Potenziamento dell'educazione al patrimonio culturale, artistico, paesaggistico

Descrizione progetto

Il progetto si prefigge lo scopo di creare un percorso turistico fruibile da tutti (normodotati, disabili motori, ipovedenti) e attività di accompagnamento da parte degli studenti della scuola ad altri studenti in visita alla città (peer to peer). Si costruisce un percorso nel centro della città che tocchi i principali monumenti e attrattive legate al patrimonio storico, culturale e paesaggistico il cui contenuto viene adattato alle varie età degli studenti in visita. Lo studio del percorso è attento ad evitare le barriere architettoniche. Si pensa anche di costruire, attraverso l'utilizzo di ditte specializzate,un percorso tattile per i non vedenti e la realizzazione di un modello tridimensionale del percorso stesso. Propedeutici a questa attività saranno gli incontri con formatori provenienti dal servizio del Comune di Torino 'Disabilità sensoriali', nonché la visita alla Biblioteca braille dell'Unione Italiana Ciechi e la ricognizione al Museo Egizio di Torino, già in possesso di un percorso tattile. Si realizza un modello di e-book con descrizioni, quiz, attività in cui si inseriscono le foto delle varie classi partecipanti. Si realizza un sito, anche con descrizione audio, per pubblicizzare l'iniziativa, i percorsi e le sue peculiarità. Attraverso il sito sarà possibile anche prenotare le visite. Si realizza una brochure per pubblicizzare la proposta ad altre scuole.

Caratteristiche del Progetto

Contesto di riferimento

L'istituto ha una specifica complessità in rapporto agli elementi complessivi del contesto in cui opera e ai bisogni differenziati degli studenti adolescenti dei corsi diurni. Gli studenti iscritti ai corsi diurni nell'anno scolastico 2016/17 sono stati 670. Forti sono i segni di disagio da connettere alla disgregazione del nucleo familiare aggravata dalla crisi economica. Con formazione culturale limitata, con problemi linguistici e di integrazione, le famiglie in molti casi non sono in grado di supportare i figli nelle esigenze scolastiche. In ingresso spesso gli alunni hanno già subito non pochi fallimenti e nelle classi prime è basso il numero degli allievi in corso. Il dato più importante di questi ultimi anni riguardante la popolazione scolastica è l’elevato numero degli stranieri, che rappresentano il 20% circa degli iscritti, provenienti dal quartiere di San Salvario, dove l’Istituto è collocato, ma anche dai quartieri della zona sudovest dell’area metropolitana e dalla prima cintura. Un altro dato rilevante riguarda il numero di studenti diversamente abili, per i quali l’Istituto ha una lunga tradizione di inserimento. Nel corrente a.s. gli studenti diversamente abili sono 49, fra cui alcuni ipovedente mentre numerosi sono gli studenti DSA e BES (87 casi)

Obiettivi del progetto

Consapevoli della scarsa conoscenza del valore artistico, culturale e paesaggistico del territorio e degli spazi urbani da parte degli studenti della nostra scuola, aspetto particolarmente significativo per gli allievi di un indirizzo tecnico-turistico, si ritiene opportuno lavorare per incrementare la conoscenza del territorio e rendere consapevoli della ricchezza artistica culturale storica paesaggistica delle territorio con lo scopo di: • Migliorare le competenze di diffusione sia orale che scritta delle conoscenze acquisite • Migliorare il linguaggio tecnico specifico del settore turistico • Sviluppare competenze per realizzare percorsi peer to peer di accompagnamento per scolari e studenti di scuole in visita sul territorio con particolare e specifica attenzione alla eventuale presenza di allievi ipovedenti e/o con difficoltà motoria

Caratteristiche dei destinatari

I destinatari sono un gruppo classe di studentesse e studenti del secondo biennio della scuola secondaria di secondo grado, indirizzo tecnico - turistico. Nello specifico gli studenti della nostra scuola presentano una grandissima etereogenità per provenienza geografica, sociale, culturale. Ci pare quindi opportuno intervenire per accrescere le loro conoscenze del territorio che vivono e frequentano spesso inconsapevoli del suo valore artistico, architettonico, storico e paesaggistico. Ci pare anche importante accrescere in loro la capacità di interagire con allievi diversamente abili come miglioramento della pratica di cittadinanza attiva. Quindi si favorirà la partecipazione anche di allievi stranieri bisognosi di sviluppare le competenze linguistiche di italiano ai fini dell’inserimento nel contesto scolastico, sociale e territoriale, attraverso una più profonda conoscenza del contesto cittadino in cui si stanno inserendo e allievi con disabilità motoria e psichica, con particolare attenzione a studenti ipovedenti e in carrozzina

