto e .b. c.

B: MARCELLO: Sonata in do, per fagotto e b.c.

E. BORDEAU: Deuxième solo, per fagotto e pianoforte

UNBEATEN TRACKS:  7 contemporary pieces, for bassoon and piano (grade 4-7)

CHRISTOPHER NORTON: Microjazz for bassoon

 

Lettura a prima vista

Obiettivi specifici di apprendimento

Competenze: conoscenze e abilità da conseguire

Opere di riferimento

·  lettura estemporanea di brani per fagotto solo e/o duetti

·  leggere a prima vista brani di facile esecuzione

M. GATT, 125 easy classical studies for bassoon

G.CONCONE, The school of sight seeing for voice and piano

 LIVELLO B – ESAME FINALE
·  scale e arpeggi maggiori e minori fino a 5 bemolli e 5 diesis
·  Esecuzione, a scelta della commissione, di 2 studi fra 6 scelti dal candidato di difficoltà pari o superiore alle raccolte indicate (gli studi devono essere selezionati fra almeno due raccolte differenti)
·  esecuzione di una composizione per fagotto e pianoforte (anche adattamento dall’orchestra) o fagotto e basso continuo
·  lettura estemporanea di un brano di adeguata difficoltà

 

LIVELLO C

Tecnica

Obiettivi specifici di apprendimento

Competenze: conoscenze e abilità da conseguire

Opere di riferimento

·  esercizi di base su articolazione, intonazione, dinamica, meccanica, vibrato
·  scale e arpeggi
·  studi giornalieri
·  studi
·  imparare a costruire da sé un’ancia in funzione di una graduale autonomia strumentale

·  consolidare la tecnica strumentale
·  acquisire una padronanza strumentale adeguata all’esecuzione di repertori scelti
·  eseguire le scale e gli arpeggi (maggiori e minori) con schemi ritmici e differenti articolazioni (inclusa la scala cromatica nell’intera estensione dello strumento)
·  coordinare i parametri strumentali fondamentali
·  eseguire studi stilistici di media difficoltà,   possibilmente di periodi storici diversi
·  armonizzare la tecnica strumentale alle finalità espressive
·  Apprendere le diteggiature di ripiego e dei trilli
·  conoscere l’attrezzatura necessaria per la costruzione dell’ancia
·  imparare a scegliere la canna di migliore qualità
·  conoscere e imparare il procedimento di costruzione dell’ancia ( come scegliere la canna, quali strumenti usare, come montare un’ancia, come rifinire un’ancia)

E. OZI: Metodo popolare per fagotto (II parte, scelta di alcuni capricci)

E. KRAKAMP: Metodo per fagotto (II parte)

L.. MILDE: 25 studies in scales and chords op.24 (scelta di studi a discrezione dell’ins.)

L.. MILDE: Concert studies op. 26 vol.I e vol. II

E. JANCOURT: 26 studi melodici op.15 (scelta di studi a discrezione dell’insegnante)

F. GAMBARO: 18 studi  (scelta di studi a discrezione dell’insegnante)

E. MUCCETTI: Esercizi giornalieri per fagotto   

E. BOZZA: Capricci per fagotto

 

Repertorio

Obiettivi specifici di apprendimento

Competenze: conoscenze e abilità da conseguire

Opere di riferimento

·  brani di media difficoltà appartenenti a diversi stili
·  repertorio solistico e cameristico per fagotto, acquisita anche tramite l’ascolto di incisioni discografiche o di concerti dal vivo

 

·  eseguire brani scelti dal repertorio originale del proprio strumento e/o adattamenti con accompagnamento di pianoforte, altri strumenti o basi registrate di difficoltà pari o superiore agli studi stilistici indicati sopra
·  conoscere e realizzare una vasta gamma di segni di fraseggio, d’indicazioni dinamiche, ritmiche e agogiche dei brani studiati e collocarli nei diversi contesti stilistici
·  conoscere e realizzare una vasta gamma di abbellimenti e contestualizzarli stilisticamente
·  eseguire con proprietà stilistica e caratterizzazione espressiva composizioni di diversi periodi storici
·  utilizzare la propria immaginazione e intuizione nella soluzione dei problemi che si incontrano
·  comunicare in modo efficace le proprie scelte interpretative e fornirne le motivazioni
·  ascoltare con spirito critico la propria esecuzione
·  ascoltare incisioni di opere del repertorio solistico e cameristico per fagotto
·  ascoltare interpretazioni delle medesime opere, appartenenti a stili diversi, da parte di diversi esecutori
·  distinguere le peculiarità del linguaggio musicale nei diversi stili
·  cogliere le differenze tra interpretazioni diverse della medesima opera

Brani consigliati di repertorio:

A.VIVALDI: Concerti per fagotto, archi e b.c. (arr. per pianof.)

