8 settembre giornata dell’alfabetizzazione

pubblicato 8 set 2019, 02:29 da FLC CGIL Catania   [ aggiornato in data 8 set 2019, 06:45 ]
L’8 settembre ricorre la giornata dell’alfabetizzazione che ci ricorda l’importanza della conoscenza e dell’istruzione. Partendo da questa occasione ho sviluppato una riflessione sull’importanza dello studio. Ci sono, infatti, aree depresse del mondo in cui in molti, ma soprattutto le bambine, non hanno il diritto di andare a scuola. Al contrario, in Italia in cui l’istruzione è obbligatoria e gratuita si parla di analfabetismo di ritorno e funzionale. Com’è possibile questa contraddizione?
In questi ultimi quindici anni si sono susseguiti ministri e riforme della scuola che, evidentemente, non hanno prodotto i risultati sperati se, come ci dicono le statistiche, i nostri studenti, specialmente al Sud, non vanno bene nelle prove Invalsi relativamente alle competenze di comprensione del testo e della risoluzione di problemi di matematica.
Probabilmente, sarebbe meglio ripensare con serenità alla scuola senza grandi pretese, a piccoli passi, ripartendo dai programmi e dalla serietà che richiede una tale agenzia educativa.
Vi lascio alla lettura del mio articolo dal titolo La parola ci rende uguali?, pubblicato sulla rivista online
vitaminevaganti.com.
                                      Giovanna Nastasi