Giulio non sta mai fermo: comunicare, accogliere e innovare

Compito della scuola è formare il cittadino competente capace di comprendere la complessità del presente, modulando metodologie e contenuti adatti ai bisogni specifici. L’istituto opera in un contesto complesso: insuccessi scolastici pregressi, dispersione, presenza significativa di diversamente abili, DSA e BES, alto numero di studenti stranieri. La personalizzazione dei percorsi è possibile grazie all’utilizzo di formati e linguaggi innovativi e grazie alla ricomposizione dei saperi che il web consente. La scuola mira a costruire una cultura del lavoro coniugata con l’educazione alla cittadinanza e sono quindi da sviluppare competenze trasversali quali: pensiero critico, creatività, iniziativa, problem solving, valutazione del rischio e capacità di gestione costruttiva dei sentimenti. Gli studenti dell’istituto tecnico per il turismo, in particolare, hanno bisogno di sviluppare competenze linguistiche specifiche all’interno di compiti di realtà organizzati in setting laboratoriali. Il progetto si articola intorno allo sviluppo delle competenze linguistiche in un laboratorio dotato di tecnologie innovative e allo sviluppo di competenze professionalizzanti, coerenti con il profilo di uscita, in un laboratorio che simula la reception di un albergo.


 
 
 
 

Caratteristiche del Progetto

Obiettivi specifici

Visto l’alto tasso di pendolarismo (superiore al 40%) degli studenti dell'Istituto, è possibile applicare la legge 243/79 (Legge Valitutti) con moduli orari da 50’. Si utilizza il tempo scuola restante, in orario pomeridiano, per attività di potenziamento delle competenze linguistiche e professionalizzanti.
Nel laboratorio linguistico polifunzionale, sarà possibile impostare una didattica personalizzata in relazione ai bisogni e ai profili cognitivi degli allievi, e acquisire competenze linguistiche attraverso attività professionalizzanti:
costruire itinerari turistici e materiale pubblicitario in più lingue;
riconoscere le peculiarità organizzative delle imprese turistiche attraverso software dedicati;
fare ricerche di marketing.
Nel laboratorio desk reception si simulerà la situazione concreta dell’accoglienza in albergo attraverso compiti di realtà con un software dedicato: gestione check-in, gestione prenotazioni, gestione rapporti con prefettura per gli alloggiati, gestione pagamenti, utilizzo planning, fatturazione, check-out, assistenza e promozione post soggiorno. In entrambi i laboratori si favorirà un raccordo interdisciplinare tra discipline turistiche e aziendali, diritto, geografia turistica, arte e territorio, italiano e lingue.

Strategie di intervento adottate dalla scuola per le disabilità ed eventuale impiego di ambienti e dispositivi digitali per l’inclusione o l’integrazione degli allievi con bisogni educativi speciali

L’ implementazione delle dotazioni tecnologiche per le classi, prevista dal presente progetto, ha lo scopo di ampliare l’accessibilità e la personalizzazione dei percorsi di studio, sia attraverso software assistivi online sia attraverso device multimodali, di cui l'istituto è già in buona parte dotato. La presenza delle LIM in molte aule e gli eventuali futuri acquisti diffonderanno ulteriormente l’impiego di documenti per la didattica di tipo multimodale, quindi fruibili mediante appositi controlli (periferiche di input o output) da alunni con varie disabilità. Il punto d’arrivo è trasformare tutte le aule in “aule digitali”, in cui le tecnologie, grazie alla multimodalità dei documenti elettronici, consentano di articolare contemporaneamente la medesima lezione personalizzandola su diversi bisogni educativi.
L’Istituto vanta una lunga tradizione di progettualità diffusa di innovazione didattica e un’attenzione particolare per le disabilità e i bisogni educativi speciali degli allievi. In particolare, le azioni attuate sono:
  • sostegno psicologico in collaborazione con le psicologhe
  • sportello settimanale destinato a studenti DSA e BES
  • progetto accoglienza per le classi prime e patto formativo
  • formazione degli studenti in modalità peer education per la prevenzione dei bullismi
  • formazione dei docenti su tematiche relazionali e didattica digitale
  • sportelli sul metodo di studio
  • potenziamento linguistico, in particolare corsi di italiano L2 per studenti stranieri