J. A. KOZELUCH: Concerto in do magg. per fagotto e orchestra (arr. per pianoforte)

J. W. HERTEL: Concerto in si bem. magg. per fagotto e orchestra (arr. per pianoforte)

J. B. G. NERUDA: Concerto in do magg. per fagotto e orchestra (arr. per pianoforte)

F. DEVIENNE: Sonate per fagotto e b.c.

G. F. TELEMANN: Sonata in fa min. per fagotto e b.c.

A. LONGO: Suite per fagotto e pianoforte

P. HINDEMITH: Sonata per fagotto e pianoforte

G. PIERNÉ: Concertpiece op.35 per fagotto e pianoforte

A. TANSMAN: Suite per fagotto e pianoforte

F. DANZI: Concerto in fa magg. per fagotto e orchestra (arr. per pianof.)

A. REICHA: Sonata in si bem. magg. per fagotto e pianoforte

J.B. VANHAL: Concerto in do magg. per fagotto e orchestra (arr. per pianof.)

J. Ch. BACH: Concerto in si bem. magg. per fagotto e orchestra

(arr. per pianof.)

H. BUSSER: Cantilène et Rondeau per fagotto e pianoforte

 

Lettura a prima vista

Obiettivi specifici di apprendimento

Competenze: conoscenze e abilità da conseguire

Opere di riferimento

·  lettura estemporanea di brani per fagotto solo e/o per due fagotti.
·  leggere a prima vista brani di media difficoltà

·  lettura estemporanea di un brano di media difficoltà
·  trasportare facili melodie  un tono sopra o un tono sotto

F. RIGHINI, Il fagotto in orchestra

S. CROZZOLI, Metodo per trasporto per fagotto e oboe, 36 studietti melodici

G. CONCONE  The school of sight seeing for voice and piano, oppure Exercises for voice op.11

 

Conoscenza dello strumento

Obiettivi specifici di apprendimento

Competenze: conoscenze e abilità da conseguire

Opere di riferimento

·  elementari nozioni organologiche
·  componenti dello strumento
·  manutenzione dello strumento
·  principi costruttivi del fagotto Böhm
·  nozioni di acustica dei tubi sonori; il comportamento dei tubi aperti
·  nozioni di storia dello strumento e repertorio

·  conoscere le peculiarità organologiche del proprio strumento
·  distinguere le peculiarità timbriche e strutturali del fagotto moderno
·  conoscere il repertorio principale dello strumento

La voce “Fagotto” nel lessico DEUMM e le voci relative agli autori dei brani preparati in DEUMM, Utet, Torino

F. PERFETTI: Il Fagotto, origine ed evoluzione

 

Improvvisazione

Obiettivi specifici di apprendimento

Competenze: conoscenze e abilità da conseguire

Opere di riferimento

·  primo approccio all’improvvisazione, finalizzata ad una maggiore consapevolezza strumentale e uno sviluppo della creatività e della fantasia

·  improvvisare su due (o tre, o quattro) suoni prestabiliti, cambiando ritmo  o dinamica (o ambedue)
·  improvvisare una risposta ad una breve melodia.
·  improvvisazioni  (con parametri diversi: velocità, ritmo o altezza delle note) su accompagnamento di cellule ritmiche o melodiche ostinate

N. B. tutti gli esercizi non sono basati su tonalità ma su parametri (dinamica, velocità, altezze dei suoni cellule ritmiche o melodiche)

Esercizi preparati dall’insegnante

 LIVELLO C – ESAME FINALE
·  esecuzione, a scelta della commissione, di 2 studi estratti a sorte fra 6 studi scelti dal candidato di difficoltà pari o superiore alle raccolte indicate (gli studi devono essere selezionati fra almeno due raccolte differenti)
·  esecuzione di due composizioni di epoche storiche differenti per fagotto e pianoforte (anche adattamenti dall’orchestra) o fagotto e basso continuo
·  lettura estemporanea di un brano di adeguata difficoltà
·  breve colloquio sulla storia e il repertorio del fagotto e sulle problematiche relative alla costruzione dell’ancia

Comments