Diritto internazionale e comunitario

Il Diritto internazionale, chiamato anche "diritto delle genti" (ius gentium), è quella branca del diritto che regola la vita della comunità internazionale degli Stati.

E' dunque un diritto al di sopra degli Stati stessi e dei loro ordinamenti interni.

Nell'ambito di tale branca assume particolare rilievo il "diritto internazionale privato" che costituisce una figura autonoma di ogni ordinamento giuridico statale.

Il diritto internazionale privato è infatti costituito dall'insieme delle regole atte a individuare il diritto materiale applicabile a determinate fattispecie che presentino delle connessioni con i diversi sistemi giuridici nazionali. 

Le norme di diritto internazionale privato individuano, pertanto, i criteri in base ai quali ogni Stato deve regolare rapporti che presentino elementi di estraneità rispetto all'ordinamento statale nel quale è sorta una determinata questione (per esempio: un contratto di affitto di un immobile situato in Italia di proprietà di un cittadino francese concluso con un cittadino tedesco, rispetto al quale sorge una questione relativa alla manutenzione straordinaria dello stesso ovvero un matrimonio contratto in uno stato tra cittadini di stati diversi).

In un'accezione più estesa, il diritto internazionale privato disciplina anche questioni di "diritto processuale civile internazionale", quali, ad esempio, la delimitazione della giurisdizione del giudice statale, ed i presupposti dell'efficacia e dell'esecuzione forzata delle sentenze straniere e degli atti pubblici resi all'estero da autorità straniere.

A differenza del diritto internazionale pubblico, le norme di diritto internazionale privato, fanno generalmente parte dell'ordinamento giuridico interno dei singoli Stati nazionali, in quanto sono emanate dai rispettivi organi legislativi e destinate ad essere vincolanti esclusivamente in essi.

Oltre tali ipotesi fatti salvi i casi in cui le norme di diritto internazionale privato sono contenute in Convenzioni internazionali cui l'ordinamento interno si adegua tramite il procedimento di adesione e di esecuzione, oppure i casi di disposizioni normative emanate da organismi sovranazionali cui un determinato ordinamento statale appartiene (ad esempio gli organismi comunitari europei).

In queste ipotesi, la modalità di risoluzione del conflitto tra ordinamenti sarà uniforme tra tutti gli Stati aderenti ad una determinata convenzione di diritto internazionale privato o comunque tenuti all'applicazione di una fonte normativa di origine sovranazionale.

Nell'ambito del diritto internazionale, a livello europeo, particolare importanza, infine, assume il diritto comunitario, termine con il quale si identifica l'insieme delle norme relative all'organizzazione e allo sviluppo dell'odierna Unione Europea, (già denominata Comunità Europea), ed i rapporti tra questa e gli Stati membri.


I nostri professionisti sono disponibili a fornire assistenza legale in tali ambiti sia a cittadini italiani che stranieri che ne abbiano necessità.

Cliccando sui link che seguono è possibile accedere ad una raccolta di giurisprudenza curata dai nostri autori, periodicamente aggiornata in materia.

GIURISPRUDENZA DIRITTO INTERNAZIONALE E COMUNITARIO

Post visualizzati 1 - 5 di 5. Visualizza altro »