Istituto Musicale “Bellini” di Catania: dichiarato lo stato di agitazione

pubblicato 14 ott 2018, 02:47 da FLC CGIL Catania   [ aggiornato in data 14 ott 2018, 02:48 ]
Il personale senza stipendio da luglio. Sistuazione insostenibile.

Giovedì 11 Ottobre 2018, le segreterie provinciali della FLC CGIL, della CISL università e della UIL RUA, insieme alle rispettive Confederazioni, hanno dichiarato lo stato di agitazione dei lavoratori dell’Istituto musicale Bellini di Catania.

I sindacati di categoria e confederali hanno accolto unitariamente e prontamente la richiesta proveniente dall'assemblea dei lavoratori  esasperati dal perdurare della mancanza di corresponsione degli stipendi, fermi al mese di luglio, del salario accessorio dal 2014 ad oggi, delle ore aggiuntive di insegnamento dal 2015 ad oggi, degli arretrati contrattuali, delle ore di insegnamento dei docenti a contratto, per un totale di arretrati che supera la spaventosa cifra di 2 milioni di euro.

I decreti della STATIZZAZIONE e l'impegno degli EE.LL. finanziatori ai sensi della Legge 96/2017 e della L. 205/2017 sono l'unica strada per mantenere in vita il Conservatorio nella città del Cigno Vincenzo Bellini.

Il tempo di ogni ulteriore rinvio è scaduto!

Le organizzazioni sindacali saranno a fianco dei lavoratori dell’Istituto Bellini per scongiurare il disastro che si profila.

Il 17 Ottobre è prevista una nuova assemblea di tutti gli addetti nella quale si decideranno le forme di lotta e mobilitazione necessarie.