TEOREMA DELL'ELEMENTO MANCANTE

Il futuro è aperto. Ed è particolarmente ovvio che nel caso dell’evoluzione della vita il futuro fu sempre aperto. È chiaro che nell’evoluzione della vita ci furono possibilità quasi infinite. Ma esse furono possibilità largamente esclusive: così la maggior parte dei passi evolutivi erano scelte esclusive: così la maggior parte dei passi evolutivi erano scelte esclusive che distruggevano molte possibilità. Di conseguenza, solo relativamente poche propensioni poterono realizzarsi. Nondimeno la varietà di quelle realizzatesi è stupefacente. Io credo che si sia trattato di un processo in cui si sono fusi sia accidenti che preferenze, preferenze degli organismi per certe possibilità: gli organismi erano in cerca di un mondo migliore. E le possibilità preferite erano, in verità, attraenti.

Karl Popper



Abstract: la teoria darwiniana ha spiegato l’evoluzione degli esseri viventi sulla terra. Tuttavia la teoria evoluzionistica, che ha avuto notevoli e successivi aggiustamenti nel corso della storia, non è mai stata considerata completa. Dalla teoria genealogica siamo passati a quella ecologica, da quella ecologica poi a quella sociologica e, infine, da quella sociologica a quella simbiotica. Tutte aggiunte e aggiustamenti necessari per descrivere meglio l’evoluzione della vita sulla terra. Eppure, c’è uno o ci sono più elementi mancanti. L’ipotesi qui proposta è che l’unico elemento mancante sia la multidimensionalità evolutiva, che è un elemento che contiene e continua tutti gli elementi ulteriormente integrabili.

  •