Apertura della scuola oltre l’orario

La scuola aperta al pomeriggio e durante il periodo estivo, seppure favorita dalla flessibilità dell’orario curricolare (unità orarie da 50 minuti e recupero dei 10 minuti in attività didattiche di potenziamento), richiede la mobilitazione di numerose risorse per garantire sia il coordinamento delle attività sia la sorveglianza dei partecipanti alle offerte formative nonché gestione dei locali utilizzati. A tale scopo è necessaria una azione condivisa da diversi attori che lavorano all'interno dell'istituto: il personale docente interno sarà impegnato nel coordinamento delle attività didattiche, nella sorveglianza e nel monitoraggio di tutte le azioni intraprese e nel tutoring degli studenti; il personale ATA sarà utilizzato per la sorveglianza, la pulizia dei locali ed eventuali servizi utili allo svolgimento delle attività (fotocopie ecc); personale esterno selezionato coadiuverà i docenti nella realizzazione pratica delle attività. Si darà la precedenza alle associazioni del quartiere allo scopo di rafforzare il legame con il territorio e la condivisione di risorse, nonché la partecipazione degli studenti alla vita della comunità in cui sono inseriti. La scuola sarà aperta 4 pomeriggi a settimana, per un totale di 8 ore settimanali, durante i quali si inseriranno i moduli progettati. Durante il periodo estivo si dedicheranno 2 settimane (3 incontri di 2 ore a settimana) alla fase conclusiva delle azioni intraprese.

Coinvolgimento del territorio in termini di partenariati e collaborazioni

Il coinvolgimento del territorio prevede la collaborazione con : dipartimento di didattica di Palazzo Madama e del Museo Egizio,di Torino con i quali si prevede di avviare un'attività di visite specifiche per ipovedenti con la possibilità di un percorso tattile, sonoro e in braille le circoscrizioni 1 e 8 della città di Torino sulle quali insistono i percorsi progettati Unione dei ciechi e degli ipovedenti Onlus (U.C.I), sezione di Torino con i quali avviare un percorso di formazione di base per gli studenti all'attività di accompagnamento dei compagni ipovedenti Servizio Educativo Disabilità Sensoriali del Comune di Torino Le altre scuole sul territorio alle quali offrire in uso il percorso ideato nel progetto MuseoTorino, museo diffuso e virtuale della città per la creazione di percosri urbani finalizzati a diffondere la conoscenza della città. Biblioteca braille e tiflologica della città di Torino

Modalità di coinvolgimento di studentesse e di studenti e famiglie nella progettazione da definire nell’ambito della descrizione del progetto

Fase iniziale (precedente l’attuazione delle azioni progettate): partecipazione ad incontro iniziale per presentazione del progetto e definizione del loro ruolo incontri di formazione con specialisti dei bisogni degli ipovedenti e con disabilità motorie creazione di una mappa dei luoghi d'interesse culturale, artistico paesaggistico della città ricognizione del territorio per rilevazione della presenza di eventuali barriere architettoniche predisposizione di un sito per la raccolta dei materiali, della documentazione foto e video progettazione di materiali didattici utilizzando le risorse web Fase intermedia (durante l’attuazione delle azioni progettate): diario di bordo digitale, documentazione foto e video, attività di debriefing e metacognitiva implemantazione del sito e creazione (work in progress) dell'ebook Fase finale (a conclusione del progetto): realizzazione del percorso di visita, documentazione del percorso attraverso foto e video presentazione dei risultati alla scuola e ai genitori con un evento pubblico compilazione di un questionario di gradimento da parte dei fruoitori del percorso questionario di valutazione sulla ricaduta culturale dei partecipanti al progetto

Metodologie e Innovatività

Lezioni frontali esplicative sul patrimonio artistico, paesaggistico, culturale storico della città, con particolare riferimento ai siti che godono di maggiorre visibilità a livello sia nazionale che internazionale (Storytelling) Lezioni con esperti del settore sulla diversa modalità di fruizione del territorio da parte di persone con disabilità visiva e/o motoria Attività laboratoriale di realizzazione di percorsi turistici idonei alle diverse tipologie di fruizione (età, scuole, disabilità) con creazione di materiali scritti e informatici (e-book) Utilizzo della rete per ricerca di siti e percorsi nella città Progettazione di plastici in 3D e tiflotecnici dei principali monumenti e dei percorsi turistici offerti fruibili tattilmente dagli ipovedenti (Learning by doing and by creating) Tutoraggio e peer-education: gli studenti realizzano un percorso turistico accessibile a disabili motori e ipovedenti con la collaborazione dei loro compagni presenti nella scuola portatori di tali disabilità. Terminata l'attività progettuale, la praticheranno con studenti provenienti da altre scuole, non solo cittadine, svolgendo il compito di accompagnatori turistici.

