FLC CGIL Puglia‎ > ‎

ENEA Brindisi: preoccupazione della CGIL Puglia e della FLC Puglia per il futuro della "Cittadella della ricerca".

pubblicato 9 apr 2018, 04:01 da FLC CGIL Puglia   [ aggiornato in data 9 apr 2018, 04:07 ]

La CGIL e la FLC CGIL di Puglia esprimono viva preoccupazione per il futuro della "Cittadella della ricerca" di Brindisi
visti i mancati investimenti dell’ENEA relativi al progetto “Divertor Test Tokamak (DTT)” un progetto di ricerca sulla  fusione nucleare e l’energia pulita del futuro.
 La D.T.T. sarà un polo scientifico-tecnologico tra i più avanzati al mondo per la ricerca sulla fusione nucleare e sono previsti investimenti pubblici e privati per 500 milioni di euro, l’impiego di oltre 1.500 persone altamente specializzate con ricadute scientifiche, tecnologiche ed occupazionali molto elevate.
In allegato il comunicato
Ċ
FLC CGIL Puglia,
9 apr 2018, 04:01
Comments