Il poco condiviso da molti

Come è nata l'iniziativa?

 

Nell'anno scolastico 2000/2001, un nostro collega con le sue classi dell'Istituto "O. Romero" di Albino ha avviato l'iniziativa di solidarietà dell'adozione a distanza con la missione dei padri monfortani di Balaka in Malawi, questo grazie alla conoscenza di un amico del Gruppo missioni Clusone.
Il progetto è stato successivamente ampliato e rivolto a tutte le classi dell'istituto grazie al coordinamento degli insegnanti di religione.
L'iniziativa consiste nel raccogliere 1,5 EURO all'anno per ogni studente, al fine di attuare l'adozione a distanza di un bambino, il cui costo annuale è di 250 EURO.
L'obiettivo di tale iniziativa è di far comprendere ai ragazzi che basta poco per fare molto, se quel poco è un valore condiviso da molti. (VAI AL VOLANTINO)

Gli insegnanti di religione dell'Istituto "O. Romero" di Albino.


LE ADOZIONI A DISTANZA NELLE CLASSI

 
Per parecchi anni le adozioni attive nelle classi dell'istituto sono state 5. Dall'anno scolastico 2013-2014 fino alla fine del 2016 le adozioni sono state 4 perchè ci è stato chiesto di sostenere Samuel Kamanga negli studi universitari (la quota annuale dell'adozione con sostegno alla retta universitaria è di 500 euro). Nei primi mesi del 2017 sono state attivate 2 nuove adozioni e abbiamo raggiunto il traguardo delle 6 adozioni di istituto.

Per saperne di più visita la sezione delle schede e le assegnazioni alle classi dei ragazzi adottati a distanza.

I SEND-OFF DELLE ADOZIONI


Nel corso del tempo si sono concluse alcune adozioni a distanza perchè i ragazzi sono diventati autonomi dedicandosi all'attività lavorativa o creando una propria famiglia. Sono rimasti comunque nelle nostre menti e nei nostri cuori e per ricordarli meglio abbiamo dedicato una sezione apposita. Se sei curioso clicca qui...

LE ATTIVITA' STRAORDINARIE REALIZZATE NEL CORSO DEL TEMPO

 

Il sito ufficiale delle adozioni a distanza

"Esiste un paese a sud dell’Africa che sta vivendo una tragedia quotidiana. E’ uno dei paesi più poveri del mondo e conta attualmente 11 milioni di abitanti."

Così inizia la home page del sito http://www.adozioni-malawi.org


Tra le tante notizie arrivateci in questi anni non sono mancate le situazioni estremamente difficili, in particolare la carestia del 2007.