Coerenza con l’offerta formativa

Il Collegio dei Docenti dell’11 ottobre 2016 e il Consiglio d’Istituto del 17 ottobre 2016 ha deliberato l’attuazione dei Progetti divisi secondo le seguenti macroaree: 1. Sostegno, orientamento, prevenzione del disagio e lotta alla dispersione 2. Valorizzazione delle eccellenze 3. Cittadinanza, formazione e lavoro. Ai progetti della macroarea 1 e 3 si collega il presente progetto.Inoltre si ricollegano i seguenti progetti: Pensieri sull’arte: si propone di approfondire contenuti disciplinari offrendo agli studenti la possibilità di ampliare le loro conoscenze e competenze in ambito storico/artistico Erranti senza errori: è finalizzato a sviluppare conoscenze, capacità e competenze su turismo sostenibile e responsabile, inteso come strumento in grado di educare i giovani alla cittadinanza attiva. Display your abilities: Il progetto prevede un laboratorio teatrale cogestito con persone diversamente abili, nell'ambito del progetto Erasmus Teatro tra musica e arte: si propone di far riconoscere e apprezzare il valore dei beni culturali, artistici e musicali, anche attraverso la produzione di elaborati multimediali. Viaggiare consapevol-mente: progetto di alternanza scuola lavoro del corso turistico che prevede il potenziamento delle lingue straniere e forme di turismo sostenibile e responsabile. Laboratorio creativo-espressivo: Il progetto intende favorire l’inclusione e l’integrazione scolastica degli alunni diversamente abili

Inclusività

L’Istituto vanta una tradizione di progettualità diffusa di innovazione didattica e un’attenzione particolare per le fasce deboli. Negli ultimi anni nella pratica educativa e didattica si è cominciato ad utilizzare sempre più segmenti di apprendimento partecipativo, che arricchiscono il già consolidato lavoro di gruppo. La mission della scuola è migliorare di anno in anno l’offerta formativa e il processo di apprendimento/insegnamento in un’ottica sistemica. Ciò richiede una pluralità di risorse, umane e finanziarie, una strategia di gestione, una promozione alla progettualità, all’innovazione didattica e alla formazione dei docenti, una interlocuzione continua con il territorio. Compito dei docenti è creare un clima accogliente e collaborativo e offrire percorsi centrati sul successo scolastico. E’ importante valorizzare le singole potenzialità degli studenti attraverso: formazione degli studenti in modalità peer education per l'accrescimento delle buone pratiche di inclusività e collaborazione consolidamento delle competenze di base attraverso un approfondimento della realtà artistica,culturale,storico paesaggistico della città e del territorio potenziamento linguistico specifico del turismo, dell'arte e della storia

Impatto e sostenibilità

Per valutare l'impatto del progetto sulla comunità scolastica nonchè sui diversi fruitori si prevedono attività di osserbazione e valutazione in itinere e finale quali: questionari di autovalutazione rispetto sia alla fase progettuale che pratica questionari digradimento del progetto rivolti agli studenti relazione finale dei tutor e feedback degli esperti coinvolti in seguito a un monitaraggio complessivo dell'accresciuta conoscenza del patrimonio artistico, culturale e paesaggistico e la relativa competenza nella fruizione e nella valorizzazione dello stesso negli studenti partecipanti al progetto piattaforma e sito dedicato (doc.giulio) per la raccolta e l’analisi comparata di questionari, relazioni, materiali didattici diario di bordo calendario delle attività condiviso e-book , raccolta di immagini e testimonianze delle diverse esperienze

Prospettive di scalabilità e replicabilità della stessa nel tempo e sul territorio

Divulgazione del progetto alla comunità scolastica e al territorio: Inclusione del progetto nel PTOF; pubblicazione del progetto nella homepage del sito Giulio; presentazione del progetto nei consigli di classe aperti ai genitori; restituzione dei risultati del progetto alla Circoscrizione di riferimento perché venga condiviso con le altre scuole del territorio attraverso i suoi canali di divulgazione; Documentazione del progetto finalizzata alla sua replicabilità: pubblicazione di tutti i materiali didattici e documenti nel Googlesite del progetto per diffondere e replicare l’esperienza con altri studenti non coinvolti direttamente; descrizione dei moduli previsti (durata - destinatari - azioni); tabulazione e pubblicazione dei dati raccolti che permettano di leggere l’efficacia delle azioni intraprese; creazione di una repository all’interno del sito per la raccolta dei materiali prodotti dagli studenti; incontri di ricercazione e debriefing tra docenti coinvolti e non coinvolti

Coinvolgimento degli Enti Locali

Il progetto necessità evidentemente del coinvolgimento degli enti locali, sia pubblici che privati. In primis il Comune di Torino, nello specifico lo sportello 'Informa disabili' e il 'Servizio Educativo Disabilità Sensoriali'. Viene ritenuto indispensabile anche il coinvolgimento delle Circoscrizioni 1 e 8, sia per una maggiore diffusione dell'iniziativa presso le altre scuole, sia per valorizzare il patrimonio artistico, culturale e paesaggistico specifico del territorio in cui sorge la nostra scuola. Per la formazione necessaria alla conoscenza dei bisogni della disabilità visiva, si farà riferimento all'Unione Italiana Ciechi. Farà parte della progettazione la ricerca di aziende specializzate nella realizzazione di modelli in 3D teflotecnici. Il Museo Egizio di Torino sarà coinvolto come modello di Museo fruibile da ipoveventi e disabili motori. Palazzo Madama parteciperà come attore ultimo del progetto, poichè si prevede l'implementazione di un percorso 

SelectionFile type iconFile nameDescriptionSizeRevisionTimeUser
Comments