Formazione AD

ARTICOLAZIONE. Il corso è costituito da varie unità di durata variabile (5/10 ore circa l'una). Ogni corsista sarà quindi libero di costruire il proprio percorso sommando le ore di ogni unità fino al raggiungimento di almeno 24 ore. Questa articolazione permetterà ad ognuno di personalizzare il corso in base alle proprie conoscenze pregresse, alle proprie esigenze formative e ai propri interessi prioritari. E' prevista l’iscrizione di un massimo di 30 corsisti.
METODOLOGIA e modalità di erogazione. Sono previsti incontri in presenza e online (col supporto di esperti) con presentazione introduttiva, lavoro strutturato in piccoli gruppi (tecnica del fishbowl), redazione di un documento digitale condiviso e confronto finale. Per la parte online saranno predisposte e implementate specifiche piattaforme FAD (es. Google Classroom, Edmodo e/o Moodle). CONTENUTI. Di seguito gli argomenti delle unità fra cui sarà possibile scegliere, suddivisi nelle tre aree suggerite dal Bando PON (Prot. 6076, all. 3). Area 1. Realizzare il PNSD nella scuola: missione e visione del PNSD; integrazione PNSD-PTOF.  
Area 2. Il ruolo dell’animatore digitale
: organizzazione del lavoro, promozione della collaborazione e realizzazione di modelli di lavoro in team; rilevazione dei bisogni formativi e delle necessità di implementazione del digitale nella scuola; conoscenza e gestione dell’infrastruttura digitale della propria scuola; documentazione didattica e valorizzazione di pratiche innovative; coinvolgimento della comunità scolastica e territoriale; creazione di reti e consorzi sul territorio.  
Area 3. Le azioni del PNSD: progettazione di ambienti per la didattica digitale; sperimentazione e diffusione di metodologie e processi di didattica attiva e collaborativa; registri elettronici e archivi cloud; risorse educative aperte (Open Educational Resources – OER), archivi digitali on line e affidabilità delle fonti; tecniche di costruzione di contenuti digitali per la didattica; copyright e licenze aperte; documentazione digitale e biblioteche scolastiche; digitale per l’inclusione e l’integrazione; pensiero computazionale (coding); creatività digitale (making); internet delle cose (Internet of Things); azioni per colmare il divario digitale femminile; orientamento per le carriere digitali; scenari e processi didattici per l’integrazione del mobile negli ambienti di apprendimento e uso di dispositivi individuali a scuola (Bring Your Own Device – BYOD); sistemi informativi integrati per il lavoro collaborativo, la gestione condivisa di contenuti digitali, la reportistica e il supporto alle decisioni; uso di piattaforme di formazione; sicurezza dei dati e privacy; educazione ai media e ai social network; collaborazione e comunicazione in rete; cittadinanza digitale; ricerca, selezione, organizzazione di informazioni.

Per informazioni aggiuntive e/o chiarimenti non esitate a contattarci! 
Stefania AD San Filippo: tic@scuolesanfilippo.net



Comments