Descrizione del singolo progetto e descrizione di come le attrezzature si integrano con quelle esistenti


Il progetto prevede la realizzazione di due laboratori professionalizzanti, uno linguistico polifunzionale e l’altro orientato alle competenze specifiche del profilo d’uscita.
Il laboratorio linguistico polifunzionale sarà dotato di 20 postazioni allievo in cui ogni studente ha un pc, una Interfaccia Multimediale hardware e una cuffia professionale con microfono. In questo modo, il docente può comunicare direttamente con ciascun allievo e assegnare attività differenziate relativamente alle 4 abilità previste da QCER e altre attività da svolgere attraverso il pc, quali realizzazione piani di marketing per prodotti turistici o itinerari. Esso verrà realizzato nell’attuale lab 9a e 9b, aula oggi articolata in due piccoli ambienti separati da parete in cartongesso, che si intende eliminare per creare un'aula con pavimento flottante per alloggiare gli impianti.
Il laboratorio Desk reception, dotato di bancone da hotel, sarà realizzato nell’attuale laboratorio informatico 21: sarà necessario spostare le postazioni dei pc per liberare un’area dove sistemare il bancone medesimo e le sedie con tavoletta scrittoria. Il laboratorio è destinato alla simulazione del processo lavorativo che caratterizza la figura del receptionista: gestione prenotazioni e check-in, gestione rapporti con prefettura per gli alloggiati, gestione pagamenti, utilizzo planning, fatturazione, check-out, assistenza e promozione post soggiorno, creazione pacchetti promozionali e tour turistici.

Informazioni sulle strumentazioni necessarie alla realizzazione dei laboratori, sugli interventi di rimodulazione degli spazi, da mostrare anche attraverso un layout grafico, e sulle modalità di utilizzo delle attrezzature che si intende acquisire, evidenziando in particolar modo gli elementi innovativi nel processo di formazione e di potenziamento delle competenze delle studentesse e degli studenti che si vogliono sviluppare.

  1. Il Laboratorio linguistico polifunzionale prevede 1 postazione docente (Mixer audio/video, 2 PC, 1 surface control) e 20 postazioni allievo (PC, Sistema di controllo audio personale, cuffia + microfono). L’insegnante interagisce con gli studenti mediante la propria consolle di regia, che si sviluppa attraverso un mixer audio / video analogico / digitale (matrice input / output di tutte le periferiche audio video del sistema):
  2. Il Laboratorio Desk reception si articola in due aree definite: un’area informatica, con postazioni pc - già in dotazione della scuola - e un’area desk reception, che si compone di bancone da reception secondo specifiche progettuali, un pc all-in-one e un tablet con accesso al videoproiettore, una stampante a colori, uno scanner, un telefono con funzioni di centralino, una bacheca chiavi, 2 sgabelli, 15 poltroncine con tavoletta scrittoria, 11 tablet. Questo angolo di lavoro, gestito da software dedicato, è destinato alla didattica per compiti autentici. Parte della classe potrà lavorare dietro e intorno al desk, mentre un altro gruppo potrà svolgere altre attività al pc.


Elementi di congruità e coerenza della proposta progettuale con il PTOF della scuola


La Priorità strategica 4 individuata dal PTOF è il “Miglioramento degli ambienti di apprendimento”. Nell’a.s. 2015/16 tutte le aule sono state dotate di un PC per l’uso del registro elettronico, si è ampliata e migliorata la rete wifi già esistente, si sono migliorate le dotazioni hardware al fine di innovare la didattica anche con l’ausilio multimediale, sono state create tre aule multimediali attrezzate con proiettori, casse acustiche, stampanti. Nell’a.s. 2016/17 con i finanziamenti del PON “Giulio… smart! Abitare il futuro a scuola” si sono realizzate una classe 3.0, sei aule attrezzate con LIM e si è sostituito il sistema audio-video dell’aula magna. Il cuore del progetto di ASL del corso turistico è stato individuato dai Consigli di Classe nel potenziamento delle lingue straniere (con il conseguimento delle certificazioni linguistiche - livello B1) e nelle forme di turismo sostenibile e responsabile. I due laboratori progettati si inseriscono nelle azioni già avviate e nelle finalità didattiche del percorso turistico.