Progetti‎ > ‎

La matematica ha preso l'influenza

La MATEMATICA ha preso l'influenza


GUARDA IL VIDEO SUL CANALE YUO-TUBE DEL RESPIGHI

Risultato prestigioso per gli studenti piacentini del Respighi alla finale nazionale del Concorso Fast “I Giovani e le Scienze”.  

Marco Nolivari, Sonia Peggiani e Camilla Sartori  con il loro progetto “La matematica ha preso l’influenza” 

sono sati selezionati per rappresentare l’Italia alla 24a edizione della  Esposizione Scientifica Mostratec in Brasile, a Novo Amburgo, nel prossimo mese di ottobre. (http://www.mostratec.com.br/)

Al riconoscimento detto, si aggiunge l’attestato internazionale di merito per gli alti contenuti matematici Mu Alpha Theta Award from the National High School and Two-Year College Mathematics Honor Society. Inoltre, come per tutti i finalisti delle giornate milanesi, i ragazzi hanno meritato l’iscrizione all’albo delle eccellenze istituito dal Ministero dell’Istruzione a cui farà seguito una gratifica monetaria.

Ricordiamo che il lavoro è una modellazione della diffusione del virus  influenzale.  Partendo dallo studio dei modelli esistenti,  si è controllato (attraverso lo sviluppo di algoritmi risolutivi di equazioni differenziali e di relativi codici MATLAB) come il modello comunemente chiamato Modello Epidemico SIR  (susceptibles, infective, recovered) sia in grado non solo di descrivere ma anche di prevedere l’andamento dell’epidemia (cioè la sua evoluzione temporale e la percentuale di soggetti colpiti). Per la funzione predittiva è necessario  conoscere i dati relativi ad un campione significativo di popolazione nelle prime settimane di sviluppo del virus stesso. I ragazzi hanno utilizzato i dati normalmente raccolti dai “medici sentinella” e reperibili nel  sistema Influnet, rete nazionale di sorveglianza epidemiologica dell’influenza, coordinata dall’Istituto Superiore di Sanità.  A questo, ha fatto seguito lo sviluppo originale di un nuovo modello, decisamente migliorativo del precedente, chiamato a 4 classi perché suddivide ulteriormente la popolazione secondo classi di età.   Il confronto tra teoria e realtà risulta molto buono. Il lavoro, inoltre, ha esplorato le possibilità di utilizzo del modello così creato, per valutare opportune politiche di intervento (per es. vaccinazione,chiusure delle scuole), atte a contenere il diffondersi dell’epidemia.

I ragazzi sono stati supportati dal dottor Luca Bonaventura, docente del Politecnico di Milano, e coordinati dai docenti di matematica e fisica del Liceo Respighi, Elena Bianco, Silvia Dallanoce e Franca Nicoli.