NEWS‎ > ‎

PRESENTAZIONE DELLO “SPORTELLO ASCOLTO”, DEL “PUNTO ASCOLTO RAGAZZI” E DELLO “SPORTELLO SICUREZZA IN RETE”

pubblicato 1 nov 2016, 10:53 da ANTONIO RUGGERO CORTESE   [ aggiornato il 20 nov 2017, 23:18 da ARIANNA MIANZAN ]
Il nostro Istituto, da alcuni anni, realizza un Progetto che prevede l’attivazione di uno “Sportello Ascolto” destinato ad alunni, genitori e docenti. Il servizio è gestito dalla dott.ssa Renata Barbieri, esperta di orientamento, una figura di riferimento in grado di capire le difficoltà dei ragazzi, di mediare la relazione con i genitori e di interagire attivamente con gli insegnanti. La dott.ssa Barbieri sarà presente a scuola in determinati giorni e orari, secondo un calendario stabilito.

I genitori possono accedere allo “Sportello Ascolto” e fissare un incontro individuale con l’esperta telefonando alla segreteria della scuola ( 0424 72096 ) e chiedendo della sig.ra Daniela.


Gli insegnanti, qualora dovessero notare delle difficoltà comportamentali, cognitive, relazionali, possono indirizzare gli alunni allo “Sportello Ascolto” per un colloquio con la dott.ssa Barbieri. In questo caso è necessaria l’autorizzazione firmata da entrambi i genitori.


Lo “Sportello Ascolto” costituisce una concreta occasione, per genitori, alunni e docenti, di trovare supporto nei momenti di difficoltà. Pertanto crediamo fondamentale chiedere la collaborazione di tutti i genitori nel sostenere questo importante servizio, che rappresenta un punto di riferimento ormai consolidato per i nostri ragazzi, le famiglie e i docenti.

È sufficiente barrare la casella “aderisco all’iniziativa” nel tagliando sottostante la presente comunicazione, che il coordinatore di classe provvederà a raccogliere e consegnare alla segreteria della scuola.


Dallo scorso anno scolastico sono attivi anche altri due servizi, entrambi gestiti da insegnanti della scuola: il “Punto Ascolto Ragazzi” e lo “Sportello Sicurezza in Rete”.


Il “Punto Ascolto Ragazzi” è destinato unicamente agli alunni, che possono accedervi liberamente, in orario scolastico, senza alcuna autorizzazione da parte dei genitori. Questo servizio è gestito da due insegnanti del nostro Istituto specificatamente formate, che hanno seguito un corso della durata di quattro anni e sono state preparate per realizzare il cosiddetto “ascolto attivo”. Il loro intervento non ha alcuna valenza terapeutica, ma mira a guidare i ragazzi nella ricerca delle risorse per superare autonomamente le difficoltà. Gli alunni potranno accedere al “Punto Ascolto Ragazzi” inserendo una semplice richiesta scritta nella cassettina posta vicino alla biblioteca, o mediante un form di contatto presente nel nuovo sito “Ben-Essere a Scuola”, raggiungibile da quello dell’Istituto Comprensivo mediante un link o banner.


Lo “Sportello Sicurezza in Rete” è un servizio rivolto ad alunni, genitori e docenti accessibile attraverso un form di contatto presente nel sito “Ben-Essere a Scuola” sopra citato. Questo Sportello è finalizzato alla richiesta di supporto nei casi di problematiche relative all’uso scorretto delle nuove tecnologie; il servizio è gestito da un insegnante dell’Istituto, esperto nell’ambito delle nuove tecnologie e dei rischi connessi all’uso delle stesse. Gli alunni potranno richiedere un colloquio con il docente senza la necessità di alcuna autorizzazione da parte dei genitori.
Comments