FISCO & Amministrazioni Fiscali nel Mondo

Costi Black List: eliminate le regole sulla indeducibilità

La Legge di Stabilità per il 2016 ha soppresso la disciplina che limitava la deducibilità dei costi sostenuti dalle imprese italiane nei rapporti con imprese estere localizzate nei paradisi fiscali (cd. “ Costi Black List ”), già modificata con il c.d. Decreto “Crescita e internazionalizzazione delle imprese”.

Eliminazione dei Costi Black List


La Legge di Stabilità per il 2016 (Legge 208/2015), oltre a modificare la disciplina “CFC Black List“, ha eliminato la normativa sui Costi Black List (abrogando i commi da 10 a 12-bis dell’art. 110 del TUIR), con le seguenti conseguenze:
  • Dal 1° gennaio 2016 tutti i costi sostenuti dall’impresa sono deducibili in base alle regole ordinarie previste dall’art. 109 del TUIR.
  • Risulta soppresso anche l’obbligo, precedentemente previsto, della separata indicazione in dichiarazione dei Costi Black List e, pertanto, anche la relativa sanzione amministrativa disposta per il caso di violazione di tale obbligo (art. 8, comma 3-bis, D.Lgs. 471/1997).

Stati Membri dell’Unione Europea UE

Paesi Candidati ad entrare nell'Unione Europea UE

Altri Stati

AVVERTENZE LEGALI - Il contenuto del sito web "www.dottoricommercialistilondra.com" è di carattere puramente divulgativo e, pertanto, non costituisce offerta diretta al pubblico e non intende in alcun modo favorire reati fiscali, riciclaggio di denaro, esportazione di capitali, terrorismo ed altri illeciti. Nessuno dei nostri servizi è svolto direttamente in Italia; su richiesta, è possibile unicamente il contatto con professionisti regolarmente abilitati, nostri referenti, dietro rilascio di fattura e regolare pagamento anticipato. La navigazione di questo sito web è subordinata alla conoscenza e piena accettazione delle nostre condizioni di erogazione dei servizi e dell'informativa sul trattamento dei dati.