Home page

  Scuola digitale - Cl@ssi 2.0 - Miur 

Iscrizione                                          
                                                                                   

L’azione Cl@ssi 2.0 si propone di modificare gli ambienti di apprendimento attraverso un utilizzo costante e diffuso delle tecnologie a supporto della didattica quotidiana.

Gli alunni e docenti possono disporre di dispositivi tecnologici e device multimediali e le aule vengono progressivamente dotate di apparati per la connessione ad Internet. Le Cl@ssi 2.0 costruiscono, con il supporto dell'A.N.S.A.S. e di una rete di Università associate, un progetto didattico per la sperimentazione di metodologie didattiche    avanzate.

Progetto

La nostra idea 2.0
La nostra idea 2.0, che prevede "one head, one PC", si prefigge uno scopo fondamentalmente diverso da quello del laboratorio multimediale. Infatti l'obiettivo è quello da un lato di fornire all'insegnante strumenti di supporto, ampliamento e integrazione alla lezione frontale, dall'altro di fornire alla classe nel suo complesso strumenti condivisi (appunti realizzati in classe, dispense autoprodotte, ppt) che consentano di migliorare la qualità delle attività didattiche e aumentare le tipologie di informazione utilizzabili. I docenti lavoreranno in team.
Oltre al computer, la postazione multimediale centrale prevede una LIM con strumenti aggiuntivi (webcam, stampante, videocamera, accesso Internet, ecc.) o il collegamento ad apparecchiature presenti nelle aule multimediali.
Il progetto si articola in attività che riguardano l’educazione alla mondialità e all’intercultura e il recupero delle competenze di base e trasversali, con l’obiettivo di favorire l’integrazione degli alunni con difficoltà, sostenere e potenziare i processi di apprendimento, realizzando attività laboratoriali. Si considera di primaria importanza l’uso della tecnologia come mezzo di recupero e integrazione scolastica, in particolare per i soggetti considerati a rischio (alunni di lingua madre non italiana, con disturbi specifici dell’apprendimento, ripetenti, alunni quindi a rischio abbandono).

Gli studenti sono chiamati a produrre contenuti, commentare e integrare gli argomenti, lavorando per progetti e gruppi di lavoro. Prenderanno consapevolezza dei problemi attraverso la discussione, il confronto e l’autovalutazione, accrescendo la loro motivazione e il senso di appartenenza al “gruppo-scuola”. Le metodologie didattiche più utilizzate saranno il cooperative learning, il learning-by-doing, l’apprendimento per scoperta, la didattica per progetti e per problemi, la didattica individualizzata. Il brainstorming, il role-play, le mappe mentali e concettuali saranno le tecniche di lavoro preferenziali,insieme all’uso di video, immagini, slide-show e ad uno stile di lavoro più coinvolgente emotivamente.

Attività: 
A.S. 2013-2014: lavoro di programmazione e di coordinamento
Storie del mondo: un itinerario di conoscenza di linguaggi e di modalità espressive di culture diverse.
Cittadinanza e integrazione: laboratorio finalizzato all’apprendimento di alcune competenze chiave di cittadinanza.
Sostegno allo studio: interventi didattici incentrati sull’apprendimento degli argomenti chiave/ trasversali e sulla semplificazione dei concetti base.
CLIL : apprendere in lingua Inglese alcuni contenuti caratterizzanti l’indirizzo di studi.
Conoscenza di sé: imparare a rapportarsi in modo responsabile con le regole di convivenza civile.

A.S. 2014-2015: Costruzione dell'aula 2.0: acquisti di PC e LIM

            

           


Sapere i saporiIl progetto “Sapere i sapori” intende approfondire i legami che collegano l’agricoltura, l’ambiente, l’alimentazione e la salute.
Gli studenti saranno guidati a conoscere i passaggi che un prodotto fa per giungere dal campo alla tavola. Troppo spesso  i ragazzi ignorano la catena che collega gli alimenti alla terra e al lavoro necessario per produrli, le problematiche quantitative e qualitative connesse al mondo della produzione, della conservazione e della distribuzione dei prodotti agro-alimentari, i rapporti tra qualità dell’alimentazione e salute.