La Scuola‎ > ‎Piani di studio‎ > ‎

Meccanica, Meccatronica ed Energia

pubblicato 27 giu 2013, 10:09 da Ivan Bertotto   [ aggiornato il 05 nov 2016, 06:19 da Gianpietro Rausa ]

Il Diplomato in Meccanica, Meccatronica ed Energia:
  • ha competenze specifiche nel campo dei materiali, nella loro scelta, nei loro trattamenti e  lavorazioni;  inoltre, ha competenze sulle macchine e sui dispositivi utilizzati nelle industrie manifatturiere, agrarie, dei trasporti e dei servizi nei diversi contesti economici; 
  • nelle attività produttive d’interesse, egli collabora nella progettazione, costruzione e collaudo dei dispositivi e dei prodotti, nella realizzazione dei relativi processi produttivi; interviene nella manutenzione ordinaria e nell’esercizio di sistemi meccanici ed elettromeccanici complessi; è in grado di dimensionare, installare e gestire semplici impianti industriali. 
È in grado di: 
  • integrare le conoscenze di meccanica, di elettrotecnica, elettronica e dei sistemi informatici dedicati con le nozioni di base di fisica e chimica, economia e organizzazione; interviene nell’automazione industriale e nel controllo e conduzione dei processi, rispetto ai quali è in grado di contribuire all’innovazione, all’adeguamento tecnologico e organizzativo delle imprese, per il miglioramento della qualità ed economicità dei prodotti; elabora cicli di lavorazione, analizzandone e valutandone i costi; 
  • intervenire, relativamente alle tipologie di produzione, nei processi di conversione, gestione ed utilizzo dell’energia e del loro controllo, per ottimizzare il consumo energetico nel rispetto delle normative sulla tutela dell’ambiente; 
  • agire autonomamente, nell’ambito delle normative vigenti, ai fini della sicurezza sul lavoro e della tutela ambientale; 
  • pianificare la produzione e la certificazione degli apparati progettati,  documentando il lavoro svolto, valutando i risultati conseguiti, redigendo istruzioni tecniche e manuali d’uso. 
Nell’indirizzo sono previste le articolazioni “Meccanica e meccatronica” ed “Energia”, nelle quali il profilo viene orientato e declinato.  

Nell’articolazione “Meccanica e meccatronica” sono approfondite, nei diversi contesti produttivi, le tematiche generali connesse alla progettazione, realizzazione e gestione di apparati e sistemi e alla relativa organizzazione del lavoro.  

Nell’articolazione “Energia” sono approfondite, in particolare, le specifiche problematiche collegate alla conversione e utilizzazione dell’energia, ai relativi sistemi tecnici e alle normative per la sicurezza e la tutela dell’ambiente.

A conclusione del percorso quinquennale,  il Diplomato nell’indirizzo “Meccanica, Meccatronica ed Energia” consegue i risultati di apprendimento descritti nel punto 2.3 dell’Allegato A),  di seguito specificati in termini di competenze. 
  1. Individuare le proprietà dei materiali in relazione all’impiego, ai processi produttivi e ai trattamenti. 
  2. Misurare, elaborare e valutare grandezze e caratteristiche tecniche con opportuna strumentazione.
  3. Organizzare il processo produttivo contribuendo a definire le modalità di realizzazione, di controllo e collaudo del prodotto. 
  4. Documentare e seguire i processi di industrializzazione. 
  5. Progettare strutture, apparati e sistemi, applicando anche modelli matematici, e analizzarne le risposte alle sollecitazioni meccaniche, termiche, elettriche e di altra natura.
  6. Progettare, assemblare, collaudare e predisporre la manutenzione di componenti, di macchine e di sistemi termotecnici di varia natura. 
  7. Organizzare e gestire processi di manutenzione per i principali apparati dei sistemi di trasporto, nel rispetto delle relative procedure. 
  8. Definire, classificare e programmare sistemi di automazione integrata e robotica applicata ai processi produttivi. 
  9. Gestire ed innovare processi correlati a funzioni aziendali. 
  10. Gestire progetti secondo le procedure e gli standard previsti dai sistemi aziendali della qualità e della sicurezza. 
In relazione alle articolazioni:  ”Meccanica e meccatronica” ed  “Energia”,  le competenze di cui sopra sono differentemente sviluppate e opportunamente integrate in coerenza con la peculiarità del  percorso di riferimento.
QUADRO ORARIO
MATERIE ANNO DI CORSO
1 2 3 4 5
Attività e insegnamenti generali comuni agli indirizzi del settore tecnologico
Lingua e letteratura italiana 132 132 132 132 132
Lingua inglese 99 99 99 99 99
Storia 66 66 66 66 66
Geografia 33



Matematica 132 132 99 99 99
Diritto ed economia 66 66
Scienze integrate (Scienze della terra e Biologia) 66 66
Scienze motorie e sportive 66 66 66 66 66
Religione cattolica o attività alternative 33 33 33 33 33
Attività e insegnamenti obbligatori di indirizzo
Scienze Integrate (Fisica)di cui 66 ore di laboratorio complessive per il primo biennio 99 99
Scienze Integrate (Chimica)di cui 66 ore di laboratorio complessive per il primo biennio 99 99
Tecnologie e tecniche di rappresentazione graficadi cui 66 ore di laboratorio complessive per il primo biennio 99 99
Tecnologie informatichedi cui 66 ore di laboratorio complessive per il primo anno 99
Scienze e tecnologie applicateriferite alle competenze relative alle discipline di indirizzo del secondo biennio e del quinto anno 99
Complementi di matematica 33 33
Attività e insegnamenti obbligatori dell'articolazione "Meccanica e Meccatronica"
Meccanica, macchine ed energia 132 132 132
Sistemi e automazione 132 99 99
Tecnologie meccaniche di processo e prodotto 165 165 165
Disegno, progettazione e organizzazione industriale 99 132 165
Totale ore 1056 1056 1056 1056 1056
Totale ore settimanali 32 32 32 32 32
Laboratori
Svolto congiuntamente dai docenti teorico e tecnico-pratico (ITP) 264 561 330

Il quadro orario si articola su sei giorni (dal lunedì al sabato) ed è previsto un rientro fino alle ore 17.00.

L'adozione del registro elettronico in tutte le classi consente alle famiglie di seguire online l'attività scolastica degli studenti e, agli studenti assenti, di rimanere aggiornati poichè offre l'opportunità di conoscere gli argomenti svolti in classe, le verifiche in calendario, le valutazioni conseguite e le assenze cumulate.
Comments